Usa, uomo morto nel congelatore: "Conservato lì da 11 anni"

Macabra scoperta in una cittadina dello Utah. Gli agenti erano intervenuti per verificare lo stato di salute di una 75enne e hanno trovato il marito nel congelatore

Quando la polizia ha fatto irruzione nella casa di una 75enne si è trovata davanti agli occhi una scena inquietante. Le forze dell'ordine erano entrate nell'abitazione della donna per sincerarsi che stesse bene. Ma nell'appartamento hanno trovato il suo corpo senza vita.

Era stato un addetto alla manutenzione a chiamare la polizia: da due settimane infatti l'uomo non riusciva più a mettersi in contatto con l'anziana padrona di casa che viveva nel complesso residenziale dal 2007. Quando gli agenti sono giunti sul posto, hanno suonato più volte il campanello senza però ricevere alcuna risposta. Così hanno deciso di forzare la serratura ed entrare. In camera, disteso sul letto, hanno trovato il corpo della donna senza vita: la 75enne sarebbe morta in circostanze naturali, ma sarà l'autopsia a confermare quanto accaduto.

Il cadavere nel congelatore

In attesa dell'arrivo dei colleghi, gli agenti hanno pensato bene di perlustrare l'abitazione e hanno fatto un'altra macabra scoperta. Quello della donna infatti non era l'unico cadavere presente in casa: nel congelatore c'era infatti il corpo di un uomo. Quando hanno aperto il freezer, i poliziotti hanno trovato, perfettamente conservato, il marito della 75enne. Era da almeno 10 anni che i vicini di casa non lo vedevano.

Le indagini

Ora gli investigatori sono al lavoro per ricostruire quanto accaduto. Secondo le prime indiscrezioni riportate dalla stampa americana, l'uomo sarebbe rimasto nel congelatore per almeno 11 anni. Undici. E ora tutta la comunità di Tooele City, piccola cittadina nello Stato dello Utah a quaranta chilometri da Salt Lake City, è sotto choc.

"Siamo solo all'inizio dell'indagine", ha commentato la polizia che ha spiegato di non poter ancora parlare con certezza di omicidio. "Dopo l'autopsia capiremo da quale punto partire", hanno spiegato gli investigatori. Le indagini dovranno fare chiarezza su come sia morto il 69enne e se sua moglie sia coinvolta. Il sospetto è che la donna abbia deciso di conservare il marito per tutto quel tempo, chiudendolo così nel congelatore.

Come riporta il Messaggero, in base alle testimonianze degli abitanti del complesso residenziale - subito ascoltati dalle forze dell'ordine - e all'ultimo avvistamento dell'uomo, il corpo potrebbe essere rimasto nel freezer per circa 11 anni. "Non c'è alcun trauma visibile, ma entrambi i resti sono stati inviati al medico legale per gli accertamenti opportuni", ha dichiarato l'ufficiale di polizia Jeremy Hansen, spiegando che l'uomo è stato trovato completamente intatto all'interno del grande congelatore.