Usa, cadavere nella piscina di Demi Moore: "Sono sotto shock"

L'attrice, in una nota diffusa dal suo agente, si è detta sconvolta per la morte di Edenilson Steven Valle, il giovane deceduto dopo una festa nella sua villla

"Uno shock assoluto". Demi Moore, in una nota diffusa dal suo agente, commenta per la prima volta, dicendosi sconvolta, quanto accaduto nella sua casa. Ieri, infatti, era arrivata la tragica notizia di un ragazzo di 21 anni, Edenilson Steven Valle, annegato nella piscina della villa dell'attrice a Los Angeles. Come riporta il sito Tmz.com, il corpo del giovane è stato trovato morto ieri all'alba . Né Moore, né le figlie, Rumer di 26 anni, Scout di 24 e Tallulah di 21, erano a casa al momento della tragedia.

La morte del giovane, dalle prime ricostruzioni, pare essere avvenuta nel corso di una festa organizzata da uno dei custodi della casa in assenza delle proprietarie. Il dipendente di Moore, insieme ad alcuni amici, sembra si sia assentato brevemente dalla casa lasciando il giovane da solo: al loro rientro, ne hanno trovato il cadavere in piscina. Fonti delle forze dell'ordine hanno riferito che "il morto non sapeva nuotare e sembra che sia scivolato e caduto in piscina". Gli inquirenti stanno ancora indagando, ma, riferisce Tmz, sembra sia escluso che si tratti di un delitto.

"Sono in shock assoluto - si legge nel comunicato della Moore - ero fuori dal paese in viaggio per incontrare le mie figlie per festeggiare un compleanno quando ho avuto la devastante notizia. La perdita di un figlio è una tragedia inimmaginabile e il mio cuore è vicino alla famiglia e agli amici di questo giovane ragazzo. Vi chiedo per favore di rispettare la privacy di tutte le persone coinvolte in questo momento delicato", ha concluso.