Nostra Signora di Zeitoun

Zeitoun è un quartiere della capitale egiziana, Il Cairo. Vi risiedono parecchi cristiani copti e vi sorge una piccola chiesa dedicata alla Vergine: cinque cupole, una centrale e quattro più piccole attorno. Su queste cupole, in tarda serata del 2 aprile 1968 è apparsa la Madonna per la prima volta. Altre apparizioni sono seguite per più di un anno, tutte apparizioni silenziose. Milioni di persone hanno potuto assistervi. Il patriarca cattolico Stephanos dichiarò autentiche queste apparizioni, cui potè assistere anche un inviato della Santa Sede il 28 aprile dello stesso anno. La figura della Vergine splendeva nel buio e si stagliava, ora intera, ora solo nel busto, contro le cupole. Talvolta si muoveva lungo il tetto della chiesa, talvolta fluttuava nel cielo. Quando la folla era radunata, Ella annuiva col capo o allargava le mani in segno di benedizione. Certe apparizioni si protrassero per più di due ore, così che la gente radunata ne chiamava altra e i testimoni oculari si moltiplicavano. Interrogati poi su quel che avevano visto, tutti erano unanimi nelle descrizioni. A volte attorno alla Madonna si vedevano sfrecciare numerose luci in forma di colomba. Tantissime le foto scattate in quelle occasioni (alcune di esse sono rintracciabili in Internet). Naturalmente, i testimoni di religione musulmana furono innumerevoli. Si ha notizia anche di parecchi miracoli di guarigione avvenuti in concomitanza con le apparizioni. Infine, pare storicamente provato che la chiesa in questione sorge sul percorso effettuato dalla Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto.
www.rinocammilleri.it