Homi, la nuova forma del design d'arte è Magnifica

In mostra al Salone degli stili di vita in corso a Fiera Milano fino al primo settembre, 22 complementi d'arredo ispirati all'Italia dell'arte a confronto con le loro rivitazioni in chiave moderna che esaltano il spaer fare del design e dell'artigianato d'eccellenza italiano

Idee creative, sperimentazione e originalità sono uno dei fili conduttori più importantti e interessanti di Homi, il salone degli Stili di vita in corso a Fiera Milano fino al primo settembre. Cifra che contraddistingue La magnifica Forma, la bella mostra curata dall’architetto Anna Del Gatto che propone un raffinato tour di scoperta in cui design, materiali, capacità tutta italiana di saper fare alto artigianato creano un’interazione possibile e auspicabile fra il made in Italy e i nostri Beni Culturali. Concept bene espresso nel video che accompagna la mostra.

I designer e le aziende protagonisti di questa quinta edizione propongono, con la “regia” di Anna Del Gatto, un progetto per la rivisitazione di nuovi oggetti ispirati al nostro passato storico-artistico, esponendoli sotto nuove prospettive, grazie anche alla capacità di utilizzo delle più moderne tecnologie. Si parte da oggetti di complemento d’arredo già esistenti che vengono “doppiati” e rivisitati conservandone l’idea ispiratrice, la forma o parte di essa trasformandoli in nuove creazioni con un preciso richiamo all'arte, alla cultura di un territorio, a un parte d’Italia: 22 le aziende chiamate a “doppiare” i loro prodotti di successo caratterizzandoli in modo che emerga con tutta evidenza il rapporto fra la modernità del made in Italy e la nostra storia.

Così una candela tonda di una cereria pugliese è rivisitata con l'aggiunta della testa di un satiro antico, un bracciale in rodoide molto essenziale uscito dal laboratorio di un brand come Sharra Pagano è “corretto” in un clone che affonda nei tempi con l'aggiunta di ornamenti in argento e medaglie applicate con i profili degli antichi imperatori. E si può ammirare la riproposizione storica di un classico vaso con la testa di regina normanna in ceramica, che diventa un piatto da parete e boccali dichiaratamente adatti alle ville al mare della Sicilia. Il tema è svolto "magnificamente" anche da un grande piatto, una fruttiera con finitura di vetro iridescente della Ferro di Murano. Al centro della replica si ammira inciso in bianco a contrasto, il campanile e il profilo del Palazzo Ducale di Venezia, un pezzo in grado di descrivere la meraviglia della città lagunare in ogni angolo del mondo.

I pezzi esposti e le aziende appartengono alle migliori produzioni italiane di vetro e cristallo, porcellana e ceramica, argento e plexiglas e l’accostamento nello spazio espositivo fra oggetto originale ispiratore e quello rielaborato, indicando la strada che può intraprendere il nuovo design artistico.