Muti lascia l'opera di Roma: "Non ci sono le condizioni"

Ancora un fallimento della Roma di Marino e del sistema cultura

Un altro fallimento per la Roma di Marino, ma anche un clamoroso flop per tutto il sistema culturale italiano. Riccardo Muti lascia la direzione del teatro dell'Opera di Roma e rinuncia alle due opere Aida e Nozze di Figaro in cartellone per la prossima stagione. Il maestro lo annuncia in una lettera al Costanzi nella quale sottolinea: "Non ci sono le condizioni per poter garantire quella serenità per me necessaria al buon esito delle rappresentazioni". 

"La decisione del maestro Riccardo Muti di nondirigere le due opere Aida e Nozze di Figaro presenti nel cartellone delTeatro dell’Opera di Roma è un colpo mortale alla cultura e all’arte dellanostra città", commenta l'ex sindaco della Capitale Gianni Alemanno

 

Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 22/09/2014 - 00:30

Che deve fare povero disgraziato?? non si può lavorare in queste condizioni è comunque è una vergogna immane!! Già due opereo in cartellone nella capitale!! due opere??? ma dai...

elgar

Lun, 22/09/2014 - 07:13

Muti a certo punto non ce l'ha fatta più. Se non ti fanno lavorare uno dice basta. Andate tutti al diavolo. Questi, purtroppo, sono i sindacati con la loro ideologia autoritaria. E poi dicono che difendono la cultura.

giovauriem

Lun, 22/09/2014 - 08:12

quli condizioni maestro, quelle economiche per lei?

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 22/09/2014 - 09:16

Ha fatto bene. C'è pur sempre la Cincinnati Symphony Orchesta e mille altre. Quelli del Teatro dell'Opera di Roma si possono accomodare agli angoli delle strade con il piattino... La Musica non è una loro esclusiva prerogativa, per fortuna. Grande Maestro Muti!