Usa, Charleston: sparatoria in una chiesa 9 morti: caccia al killer

In una chiesa a Charleston, South Carolina, un ragazzo fa fuoco sui fedeli: 9 morti. Prima di sparare: "Violentate le nostre donne"

Un assalitore bianco ha ucciso a colpi d'arma da fuoco nove persone in una chiesa afroamericana di Charleston, in Carolina del Sud. Il capo della polizia locale, Gregory Mullen, ha parlato di sospetto "crimine d'odio".
Il giovane bianco cui la polizia sta dando la caccia ha aperto il fuoco intorno alle 21 di ieri, mentre era in corso una preghiera. In un tweet, la polizia di Charleston ha scritto che "il sospetto della sparatoria a Calhoun St è un bianco di circa 21 anni, di corporatura minuta, con indosso una felpa grigia, jean blu, stivali ed è senza barba".

"È inimmaginabile che qualcuno nella società di oggi entri in una chiesa mentre la gente prega e la uccida", ha commentato ancora il capo della polizia di Charleston. In un tweet, il senatore della Carolina del sud Tim Scott, repubblicano, ha scritto: "Il mio cuore sanguina per Charleston e la Carolina del Sud". Nella strage è rimasto ucciso anche il suo collega democratico, Clementa Pickney, pastore della chiesa dove ha fatto irruzione il giovane. La polizia locale e l’Fbi lo hanno identificato come Dylann Storm Roof, bianco, di 21 anni, residente a Columbia, la capitale della South Carolina. Il ragazzo è stato arrestato. Su facebook tra le sue foto alcune con la bandiera dell'apartheid.

"Non ha avuto problemi a mettere le armi su un'arma", ha commentato Barack Obama, in un duro discorso dalla Casa Bianca, aggiungendo che stragi come quella di Charleston "non si verificano in altri Paesi, non con questa frequenza".

Commenti

giampiroma

Gio, 18/06/2015 - 09:43

mi sembra che gli americani se la passino male(non solo finanziariamente) in casa loro. invece di scassare i gabbasisi al resto del mondo con guerre provocate e aggressività gratuita, si guardino dentro...

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 18/06/2015 - 11:07

Questo è solo odio: nessuna ragione politica, economica, sociale, odio e basta. L'odio è il primo nemico della società civile, la quale dovrebbe difendere con la legalità, garantita con qualunque mezzo, il diritto. Se invece la società tace, queste sono le conseguenze...

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 18/06/2015 - 11:42

Immediatamente i commentatori di sinistra gridano all'odio razziale. Mi pare prematuro. Fino a quando le indagini della efficiente polizia del South Carolina non saranno terminate occorre prudenza, anche per evitare tensioni sociali che poi verrebbero sfruttate da agitatori di professione.

BlackMen

Gio, 18/06/2015 - 11:49

Pajasu75: "nessuna ragione sociale"????? Ok diciamo allora che il fatto che la strage sia avvenuta nello stato più razzista di tutti gli USA, che le vittime siano tutti neri e il carnefice bianco sia solo una mera coincidenza! Corretto? :-))))))

BlackMen

Gio, 18/06/2015 - 12:00

perSilvio46: ma dove li ha letti i commenti che gridano all'odio razziale...mi sa che sono solo nella sua testa...ha dimenticato la pasticchetta stamattina?

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 18/06/2015 - 12:23

Apparentemente il colpevole, bianco, biondo e senza barba sembra indicare un motivo razziale e contro i Democratici locali ma il tutto potrebbe rivelarsi fumo negli occhi. Si vedrà quando lo cattureranno se ha agito per tali motivi o se è un neo islamico acquisito. Non si dimentichi che ha colpito la gente dentro una Chiesa, un razzista Repubblicano difficilmente l'avrebbe fatto, mentre un islamico non avrebbe avuto nessun problema a farlo.

desanc24

Gio, 18/06/2015 - 13:45

Accidenti ... stock47 ha già capito tutto, manco la Spectra! "...un razzista Repubblicano difficilmente l'avrebbe fatto, mentre un islamico non avrebbe avuto nessun problema a farlo..." Ti faccio presente che già negli anni '50 e'60 in più occasioni nelle cittadine degli Stati del Sud vennero trucidati ad opera del KKK inermi cittadini di colore all'interno di Chiese, a volte utilizzando il fuoco. Non credo proprio che un razzista di quelle parti (repubblicando o democratico che sia) si farebbe particolari "problemi". E' proprio vero, ormai vedete "islamici" ovunque ...

levy

Gio, 18/06/2015 - 13:50

Gli USA corrono verso la guerra civile, ora che comincia a farsi sentire la crisi economica. Hanno circa 50.000.000 di persone che vivono con i buoni pasto, odio razziale che è fuori controllo, una bolla finanziaria di dimensioni gigantesche che sta' per esplodere, e un debito che è proporzionalmente superiore a quello della Grecia. Non sono messi bene neanche loro.

GB01

Gio, 18/06/2015 - 15:17

A prescindere dal fatto in argomento; se un bianco uccide un nero nero subito si parla di razzismo, se capita il contrario si tratta solo di criminalità comune. Mah!

BlackMen

Gio, 18/06/2015 - 15:38

GB01: ha provato ad andare oltre il "Mah" e a chiedersi il perchè di questo stato di cose?

WSINGSING

Gio, 18/06/2015 - 17:19

Quello che è accaduto rispecchia la vera faccia dell'America. Ogni uomo può girare armato, libera vendita di armi e di munizioni. Le maggiori lobby americane? Petrolio ed armieri. Sta bene. Si tenessero la loro "civiltà". Ogni mese si sente una sparatoria negli States ove sono coinvolte vittime innocenti e ogni anno si scopre che sono stati condannati a morte degli innocenti. Si tenessero la loro civiltà. A questo punto sono contento di vivere nella mia bella Italietta di mer....

Ritratto di MaxVetter

MaxVetter

Gio, 18/06/2015 - 17:39

Direi che purtroppo non possano esserci dubbi sulla matrice razziale di questo orribile atto, sta poi a capire se si tratta di un pazzoide isolato come Breivik in Norvegia o McVeigh in America oppure di qualche gruppo di esaltati. Guardando la foto di inizio articolo si vedono sul giubbotto due bandiere, una è certamente quella del Sud Africa al tempo dell'Apartheid

Dordolio

Gio, 18/06/2015 - 17:42

Do ragione a Levy e torto a Stock, che solitamente seguo con interesse. Non ci raccontano nulla, gli USA sembrano il paradiso che ci proietta la TV. Bisogna faticare per trovare reportages attendibili che mostrano un Paese con immense sacche di povertà e con tensioni sociali e razziali da far venire i brividi. E armi, poi, in ogni mano.

GMfederal

Gio, 18/06/2015 - 17:56

la società multietnica porta a questo..

berserker2

Gio, 18/06/2015 - 18:22

blackmen hai provato ad andare oltre? Ma proprio oltre eh....ancora un passettino, bravo così....ancora un pò......passa il muretto, e vai, vai oltre......

berserker2

Gio, 18/06/2015 - 18:24

GMfederal.....è proprio così, ma spiegarlo ai catto/sinistrati senza dignità è come parlare ai somari!

mila

Gio, 18/06/2015 - 18:40

L'America e' il nostro modello.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 18/06/2015 - 19:39

Il commento di ****GMfederal**** individua il nocciolo del problema, che è generale, non solo USA. In Italia soltanto la Lega Nord coglie appieno il problema, ed individua nelle società non omogenee per cultura, religione e tradizioni il germe di conflitti continui. Certamente il ragazzo che ha sparato ha compiuto un'azione riprovevole, non giustificabile in alcun modo, ma alla doverosa condanna va associata una riflessione che riguarda anche l'Italia: siamo certi che l'invasione di cui siamo oggetto non sia la premessa di future violenze?

berserker2

Gio, 18/06/2015 - 19:51

GMfederal.....vallo a spiegare ai catto/sinistrati imbelli e senza dignità.....capaci solo a sgranare gli occhioni ed indignarsi!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 18/06/2015 - 20:10

gli USA collasseranno nella guerra civile.

Ritratto di Valance

Valance

Gio, 18/06/2015 - 21:27

Nove morti?...in america??...odio razziale?....porca miseria! sento che sta per scapparmi un "E CHI SE NE FREGA!!!!!"

lupo1963

Gio, 18/06/2015 - 22:00

Speriamo,Ausonio.E speriamo si facciano parecchio male.

alox

Gio, 18/06/2015 - 22:32

Un pazzo, furi di testa! Con la facilita' poi d'accesso alle armi come in USA... le stragi si evitano solo con la denuncia da parte delle famiglie che hanno persone, in casa, con problemi mentali e un'AZIONE delle autorita' che sottovalutano il problema! Noi, con l'invasione di immigrati, le continue violenze e furti complice l'icapacita' della giustizia (e politica) a proteggere la gente siamo sulla stessa strada: prima o poi qualcuno perde la testa!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 18/06/2015 - 23:15

Non so se sia più folle il soggetto o Barak a pronunciare sta cretinata: ""Non ha avuto problemi a mettere le armi su un'arma", ha commentato Barack Obama, in un duro discorso dalla Casa Bianca, aggiungendo che stragi come quella di Charleston "non si verificano in altri Paesi, non con questa frequenza". Ma se in medioriente si stanno decimando giornalmente per puro odio ancestrale.

Ritratto di Opera13

Opera13

Gio, 18/06/2015 - 23:31

Vi sara un'implosione negli USA, dategli tempo, troppo divisi e oppressi dalle lobby massoniche

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 18/06/2015 - 23:44

Ce l'hai con le armi? E allora vietale, senza fare tanto lamento e tanti inutili proclami. Il problema è che tu dipendi in tutto e per tutto dai fabbricanti di armi del tuo paese, ed è per questo che stai facendo la crociata contro la Russia e stai cercando di portare la guerra in europa! Abbi almeno il buon gusto di star zitto e di accettare i pro e i contro da chi, di fatto, ti ha messo su quella poltrona e ti ci mantiene, ipocrita!

Insubrian

Ven, 19/06/2015 - 02:39

Io penso che chiunque commetta questi atti non sia in uno stato di salute mentale, indipendentemente dalla sua razza o visione politica. Comunque, benche' questi atti siano commessi da persone disturbate e vanno giustamente condannati, le tensioni sociali e politiche che li inspirano esistono eccome. Ad esempio, i disordini causati dai neri in molte citta' americane, l'arroganza di tanti neri nei confronti della polizia, di cui non hanno il rispetto, il razzismo legalizzato che discrimina contro i bianchi nel campo del lavoro e dell'educazione, (Affirmative Action), l'immigrazione selvaggia dal Messico e la legalizzazione di milioni di clandestini da parte di Obama, le esecuzioni a sangue freddo di poliziotti non-bianchi da assassini neri, il controllo del racket della prostituzione e del traffico di minori, spesso donne e ragazze bianche, da gangs di neri. La stragrande maggioranza degli americani usa le armi in maniera legale.

Rifugiato

Ven, 19/06/2015 - 05:21

Lupo, Ausonio e qualche altro ixxxxxxxe, andate all'ambasciata Americana e chiedete quanti sono gli italiani che cercano un visto per gli Stati Uniti. Un 1/5 della popolazione Americana ha origini italiane. Gli Stati Uniti sono in piena ripresa da oltre 2 anni, voi state con le pezze al cxxo, siete lo zimbello dell'Europa.

zucca100

Ven, 19/06/2015 - 06:30

Bravo lupo, e se collassano gli sua cosa succede? Ci aiuterà' il vostro amico Putin?

lento

Ven, 19/06/2015 - 07:38

Questo crede che l'America e' cosa sua. Si dimentica gli Indiani. Tutti baxstardi,tranne gli Indiani....

mariolino50

Ven, 19/06/2015 - 08:33

Come al solito danno la colpa alle armi, sparano solo se qualcuno preme il grilletto, qui da noi ci sono milioni di fucili e pistole nelle case, quelle denunciate, poi ci sono quelle della malavita. Mai visto qui succedere cose del genere, probabilmente dipende dalle diverse tradizioni, anche io ho degli attrezzi adatti, ma non mi viene certo in mente roba simile, se qualcuno tira fuori quello del tribunale di Milano non capisce niente, non ha sbagliato un colpo, era andato a cercare le vittime considerate a torto o a ragione suoi nemici, e se non lo fermavano faceva fuori anche altri, ma non per caso, i fatti sono totalmente diversi. Se vuoi fare una bella strage basta anche la macchina o un mezzo più grosso, infili nella folla e via.

Mobius

Ven, 19/06/2015 - 09:34

(2° invio) Gli Stati Uniti sono un Paese ancora giovane, hanno appena 240 anni di storia. Servirà ancora qualche secolo perchè la loro società si stabilizzi più adeguatamente. Certo, se non avessero importato quei negri per farli schiavi sarebbe stato meglio per tutti.

zucca100

Ven, 19/06/2015 - 10:14

Gb01. Sei un vero genio

zucca100

Ven, 19/06/2015 - 10:59

Dordolio a dir la verità' vedo e leggo spesso cose poco simpatiche sugli USA

alox

Ven, 19/06/2015 - 14:06

Per quelli che vorrebbero la "supremazia bianca", "nera" o "gialla": AVETE PERSO e' STORIA!