Gli Usa ammorbidiscono posizione su Assad

La Casa Bianca concepisce il futuro della Siria senza l’attuale leader, ma non preme più per una sua partenza immediata

"Ogni indiscrezione su una nuova posizione statunitense nei confronti di Assad è assolutamente falsa”. Il portavoce del Dipartimento di Stato John Kirby ha prontamente smentito il vice Ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov. Quest’ultimo, raggiunto dall’agenzia di stampa Interfax, avrebbe confermato “l’allineamento della nuova strategia di Washington con quella di Mosca”. Se cosi fosse, la Casa Bianca confermerebbe il futuro di Assad alla guida della Siria che verrà.

Assad – ha chiarito Kirby – non ha alcuna legittimità per continuare a governare il Paese.

E’ innegabile, comunque, quanto si sia ammorbidita la posizione degli Stati Uniti nei confronti di Assad rispetto lo scorso anno. La Casa Bianca concepisce il futuro della Siria senza l’attuale leader, ma non preme più per una sua partenza immediata. Secondo Mosca, nessun paese straniero dovrebbe interferire o stabilire la leadership della Siria. I colloqui di pace tra il governo di Damasco ed i ribelli, riprenderanno il mese prossimo.

Commenti

agosvac

Dom, 27/03/2016 - 15:08

Ma, indire elezioni libere e lasciare scegliere ai siriani????? Perché dovrebbero scegliere gli Usa chi governerà la Siria??? Già non sanno neanche scegliere bene chi governa il loro paese, come possono scegliere bene nei paesi altrui????? Se ne stiano a fare casini a casa propria, invece di fare casini nei paesi degli altri.

alox

Dom, 27/03/2016 - 15:11

Secondo Mosca, nessun paese straniero dovrebbe interferire o stabilire la leadership della Siria...? Ma adesso stanno negando l'intervento in Siria? Sicuramente e' la conferma che dell'ISIS non gli frega nulla!

cgf

Dom, 27/03/2016 - 17:01

Assad ha molta più legittimità di governare la Siria di quanta ne possa avere l'abbronzato nel suo Paese, il certificato di nascita.. e l'unica che poteva confermare sia morta prematura...

alberto_his

Dom, 27/03/2016 - 17:13

Solito disprezzo delle scelte altrui, solita indebita interferenza negli affari di paesi sovrani, fatti per di più con tracotanza alla luce del sole

rossini

Dom, 27/03/2016 - 18:20

Gente come Assad, Saddam Hussein, Mubarak, Gheddafi era preziosa per l'Occidente. Erano i guardiani che tenevano chiuse le porte del serraglio dove si trovano le belve. Avremmo dovuto aiutarli e salvaguardarli per difendere noi stessi e la nostra civiltà. Assad è l'ultimo. Dovremmo aiutarlo con tutti i mezzi e tenercelo caro caro.

gigetto50

Dom, 27/03/2016 - 18:46

....quello che lo frega, é il permanente stato di guerra con Israele. Stipulasse la pace, immediatamente si riqualificherebbe e diventerebbe paladino nella lotta all'ISIS etc...etc.... Come Saddam, finché faceva la guerra all'allora odiato Iran, America e gli altri tutti contenti e lo ingozzavano di armi. Dopo la mossa sbagliata dell' invasione del Kuwait e l'irrigidimento nei confronti di Israele con attacchi missilistici su questo paese durante prima guerra del Golfo, tutti contro e addosso.

Ritratto di Matko Srzich

Matko Srzich

Dom, 27/03/2016 - 18:57

infatti, appena lasciato Mosca( Kerry) ha smentito tutto quello che aveva detto ai giornalisti giorno precedente.Questo Kirby, quale legittimita' hanno loro per rovesciare un governo legittimo? Sono veri Gangsters.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 27/03/2016 - 19:12

"Assad – ha chiarito Kirby – non ha alcuna legittimità per continuare a governare il Paese." E Kirby e il suo padrone, l'abbronzato di Washington, che diritto hanno per pretendere di stabilire loro chi deve governare la Siria?? Non sono bastati loro l'Afghenistan, l'Iraq, la Tunisia, la Libia ecc.??? La smettano con le loro cxxxxxe, la democrazia non si puo' imporre, e dove c'é l'islam la democrazia non puo' esistere!

carpa1

Dom, 27/03/2016 - 21:32

Questi americani sono diventati tutti scemi. Pretendono di decidare loro, e non il popolo siriano, circa la legittimità del governo del loro paese. Ma non si accorgono ancora dei danni che hanno già provocato e di cui noi, non loro, subiamo le conseguenze? Ed il nostro governi di def.icienti che, assieme al suo gemello europeo, vi si allinea praticando ll karakiri?

beale

Dom, 27/03/2016 - 21:43

tutti i politici che si sono espressi favorevolmente alle primavere arabe si devono dimettere. questo in Italia ed avremmo il ricambio totale dei politici (il termine classe politica mi infastidisce) quanto ad Obama è alla frutta in tutti i sensi; novembre incalza, gli americani devono ricordarsi che il casino in Libia è stato sponsorizzato da Hillary la quale dopo il fatto di Monica Lewinsky non si è più riavuta..

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 28/03/2016 - 08:38

Io credo che..."a bocce ferme" Assad sarà giudicato da un tribunale internazionale per genocidio, come avvenne col processo di Norimberga...