MoTechEco, l’auto sostenibile protagonista

da Milano

Avanza la mobilità sostenibile. A Roma, dal 22 al 25 maggio, è stata organizzata una rassegna, MoTechEco, che si terrà nella nuova Fiera. È un’occasione di incontro per dibattere tutti gli affascinanti temi della mobilità sostenibile. Obiettivo degli organizzatori è farla diventare la più importante vetrina d’Europa di questo settore innovativo. Si tratta di un’occasione di confronto tra il mondo politico e coloro che progettano e costruiscono nel rispetto dell’ambiente. Tavole rotonde, simposi internazionali, relazioni scientifiche fanno da corollario a queste giornate romane. Anche la Walt Disney è presente, il mondo dell’ambiente interessa ovviamente ai bimbi.
Protagoniste di questa iniziativa sono le grandi aziende automobilistiche che più si sono impegnate in questa sfida.
Bmw espone automobili equipaggiate con la tecnologia EfficientDynamics (emissioni di Co2 inferiori a 140 g/km) e Connected Drive, una vera rete telematica di assistenza.
Fiat è presente con la Panda Multieco, prototipo che adotta materiali ecologici e riciclabili e l’Hyperpanda, alimentata con miscela metano-idrogeno e soluzione-ponte di avvicinamento all’idrogeno.
Leader di mercato nei propulsori a metano in Europa, il gruppo di torino esporrà il Fire a doppia alimentazione (metano-benzina). Ford propone, invece, la nuova Focus ECOnetic che utilizza la più recente generazione della tecnologia common rail e accorgimenti per ridurre le emissioni di Co2. In esposizione anche la Mondeo e l’SMax con tecnologia Flexi-Fuel Vehicle.
Passerella anche per la Italdesign di Giugiaro con la sua Quaranta, una concept car che affronta il tema della supersportiva ecologica. E ora Mercedes che offre una gamma di modelli «puliti» e dai consumi ridotti grazie a sistemi di propulsione ottimizzati e combinati con intelligenza. La casa di Stoccarda svela anche la nuova B 170 Efficiency, con sistema di trazione bivalente a gas metano e benzina; la Classe E Bluetec, il primo modello della Road to the Future e Smart, con i modelli fortwo cdi, la vettura con le più ridotte emissioni di Co2 al mondo (appena 88 grammi per chilometro), e fortwo micro hybrid drive, la prima due posti ibrida. Presenti, infine, anche molte piccole e medie industrie che credono in un possibile sviluppo nell’area ambientale. Anche il produttore di biciclette attende lo sviluppo del suo mercato. Attesi in visita a questa rassegna sono molti studenti affascinati dalle macchine ibride con un motore a scoppio e uno elettrico come propulsori e dalle prospettive dei veicoli a idrogeno. È stato realizzato un percorso didattico con rappresentanti di Legambiente nel ruolo di divulgatori. Lo sviluppo sostenibile non è più un concetto astratto.