Urinò sui cadaveri dei talebani: funerali da eroe per il marine

A oltre due anni di distanza da quell’increscioso episodio Rob Richards è morto per overdose. Nonostante la corte marziale condannò le sue azioni, gli è stato riservato un funerale di Stato

Funerali da eroe per uno dei marine che fu ripreso in Afghanistan mentre urinava insieme ad altri tre commilitoni sui resti di alcuni talebani appena ammazzati. Era il gennaio 2012 e quelle immagini postate su YouTube scioccarono l’America, misero in imbarazzo la Casa Bianca e rischiarono di innescare reazioni pericolosissime. Tanto che il presidente Barack Obama fu costretto a intervenire, e l’allora segretario di stato Hillary Clinton espresse "sconcerto" per quanto accaduto. Mentre l’ex capo del Pentagono Leon Panetta parlò di atti "assolutamente vergognosi".

Ora Rob Richards, cecchino scelto, a oltre due anni di distanza da quell’increscioso episodio è morto per overdose. E, come a molti reduci dell’Afghanistan, gli è stato riservato un funerale con tutti gli onori nello storico cimitero di Arlingon, dedicato ai caduti di tutte le guerre combattute dall’America. Una cerimonia con tanto di carro che trasporta la piccola bara, contenente le sue ceneri, ricoperta dalla bandiera americana. E un gruppo di marine in alta uniforme che sfoderano le sciabole. Eppure Richards è stato giudicato da una corte marziale che ha definito le sua azioni come "portatrici di discredito alle forze armate americane e all’intero Paese". Una delle tante contraddizioni, anche morali, che nascono quando si parla di guerra. "Ma forse stavolta - è l’amara considerazione del Washington Post - si è forse superato il limite". E proprio mentre Obama afferma con forza che l’America non è in guerra contro l’islam, e cerca di rafforzare un’immagine del suo Paese civile e tollerante, contro la barbarie dell’Isis.

Commenti
Ritratto di Franco_I

Franco_I

Dom, 22/02/2015 - 22:04

Se fosse accaduto in Italia con tutti i FALSI BUONI, gli avrebbero dato l'ergastolo. Basta vedere come si stanno comportando con i due Marò e chi li ha consegnati gode di piena libertà e privilegi!

Raoul Pontalti

Dom, 22/02/2015 - 22:05

Eccolo il simbolo dell' occidente corrotto e corruttore e per questo idolo dei bananas: un assassino drogato marcio sì da morire di overdose che l'unica cosa memorabile che fece nella sua miserabile vita fu di orinare sulle sue vittime. Un vero occidentale...

Solist

Dom, 22/02/2015 - 22:20

io lo avrei condannato per non aver urinato sui medievali da vivi

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Dom, 22/02/2015 - 22:39

@Raoul Pontalti: Occidentale o no penso che non si possa giudicare se ha vissuto una "miserabile" vita come Lei la definisce, a meno che Lei non sia in possesso del fascicolo personale del disgraziato. Forse alcuni gesti non si possono accettare ma da qui a dare del miserabile ne passa acqua. Poi, l'esempio di vita civile che vediamo tutti i giorni dai NON occidentali, beh, preferisco essere un fiero Occidentale. Quanto meno rende più onore combattere un Talebano o dei pazzi terroristi che bruciano, trucidano per sport, propaganda o onnipotenza!!

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 23/02/2015 - 01:24

Spero che i guerriglieri dell ISIS ricevano lo stesso trattamento , a prescindere.

bret hart

Lun, 23/02/2015 - 07:02

raul pontalti 6 un idiota

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Lun, 23/02/2015 - 08:00

grazie a Dio questo miserabile infame è morto,questi sono i vostri amici-padroni gringos.

Walter68

Lun, 23/02/2015 - 08:05

Questo personaggio non era migliore di quelli che uccideva. Purtroppo, gli eserciti occidentali sono pieni di questi esaltati che vengono reclutati dalle periferie, spesso delinquenti e spacconi.

Georgelss

Lun, 23/02/2015 - 08:25

Pontalti taci. Sei piu vile e piu infame di lui. Vattene in bangladesh a marcire.L'occidente non vuole rifiuti come te che sputano sul piatto dove mangiano.

cgf

Lun, 23/02/2015 - 08:33

Muore la pecora, muore l'agnello, muoiono il bue e l'asinello, muore la gente piena di guai, ma i politici di professione, quelli che non hanno mai prodotto/lavorato non muoiono mai

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 23/02/2015 - 08:49

Ovvio che l'ipocrisia è tipica della ns. società. Prima li mandano a fare la guerra, e li sparano pallottole vere non minchiate tipo quelle che leggo. Quando una persona è in quelle condizioni è spinto a fare azioni che nella normalità non farebbe mai. Benissimo hanno fatto a tributare gli onori militari ad un ragazzo che forse si è drogato per quanto gli stupidi soloni, l'hanno spinto a fare.

alberto_his

Lun, 23/02/2015 - 09:12

Ognuno ha gli eroi che si merita

elalca

Lun, 23/02/2015 - 09:25

#franco-de(mente): provi a rileggersi una piccolissima parte della storia del suo popolo (1932/1945) e, ammesso che riesca a capire, pensi a cosa hanno combinato......cialtrone!

Roberto Casnati

Lun, 23/02/2015 - 09:30

La stupidità yankee è oramai proverbiale e sennò come farebbero tante guerre?

sbrigati

Lun, 23/02/2015 - 10:00

Di miserabile ci sono solo i commenti di due dei soliti frustrati che criticano i comportamenti degli altri solo per poter trovare uno sfogo alla propria vita insulsa.

antonioball73

Lun, 23/02/2015 - 10:47

comincio a capire perche' gli americani le buscano da tutte le parti.con la loro stupida propaganda ( e i soldi)riescono a convincere ad arruolarsi solo tossici,reietti e qualche disperato. poi in guerra fanno sxxxxxxxe con i morti e le prendono dai vivi.ah dimenticavo,sono riusciti pure a convincere i bananas a cercare armi di distruzione di massa in iraq,a invadere l'afghanistan per stanare bin laden che era (forse) in pakistan.e adesso vi stanno convincendo che 7 miliardi di persone devono avere paura di 8000 cxxxxxxi dell'isis.ma fin quando sarete cosi' stupidi da pensare che urinare su un cadavere sia un simbolo di civilta'e democrazia da esportare sara' facile convincervi di tutto

Massimo25

Lun, 23/02/2015 - 11:21

Io personalmente avrei lasciato questa notizia passare senza scriverla. In guerra non possono esistere le buone maniere ed é sempre una cosa sporca per tutti. Certo fare passare per un eroe un ragazzo che ha umiliato oltre ogni limite il nemico e metterlo anche come notizia,non fà altro che fomentare l'odio verso il nemico che ora siamo noi occidentali. Qui manca purtroppo il buon senso del cronista in questione. Gli USA comunque devono smetterla di creare guerre e stermini in giro per il mondo per confermare la propria supremazia.Si tratta di una storia finita.Se l'amministrazione Americana,purtroppo sotto ordini delle multinazionali americane,se ne avesse le capacità,che non ha e l'intelligenza che non ha,negozierebbe insieme alle altre nazioni potenti la gestione di questo pianeta...in altro modo ci porta tutti alla distruzione,in quanto non é più capace di dettare la propria supremazia e lo sarà sempre di meno.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 23/02/2015 - 11:23

Pontalti, lei riesce sempre a stare dalla parte opposta di quell'occidente disgraziato che, oltre a tutte le disgrazie che ha, deve annoverare anche lei tra queste. Perché non si trasferisce nel magico ed incantato mondo islamico e la finisce una volta per tutte di segarci i nervi con le sue boiate antioccidentali? Preferisco mille di quelle persone che un sudicio barbuto intonacato e ciabattato culoinsupregante e cagato fuori dall'anno 1000