Una nuova campagna informativa spiega come diminuire i consumi

Nel 2008 le ricadute dirette e indirette del costo dell’energia - con un petrolio a 96 dollari al barile e a 1,44 quale cambio euro/dollaro che ne mitigherà gli effetti - comporterà una spesa aggiuntiva per le famiglie di 390 euro. Lo rilevano le associazioni dei consumatori, Aduc Federconsumatori.
In una nota, viene spiegato che, come costi diretti, le famiglie si troveranno a dover affrontare spese più elevate per servizi e beni fondamentali: in particolare, per i carburanti con l’aumentato prezzo di 10 centesimi si avrà una ricaduta annua di 120 euro; per il riscaldamento domestico 140 euro annui in più; per il gas 28 euro in più all’anno; per la luce 12 euro in più all’anno; per ricadute costi di trasporto 90 euro annui. Il totale delle ricadute sulle famiglie è quindi pari a 390 euro annui.
I consumatori chiedono quindi di intervenire con una serie di misure che vanno dalle politiche di risparmio per famiglie e delle imprese, a un forte impegno sulle energie alternative, a una revisione della materia fiscale. È risaputo, in proposito, che una migliore efficienza produce risparmio di energia e il risparmio di energia è la prima fonte rinnovabile. Ecco il principio ispiratore della campagna informativa avviata da Adiconsum attraverso il progetto europeo «Enerbuilding», affidato all’associazione dei consumatori dalla Commissione Ue. Gli strumenti della campagna sono un call center, un «energy bus» in giro per 20 città italiane, incontri per informare e assistere i consumatori su come risparmiare energia e 4 guide informative. I filoni del progetto sono due. Quello relativo all’informazione prevede: quattro guide relative alle realtà abitative dei diversi soggetti (condomini, villette, edifici pubblici, nuove costruzioni); tour e convegni in 20 città, con un energy-bus attrezzato con le nuove tecnologie sul risparmio energetico e incontri con studenti, enti locali e amministratori di condominio.
Per quanto riguarda il secondo filone, l’assistenza e la consulenza ai consumatori, è prevista l’istituzione di un call center, che risponde al numero 800985280; nonché la disponibilità di un software, scaricabile dal sito www.enerbuilding.eu per una prima autodiagnosi energetica della propria abitazione.