Montoya punito: andava troppo piano

nostro inviato a Montecarlo

Prima del Bahrein si è fratturato una spalla giocando a tennis ed è stato costretto a saltare due gare come un impiegato convalescente dopo la partita a calcetto con i colleghi. Tornato, Juan Pablo Montoya si è preso anche una multa-panalità-punizione dai commissari di pista monegaschi, per guida da automobilista della domenica, questo il senso del provvedimento. Il colombiano è infatti stato retrocesso in ultima posizione e il suo quinto tempo in griglia cancellato per «aver causato un incidente assolutamente evitabile».
Il fattaccio è avvenuto ieri mattina: per evitare Montoya che procedeva troppo lento Villenueve è andato a speronare Coulthard che a sua volta ha centrato Ralf Schumacher: «In quel punto, durante il giro precedente l’incidente – si legge nel documento - Montoya è transitato a 278 all’ora, il giro dopo a 86...». Come dire: era praticamente fermo.

Questi i tempi delle qualfiche di ieri: 1. Raikkonen (Fin-McLaren) 1’13”644; 2. Alonso (Spa-Renault) a 0”481; 3. Webber (Aus-Williams) a 0”940; 4. Fisichella (Ita-Renault) a 1”139; 5. Montoya (Col-McLaren) a 1”214; 6. Heidfeld (Ger-Williams) a 1”484; 7. Trulli (Ita-Toyota) a 1”545; 8. Coulthard (GB-Red Bull) a 1”685; 9. Villeneuve (Can-Sauber) a 2”277; 10. Barrichello (Bra-Ferrari) a 2”498; 11. M. Schumacher (Ger-Ferrari) a 2”542; 12. Massa (Bra-Sauber) a 2”574; 13. Liuzzi (Ita-Red Bull) a 3”173; 14. Friesacher (Aut-Minardi) a 4”930; 15. Albers (Ola-Minardi) a 5”585; 16. Monteiro (Por-Toyota) a 5”764; 17. Karthukeyan (Ind-Toyota) a 5”830. Nessun tempo per Ralf Schumacher.
Così in tv: diretta su Raiuno dalle ore 14.

Annunci

Altri articoli