Visita storica, il principe William in Israele e a Gaza

Per la prima volta dopo 70 anni un esponente della famiglia reale inglese in visita di Stato in Israele e nei Territori palestinesi. La visita del principe William in Medio Oriente inizia in Giordania

Storica visita in Medio Oriente per il principe William. Il tour inizia ad Amman, capitale della Giordania, e proseguirà in altri Paesi. Parlaimo di visita storica perché comprende anche Israele e anche i Territori palestinesi, dove nessun esponente della famiglia reale inglese aveva mai messo piede, a parte una velocissima visita di Carlo, nel settembre 2016, per assistere ai funerali di Shimon Peres.

Il duca di Cambridge, secondo nella linea di successione a Elisabetta, sarà in Israele oggi e poi si sposterà a Gaza. In programma incontri con il premier israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente palestinese Abu Mazen. Kensington Palace sottolinea "la natura non politica del viaggio di Sua Altezza Reale, così come tutte le visite reali all’estero".

La visita di William giunge in un momento particolare, pieno di tensioni, per via del trasferimento dell’ambasciata Usa a Gerusalemme e le dure proteste palestinesi che hanno causato più di 100 morti. La Gran Bretagna governò la regione, con un mandato della Società delle Nazioni, per almeno tre decenni, fino all’indipendenza di Israele nel 1948, settanta anni fa. Ancora oggi è accusata, da entrambe le parti, di aver gettato i semi di un conflitto che continua a devastare l'intera regione.

Su queste terre la storia assegnò un ruolo da protagonista al Regno Unito. Dopo la fine dell'Impero ottomano, infatti, governarono la Palestina e i territori limitrofi sotto il proprio Mandato, che si esaurì nel 1948. Oggi, dopo tutti questi anni, potrebbe tornare a giocare un ruolo importante. Per mediare fra due popoli e superare un conflitto che sembra non avere mai fine.