Le nostre vacanze nel sangue

Un kamikaze dell'Isis si fa esplodere nel cuore di Istanbul. Dieci vittime, otto sono tedesche: è caccia all'occidentale. Come in Tunisia e in Indonesia, nel mirino ci sono i turisti

Ancora una strage. Un uomo-bomba dell'Isis si è fatto esplodere nel mezzo di un gruppo di cittadini tedeschi in vacanza a Istanbul, la metropoli turca crocevia del mondo, delle sue tensioni e ambiguità. Dieci morti e tanti feriti, che si aggiungono all'elenco delle vittime di questa guerra subdola e vigliacca scatenata contro l'Occidente nel nome di Allah. Che si giochi in casa o in trasferta, per noi occidentali il risultato non cambia. Contiamo i morti, facciamo un bel minuto di silenzio, ascoltiamo i moniti di papi, laici e no, a evitare di confondere i profughi con i terroristi. E poi? Poi niente. Anzi, niente sarebbe meglio.

Di che si dibatte infatti in queste ore nel nostro Parlamento, tra il grido disperato delle donne braccate a Colonia e il sangue dei turisti edeschi sul selciato della piazza di Istanbul? Si dibatte dell'abolizione del reato di clandestinità, perché - come dicono il capo della polizia e quello dei magistrati - ingolfa i tribunali. Io penso che se il capo della polizia non è capace di fare arrestare i clandestini e che se il capo dei magistrati non è in grado di fare applicare la legge sovrana, più che abolire il reato bisognerebbe abolire i loro ruoli, che quantomeno risparmieremmo in stipendi.

Detto che la clandestinità è il grimaldello con il quale chiunque può infettare la nostra società, detto che la legge che la punisce è stata approvata da un Parlamento, controfirmata da un presidente della Repubblica e confermata dalla Corte costituzionale e dunque valida e saggia, a meno di non ammettere che il Paese è in mano a dei cretini, il fatto grave è che questo sia il problema della nostra classe politica. Non un giro di vite contro chi bracca noi e i nostri figli e le nostre donne dentro e fuori i confini, non segnali culturalmente e moralmente forti. No. Il problema di Renzi è di calare ancora di una tacca le braghe che già portavamo molto abbassate, come va di moda di questi tempi. Sperano così, i nostri strateghi, di farla franca, di non essere oggetto di ritorsioni e quindi di attentati. Che se poi l'Isis si rifà su francesi in discoteca, tedesche in piazza, turisti crucchi a Istanbul, sono affari loro (al massimo ci scappa casualmente un morto italiano, danno collaterale). Non ci resta che sperare che questa volta la Merkel si incavoli come solo una donna tedesca sa e può fare.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Mer, 13/01/2016 - 15:44

Restate a casa. Punto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 13/01/2016 - 15:55

Eg. Sallusti,non posso che condividere pienamente quanto scrive:aggiungerei,se me lo consente,per sottolineare la cretinaggine di cui parla, che oggi,tra le altre idiozie,si parla di abbassare l'Iva sugli assorbenti.Il portafoglio,così, sarà meno "asciutto"delle donne. EVVIVA!.

zeliko

Mer, 13/01/2016 - 16:05

semmai le vostre vacanze. che verso certe mete portano crescita economica a vantaggio di assassini.

Rossana Rossi

Mer, 13/01/2016 - 16:06

Sì caro Sallusti, il nostro paese è in mano a dei cxxxxxi e i fatti lo dimostrano ampiamente, cxxxxxi incapaci e abusivi che si sono sgraffignati il potere senza avere nè consenso nè a arte nè parte per saper mandare avanti un paese. Sono un branco di incapaci abusivi, pasticcioni, ladri, intrallazzatori, dittatori chiacchieroni da quattro soldi che stanno commettendo atti ignobili che se fossero fatti dalla destra avrebbero suscitato ragli da rivoluzione. Il fatto grave è che ancora il 30% di italioti li appoggia. Cosa ci resta da fare???????

istituto

Mer, 13/01/2016 - 16:13

Chiedo ,per cortesia ,alla Redazione de il Giornale, di verificare questa notizia (ascoltata da me a tarda notte su Sky) e,se vera, di farne un articolo. Il Parlamento Danese ,avrebbe (uso il condizionale) approvato a MAGGIORANZA ASSOLUTA con i voti del Governo e dell'opposizione, un provvedimento per cui ,a tutti i "migranti" accolti definitivamente in Danimarca,sarebbe richiesto l'OBBLIGO di cooperare alle spese di accoglienza sostenute dalla collettività,con il fornire tutto ciò che di prezioso il "migrante" porta con se : smartphone,cellulari,soldi,ecc,ecc. Grazie.

dondomenico

Mer, 13/01/2016 - 16:17

Direttore, la Sua analisi non fa una piega! Invece di perseguire il reato (e la clandestinità è un reato, altrimenti è come dare del cxxxxxo a tutti quelli che hanno promosso, promulgato e controfirmato la legge a suo tempo) cosa fa questo governo? Abolisce il reato così siamo tutti contenti e alè....venghino signori venghino...più bestie entrano e più animali si vedono...i figli di pxxxxxa entrano gratis. Così recitava una filastrocca

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 13/01/2016 - 16:20

Eg, Sallusti le Agenzie Tedesche parlano di 10 vittime é sono tutte vittime Tedesche!,Ed io non andró mai a passare le mie ferie in un Paese Islamico, É preferisco piu la mia Italia al rischio di tornare dalle ferie in una cassa di Zinco, É chi é cosi idiota da andare in ferie in Paesi come la Turchia, l,Egitto, la Tunisia oppure qualsiasi Paese Islamico deve rendersi conto che prima di partire per questi Paesi deve scrivere il suo Testamento,Ma non solo noi portiamo Valuta pregiata in questi Paesi, Ma noi dobbiamo anche avere paura per la Nostra Vita? NO! GRAZIE! IO PREFERISCO RIMANERE IN ITALIA!.

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 13/01/2016 - 16:37

Rossana Rossi:Gentile signora, condivido, aggiungo che siamo governati da bambocci quarantenni poco competenti cresciuti a nutella e merendine. Questi signorini/e se vedono un panino farcito con salame "nostrano" inorridiscono. Davanti ad un piatto di trippa alla parmigiana brrrrr, diciamo che al massimo storcendo il naso, si avvicinano alle salamelle della festa dell'unità. Vi sono tracce indelebili delle salamelle nel DNA del 30% degli italioti ai quali lei si riferiva, vi rimarranno per secoli. Cordialità.

Ritratto di Geppa

Geppa

Mer, 13/01/2016 - 16:52

hahah anche io rivendico il mio diritto di vivere tranquillo e girare il mondo sicuro mentre il mio paese fa la guerra in medioriente...

nunavut

Mer, 13/01/2016 - 17:05

@ istituto, non so se ora l'hanno votata ma é vero che c'é un progetto di legge,cioé trattano gli immigrati come i loro cittadini quando chiedono di essere sostenuti completamente dallo stato per vivere. Lasciano loro un certo montate se ricordo bene = a 1300 euro.qualche oggetto di valore come le fedi e collanine- ricordo,poi avranno gli stessi diritti dei loro cittadini in difficoltà.Non mi sembra una cattiva idea avranno di che mangiare e farsi curare gratis e obbligo di frequentare certi corsi (lingua e miglioramento della loro professione)

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 13/01/2016 - 17:06

Caro Sallusti ha perfettamente ragione.L'unica speranza e' che nella prossima tornata elettorale tutti vadano a votare.Questa situazione disastrosa infatti e' conseguenza anche all'astensionismo per "delusione d'amore" di gran parte degli italiani verso la politica e per una certa dose di ingenuita' di aver creduto nelle false promesse incantatrici dei "YES WE CAN" accompagnate da qualche denaro.Penso e spero che gran parte di coloro che diedero il proprio voto a questo governo se ne siano gia' pentiti amaramente.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 13/01/2016 - 17:10

Qualsiasi parola provenga da quella fogna islamica (complice a singhiozzo dei voleri USA) che è diventata la Turchia di Erdogan non può essere più creduta a prescindere. Quindi penso che dietro al macello di Istanbul ci possa stare sia la versione fornita che qualsiasi altra cosa. Certo, la versione fornita ha due ottime valenze per questo regime: la prima è che tale gesto porta credito alla "balla totale" che la Turchia combatta l'Isis, la seconda è che l'origine "siriana" sbandierata vuole lasciare la porta aperta alle illazioni che "magari" sia una manovra di Assad (naturalmente su suggerimento russo....). Ma volendo dare credito alla "versione" turca, si può davvero considerare che questo ennesimo macello sia opera dell'Isis, ma non perché la Turchia lo combatte... 1 di 4 SEGUE

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 13/01/2016 - 17:11

... (li ha protetti, istruiti, appoggiati con l'intelligence, riforniti di armi e di milioni di dollari grazie al "riciclaggio" delle tonnellate di petrolio a prezzo di saldo che da mesi entrano in Turchia dai territori in Iraq e Siria in mano ai terroristi criminali dell'Isis, permette il transito nei due sensi di nuovi terroristi -verso Iraq/Siria e verso l'Europa per preparare la jihad-), ma perché probabilmente ritiene che la Turchia non abbia fatto abbastanza per ostacolare la dirompente e tremendamente efficace azione della Russia e per mantenere aperti i canali di smercio per droga, petrolio, opere d'arte, che tanti soldi hanno fatto e fanno affluire nelle casse di queste bestie. Intanto il criminale Erdogan continua imperterrito a massacrare i Curdi (più di 160 civili "giustiziati" per strada) e a incarcerare, alla minima parola di denuncia-dissenso-condanna, una pletora di giornalisti, politici, avvocati, ecc... 2 di 4 SEGUE

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 13/01/2016 - 17:13

...tutti con l'accusa di terrorismo-eversione-attentato allo stato. I tutto naturalmente nel silenzio più completo di quell' "occidente" a cui ormai ognuno di noi dovrebbe vergognarsi di appartenere. E' poi magnifico che la bestia che si è fatta esplodere avesse appena fatto richiesta d'asilo!!! Ma agli Alfano, Mogherini, Boldrini, Pinotti, Serrracchiani, Renzi, e compagni vari, non dice niente tutto questo? E meno male che almeno i Turchi (i TURCHI!!!) prendono le impronte a questi finti-migranti, fosse accaduto da noi non si sarebbe potuto sapere nemmeno chi era o magari avrebbero dovuto riportare uno dei 100mila nomi a caso che questi invasori sputano in faccia ai nostri impotenti e inetti "raccoglitori" quando si rifiutano di farsi prendere le impronte e farsi fotografare... Quanti Nabil Fadli sono già ovunque da noi? Riusciamo a renderci conto che anche i "respingimenti" (quando attuati) o le "espulsioni" (queste si, mai attuate!) non servono a niente? 3 di 4 SEGUE

roseg

Mer, 13/01/2016 - 17:13

CHI è CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 13/01/2016 - 17:14

... Vanno buttati fuori con le buone o con le cattive TUTTI, ma TUTTI-TUTTI-TUTTI, perché anche il più "moderato" islamico che esiste (se esiste...) sogna comunque di soggiogarci/convertirci/eliminarci e non esiterà a farlo non appena la situazione lo permetterà e/o lo richiederà; nel frattempo non pensa nemmeno a "integrarsi" ma solo a come quotidianamente insultare, oscurare, rimuovere, ogni rappresentazione del nostro credo, delle nostre tradizioni, della nostra civiltà e del nostro modello di vita... attingendo più soldi possibile nel frattempo che, in attesa di jus soli e voto, non fanno mai male. PS: mi dispiace tanto e comunque per le vittime, spero che almeno in occidente capiscano tutti che conviene stare alla larga dai luoghi gestiti dal criminale regime turco. 4 di 4 FINE

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 13/01/2016 - 17:31

No direttore, la merkel e' una cialtrona(solo con piu potere) parte di questo sistema di eurodebosciati, non si illuda, la "malttia" e' alquanto estesa e forse piu' al nord che da noi..paradossale ma e' cosi

Pinozzo

Mer, 13/01/2016 - 18:09

Se zio Tibia riuscisse ad elevarsi dal fango in cui abitualmente sguazza con gli altri bananas vedrebbe che i terroristi islamici non colpiscono solo noi occidentali cristiani ma anche ebrei, indiani e altri islamici (oggi: kamikaze IS in una moschea in camerun, 13 musulmani morti). Insomma colpiscono tutti. Certo per zio tibia e' piu' succulento alimentare presso i bananas la psicosi dell'accerchiamento e della guerra di religione.

RawPower75

Mer, 13/01/2016 - 18:42

Caro Sallusti, premetto che in genere condivido le sue analisi. Anche qui sembra tutto filare liscio. Ma perché nessuno punta l'attenzione sul fatto che alla Potenza industriale tedesca gli immigrati SERVONO. In quanto a invecchiamento della popolazione sono messi molto peggio di noi. E le braccia "fresche" che arrivano dalla Siria sono più "economiche" di quelle "autoctone" (termine odioso tanto in voga oggi). Insomma, una volta i tedeschi usavano importare forza lavoro su vagoni piombati, mentre oggi questa si offre (quasi) spontaneamente...

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 13/01/2016 - 18:43

@ilsaturato: Come sempre le tue analisi colpiscono nel segno. Ti leggo sempre volentieri anche se, dopo aver letto i tuoi postati mi assale malinconia e tristezza. Quando guardo i miei nipotini penso a cosa abbiano fatto di male per meritarsi un paese in questa situazione. Di questo mi sento responsabile e chiedo loro scusa. Cordialità.

nunavut

Mer, 13/01/2016 - 19:38

@Pinozzo, certamente lei ha raginone,quando scrive i terroristi islamici colpiscono non solo occidentali ma anche mussulmani e altre religioni,si é mai posto la domanda del perché? fra mussulmani é dal 1400 che si scannano per sapere chi sia il migliore islam allora ad ogni attentato si dovrebbe dire contro quale delle due fazioni sia stato commesso. Mi lasci dirle che chi ammazza sia in nome di una religione o di un'idea politica é cmq.un criminale da condannare senza se e senza ma.Un bananas che almeno cerca di riuscire a ragionare.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 13/01/2016 - 23:38

nunavut: ma come bananas riesce a dire che sono criminali anche coloro che ammazzano in nome della religione della "democrazia", del "progresso", e roba simile? Magari che ammazzano bombardando e inviando missili su povere capanne di pastori che stanno per i fatti loro? E lo sa che i bastardi che ammazzano decine e centinaia di persone con gli attentati sono dei dilettanti in confronto a coloro che ammazzano bombardando e con missili?

timba

Gio, 14/01/2016 - 10:37

Leggo: chi è causa del suo mal... Premetto che non ho simpatie alcune per la Germania. Ma quest'ultima dà lavoro a milioni di musulmani oltre che averne accolti altrettanti come profughi. E per questo si meriterebbe che i suoi concittadini vengano sbrindellati da un kamikaze? no miei cari. Noi, o per lo meno io, non ci meritiamo niente. La Germania combatte l'ISIS e fa bene. Con Pastori ignoranti lobotomizzati medioevali che vogliono cancellarci dalla faccia della terra non hai altre soluzioni. E non esiste che io DEBBA rimanere chiuso a casa con la speranza che neanche lì prima o poi arrivi qualcuno a farsi esplodere. Perché ormai può succedere ovunque. Fosse solo in Nord Africa o Turchia... E' questo che non capite.

moichiodi

Gio, 14/01/2016 - 15:38

bel titolo: le nostre vacanze nel sangue. ma non capisco cosa significhi? se avessero sparato in un cantiere di lavoro italiano o tedesco? cosa si scriverebbe: il nostro lavoro nel sangue? oppure.....ecc...ecc....Battute senza significato concreto. per poi addossare tutto ad alfano e ai "suoi" clandestini che vanno a spararsi in turchia o in indonesia o anche (speriamo mai) in Italia. come se il direttore non capisse nulla di ciò che sta accadendo nel mondo. Bastasse a non avere clandestini! per spararsi con una bomba non è necessario essere clandestini! e poi i clandestini li hanno tutti: stati uniti, australia, europa. quelli passano le frontiere anche dentro il motore di un tir.

Ritratto di Alleaf55

Alleaf55

Gio, 14/01/2016 - 16:06

@Geppa Se il suo Paese è la Russia (unico Stato che davvero "fa la guerra in medio oriente" ai maiali del daesh) dovrebbe solo essere grato ad un uomo come Putin. Se invece (come sospetto) lei è italiano, le confermo che purtroppo non c'è uno psichiatra tanto bravo da toglierle le ragnatele ideologiche che avvolgono gli unici due neuroni ancora funzionanti nella sua testa. Cordialità.

salvofranco

Gio, 14/01/2016 - 16:48

Egregio Sallusti, è facile parlare di “guerra subdola e vigliacca” ma, come qualcuno ha già fatto notare, è l’Occidente che ha la pistola fumante, noi compresi. Sotto lo scudo ONU ed in barba alla nostra stessa Costituzione abbiamo attaccato nazioni sovrane, mascherando quelle azioni come operazioni di polizia internazionale ed attribuendo alle stesse i nomi più ipocriti. Ora che quelli reagiscono stiamo a piagnucolare come femminucce, e non abbiamo neanche gli attributi per buttarli TUTTI fuori dall’Italia, azzerare Schengen e riprenderci la nostra sovranità monetaria, legislativa e popolare. Prima di accusare le classi politiche (destra e sinistra) che continuano a servirceli a domicilio, siamo onesti per cortesia, e non troviamo scuse: la colpa è nostra perché manteniamo lì quei signori da decenni invece di prenderli TUTTI a calci in culo!

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 14/01/2016 - 17:54

Egregio Sallusti, la pregherei di tenere ricordato ai futuri eletti del centro destra che negli ultimi anni in Italia sono state approvate alcune leggi retroattive e contra personam. La retroattività nel diritto è un abominio (a scuola studiai che era vietata), ma se i sinistrati fanno leggi retroattive e contra personam ,non vedo perché non possono farle approvare quelli di destra. Le faccio un esempio: possono revocare le depenalizzazioni di vari reati (es. quello di clandestinità), possono allungare i tempi di prescrizione (es. penati), possono aumentare le pene per vari reati anche già commessi, si possono revocare codicilli che hanno permesso al papà di qualche ministro di tenere condotta fraudolenta gestendo una banca e di non essere perseguito, ecc. ecc. Via con l'elenco, chi vuole aggiunga. Quando un governo è dichiaratamente razzista e anti-italiano coi propri cittadini dobbiamo avere il dovere di ricordare chi eliminare e combattere e pagare con la stessa moneta.

nunavut

Gio, 14/01/2016 - 22:04

@ Omar El Mukhtar, se é capace di capire il contesto di una frase non é colpa mia ma bensì sua.Quando scrivo che chiunque uccide in nome di una religione o di una idea POLITICA per me sono tutti dei criminali da condannare é implicito CHE TUTTI e compresi chi si serve della politica per fare affari,non si soffermi solo al punto della mia frase che implica le religioni farebbe troppo comodo a lei,come la sua compatriota che alla tv. disse che prima del 75 in Italia esisteva la legge cito:UN UOMO può uccidere la moglie se colta in situazione di adulterio falsissimo qualsiasi coniuge sia maschio che femmina poteva farlo ed avere lo sconto.Come é facile giocare con le parole!!!

nunavut

Gio, 14/01/2016 - 22:16

@ moichiodi significa stai a casa tua e vai in vacanza nei posti bellissimi che esistono nel nostro paese, se vuoi fare vacanze esotiche ca@@i tuoi e prenditi una buona assicurazione vita.Quanti paesi hai visitato nella tua vita sia per lavoro sia per vacanze? penso non molti io ne ho visitato parecchi per lavoro,ho visto molti immigrati ma pochi clandestini e in quei paesi tenevano un profilo molto basso cioè si facevano quasi invisibili alle autorità e alla popolazione che in generale,dicendolo chiaro, li sopportavano a malapena.

edo1969

Ven, 15/01/2016 - 12:28

Il reato di clandestinità è comunque inutile: quel che servirebbe è che se uno non è cittadino italiano e commette anche il benché minimo "reato" (tipo multa in treno perche senza biglietto per capirci) va espulso immediatamente e se per caso lo si ripesca su suolo italiano fa 30 anni di galera NON-RIDUCIBILI in nessun caso. Questa e alcune altre idee semplici garantirebbero solo un'immigrazione di gente per bene. Non ci vuole molto.