Quella passione della settima arte per le due ruote e l'alta velocità

Il cinema, da sempre, corre in moto: sono molte le pellicole del grande schermo che hanno messo al centro le due ruote, creando indimenticabili immagini iconiche

Dalla Harley-Davidson di Easy Rider alla Vespa di Nanni Moretti in Caro Diario. La filmografia mondiale è ricca di pellicole in cui le due ruote fanno capolino, facendola da protagonista. Insomma, moto e cinema, cinema e moto: una sinergia che esiste da sempre, o quasi, e che ha resistito ai tanti cambiamenti del grande schermo in 16:9.

Se si chiudono gli occhi e si pensa a una scena del cinema sulle due ruote, la mente non può che andare a Audrey Hepburn abbracciata a Gregory Peck a bordo di una Vespa 125. Il film, ovviamente, è Vacanze Romane. Correva il 1953 e imperava il bianco e nero. Appena sette anni prima nasceva il mitico scooter della Piaggio, che grazie al movie diretto da William Wiler diventò famoso in tutto il mondo.

Facendo un salto in avanti di trent'anni, era invece una Yamaha XT 250 quella utilizzata da Sylvester Stallone nella scena della fuga in montagna dalla polizia: era il 1982 ed era il primo, epico Rambo. Esattamente in mezzo, tra il 1953 di Vacanze Romane e il 1982 di Rambo-First Blood c'è stato il 1968. E nel 1969 esce negli Stati Uniti d'America una delle pellicole simbolo della "Nuova Hollywood", nonché uno dei film che esaltano di più l'essenza delle due ruote. Forse, si può non averlo visto, di sicuro non si può non averlo mai sentito nominare: Easy Rider, il road movie per eccellenza. Due chopper e un viaggio d'avventura attraverso gli States, simbolo di un'intera generazione che ha sognato grazie all'indimenticabile moto a stelle e strisce di Peter Fonda, alias Wyatt "Capitan America", a Jack Nicholson (George Hanson) e Dannis Hopper (Billy). E pensare che uno dei due chopper è andato distrutto per esigenze di copione, mentre il secondo è stato rubato.

Ecco allora gli anni Settanta, inaugurati nel 1971 da On Any Sunday, un film-documentario Usa con il leggendario Steve McQueen che racconta le appassionanti corse motociclistiche fuoristrada, dal deserto alle spiagge, passando anche per le piste ovali. Due anni dopo, nel 1973, Al Pacino in Serpico monta in sella a una Honda CB 77, mentre in Ufficiale e gentiluomo (1982) il cadetto Zack Maio, nonché Richard Gere, possiede una Triumph Bonneville 750 T140E. Ma queste ultime due, a dirla tutta, sono solo "comparsate" che non scaldano troppo il cuore agli appassionati delle due ruote.

Diverso il caso di Top Gun (1986), dove Tom Cruise veste i panni del giovane aviatore Pete "Maverick" Mitchell: oltre agli aerei da combattimento F-14, la sua Kawasaki Ninja 900/GPZ900R è estremamente legata al personaggio, completandone la sua caratterizzazione. E, infatti, quella scena di Cruise in sella alla moto al tramonto è una delle “polaroid” più belle del film d’azione e d’amore.

Sulla stessa falsariga, la moto e il personaggio sono un tutt’uno nel più recente Come un tuono (2013), in cui Ryan Gosling interpreta lo stuntman-rapinatore Luke Glanton. Un film che dopo tanti anni rimette al centro le due ruote. E, per l’esattezza, i motori rombanti di una Suzuki DR-Z 400 e di una Honda XR 650 R.

Gli appassionati, infine, non possono rimanere indifferenti – nonostante le basse cilindrate – neanche di fronte a Caro Diario di Nanni Moretti. Il primo episodio della pellicola, datata 1993 e vincitrice al Festival di Cannes del '94 per la miglior regia, si intitola appunto "In Vespa" e vede protagonista una Vespa 125 guidata da Moretti e scorrazzante per le strade e i quartieri di una Roma estiva e deserta. Immagini che hanno ispirato – e continuano ispirare – tanti appassionati, che magari proprio d'estate indossano il casco e ingannano la canicola e la calura con una gita cittadina, o fuori porta, con l'aria tra i capelli.

Perché il fascino di una Vespa, o più semplicemente delle due ruote, è tutto un mondo a sé. Che non si può spiegare se non vivendolo. Col vento in faccia.

Come dicevamo, moto e cinema, cinema e moto. Un binomio vincente, da sempre. E allora, per tutte le novità sulle due ruote, l'appuntamento è a EICMA 2019, dal 7 al 10 novembre nei padiglioni di Fiera Milano a Rho.