Porsche Cayman 2013

Cambia tutto la piccola coupé di casa Porsche, la Cayman segue le orme della Boxster e diventa più potente, leggera e aggressiva

Porsche ha scelto Los Angeles Auto Show per svelare in anteprima mondiale la nuova Porsche Cayman. Un modello che possiamo considerare inedito, visto il gran numero di differenze con la versione precedente entrata in commercio nel 2005.

Come è già successo con la sua progenitrice, anche la Cayman 2013 (o 981 per chi ama le sigle Porsche) eredita gran parte della tecnica e dello stile dalla Boxster, la roadster 2 posti presentata lo scorso anno. Il design quindi si è fatto più moderno pur restando legato a doppio filo con la tradizione Porsche richiamata dal profilo che firma inconfondibilmente ogni coupé di Zuffenhausen. Stile a parte, la Cayman si è fatta più muscolosa e atletica, oltre ad aver perso fino a 30 kg di peso grazie al nuovo sistema di costruzione definito “a carrozzeria leggera”.

Tecnica in comune con la Boxster, dicevamo, a partire dai motori, sempre disposti centralmente (quindi davanti all’assale posteriore), che offrono però più potenza rispetto ai “gemelli” della Boxster. Si parte dal sei cilindri boxer da 2.7 da 275 cv disponibile sia con cambio manuale a sei rapporti, sia con il PDK a doppia frizione, per arrivare ai 3.4 litri e 325 cv della Boxster S. Tutto per volare a 283 km/h e per bruciare lo 0-100 in 4,7 secondi (dati relativi alla Boxster S, la Boxster si ferma, si fa per dire, a 266 km/h e 5,4 secondi). L’arrivo sul mercato europeo è previsto per il prossimo mese di Marzo.

Vuoi saperne di più sul mondo dei motori? Approfondisci su RED-Live