La MRoma contro Macerata per continuare a sbalordire

La MRoma Volley è terza in classifica alla pari del Treviso.È lo specchio di una stagione ottima per la Capitale. Roma e Lazio nel calcio stanno facendo la loro buona figura, la Lottomatica di basket sta uscendo alla distanza ed il successo a Badalona l’ha rilanciata alla grande, la MRoma, poi, nel volley sta strabiliando tutti con il suo inatteso terzo posto al primo anno di partecipazione.
E pensare che un anno fa il volley a Roma era un sogno, un desiderio recondito. Poi la caparbia volontà di Massimo Mezzaroma ha fatto il resto. Partendo in questo modo, non era possibile fare un pronostico alla stagione dei romani. In questi casi ci si affida al risultato meno rischioso, il raggiungimento della salvezza. Ma i giocatori che ne costruivano l’ossatura, sicuramente non erano giunti per salvarsi. Ed ecco che all’esordio la squadra romana va a vincere a Macerata sul campo della squadra che si fregia dello scudetto 2006, facendo comprendere subito che le ambizioni della squadra erano forse un po’ più alte. Poi, dopo un leggero appannamento, la squadra ha ripreso a vincere ed anche nettamente, visto che nei punteggi, il 3-0, a suo favore, è il più frequente e per ben sei volte gli avversari hanno subito il cappotto. Massimo Mezzaroma, il presidente della M Roma Volley, le ha indovinate tutte a cominciare dalla delicata scelta del tecnico, Roberto Serniotti che sta ottenendo in Italia quanto ha fatto di buono in Francia ed anche in Italia come assistente nello staff di Gian Paolo Montali.
Piace al pubblico romano il tecnico piemontese, tutto lavoro e serietà, poco incline alla vetrina. Il campo di gara, il Palazzetto dello Sport, lo vede impassibile con il suo taccuino in mano, ad osservare tutto. Ma lui tiene a precisare: «Chi afferma che sono freddo, distaccato dice una grossa bugia. Semmai sono preoccupato dal dover sostenere un esame ad ogni gara». E se qualche giocatore non gradisce qualche cambio, lui non se ne cura per il bene della squadra. Una squadra che fila dritta, che va e che oggi potrebbe ripetere la bella ed entusiasmante vittoria di sette giorni fa con il Padova.
Avversaria di turno, oggi (Palazzetto dello Sport di viale Tiziano ore 18) nella prima gara del girone di ritorno, la Lube Banca Marche Macerata, attualmente in undicesima posizione. Purtroppo per Serniotti un brutto scherzo del destino in settimana: si è fermato Savani. Nel corso dell’allenamento di giovedì a Villa Flaminia, l'azzurro ha riportato una distrazione muscolare al retto femorale della gamba destra. Un’assenza che in questo momento del campionato procurerà qualche problema a Serniotti. Ma la M Roma vuole ancora sbalordire. Ne ha le capacità grazie alla splendida regia di Tomoli, ai muri di Mastrangelo e Semenzato, alle sciabolate di Hernandez e Kooistra, alla bravura difensiva del libero francese Henno e alla duttilità di Molteni.