A Natale la musica è più buona In campo Noemi e la Mannoia

PASSAPAROLA In pochi giorni è stato possibile organizzare questo evento di solidarietà

Noemi, Fiorella Mannoia e Paola Turci insieme per i bambini del Kenya. Domani sera il Brancaleone (via Levanna 13) ospiterà il «Watoto festival», lunga serata di beneficenza con tre protagoniste della scena musicale romana e nazionale. Tutto il ricavato (l’ingresso costa 10 euro) verrà devoluto a un orfanotrofio di Watamu, località costiera del Kenya non lontana dalla capitale Malindi. Il «God our father for needy children» è una struttura in grande difficoltà economica, a rischio chiusura. Grazie a un passaparola di solidarietà partito da Angelica Berardinelli e Azzurra Aloisi, due ragazze romane che hanno prestato servizio di volontariato in Kenya, il problema dell’orfanotrofio è arrivato all’orecchio di Noemi, che ha coinvolto nel progetto la Mannoia e la Turci, ben felici di aderire e contribuire alla causa, esibendosi gratuitamente. La crisi economica della struttura di Watamu è dovuta a una recente direttiva del governo kenyota, volta a migliorare le condizioni dei bambini ma comunque difficile da attuare per i gestori del centro. La direttiva prevede che al posto dei vecchi orfanotrofi vengano costruite nuove strutture, più piccole, che favoriscano un sano sviluppo del bambino, creando piccoli nuclei di sette bimbi seguiti da due responsabili. Mama Susan e suo marito Samuel, per evitare di dover chiudere il «God our father for needy children», hanno dunque bisogno di aiuti esterni. Già l’anno scorso, per ricavare fondi, due ragazzi romani avevano realizzato un cd di brani cantati dai bambini del centro (www.watamuspirits.org), poi quest’anno c’è stata la mobilitazione delle star della musica. La serata si aprirà alle 19, con una mostra fotografica sul centro di Watamu. Alle 20 inizierà la musica, con il Clemente Trio, l’orchestra balcanica Brassmati Aw! e Mannarino. Alle 21.30 Luca Calvani presenterà un video sullo scopo della serata, e dalle 22 saranno sul palco le tre cantanti romane. Probabile che Fiorella Mannoia e Noemi cantino dal vivo il loro fortunato duetto L’amore si odia. La serata avrà un finale danzante, con il dj set di Paoletto.