Nuova carta dei diritti per chi vola

Un un nuovo look grafico, decisamente più maneggevole e più completa nelle informazioni: così si presenta la nuova Carta dei diritti del passeggero che l’Enac dal 19 marzo ha distribuito in 125mila copie all’aeroporto di Fiumicino e negli altri 35 scali aerei della Penisola. In azione per tutta la giornata funzionari Enac, riconoscibili da una pettorina arancione, e alcune hostess della società Aeroporti di Roma, che l’hanno consegnata ai passeggeri sia nell’aerostazione nazionale che in quella dei voli europei. Con la partecipazione straordinaria, a fine mattinata, anche del direttore generale dell’Enac, Silvano Manera. «È un vero e proprio vademecum - spiega - vogliamo un passeggero informato e consapevole dei suoi diritti». «Il cliente è, per un’azienda di servizi, al centro del lavoro quotidiano - sottolinea il presidente di Adr, Fabrizio Palenzona - e la sua soddisfazione nel trovarsi in un aeroporto ordinato e ben funzionante rappresenta il nostro principale impegno, il fine ultimo del nostro lavoro. In questo senso la Carta dei diritti del passeggero dell’Enac è una assoluta e importante certezza di sistema, nel cui sistema si colloca anche la Carta dei servizi elaborata da Adr: un altro importante pilastro su cui fondare un rapporto trasparente col passeggero. Vogliamo insomma fare sempre meglio e sempre di più per i passeggeri che scelgono Fiumicino, consapevoli che nei momenti di crisi come quello che attraversa il settore del trasporto aereo, è sulla qualità che si gioca la sfida più importante per il rilancio».
La Carta, oltre a rappresentare una guida pratica per chi viaggia in aereo, tiene conto, tra l’altro, delle recenti disposizioni europee sui diritti dei passeggeri diversamente abili, delle normative in materia di sicurezza e sorveglianza sugli operatori, del regolamento per il trasporto dei liquidi a bordo degli aeromobili. Positivi anche i commenti dei passeggeri coinvolti. «La leggerò con attenzione - ha riferito un viaggiatore diretto a Linate - è sicuramente una “bussola” utile per orientarsi sulle modalità di reclamo». Ed un altro: «Questa non è carta sprecata perché l’informazione è sempre uno strumento in più». Oltre alla distribuzione della nuova Carta, l’Enac ha anche diffuso la trasmissione sui monitor aeroportuali di un video informativo che illustra le tutele nel caso in cui si verifichino disservizi nell’ambito del viaggio, ne semplifica il contenuto e informa l’utente sui suoi diritti, sull’assistenza e sulle eventuali modalità per effettuare un reclamo.