Occhio e Nutrizione Buratto analizza la prevenzione e le malattie oculari

Dopo aver dedicato l'intera sua vita alla chirurgia oculare della cataratta ed aver introdotto, tra i primi in Europa, alcune delle metodiche più innovative per l’estrazione del cristallino, Lucio Buratto affronta con rigore scientifico le regole fondamentali di una corretta alimentazione e, in modo particolare, le esigenze nutrizionali dei nostri occhi in termini di minerali, vitamine, fibre, sostanze antiossidanti. I nostri occhi possono trarre beneficio da una alimentazione appropriata. Umberto Veronesi nella presentazione del volume di Buratto dal titolo «Occhio e Nutrizione» (edito da INC, Roma), ricorda che un pilastro della prevenzione è il comportamento personale. L’occhio, come ogni altra struttura dell'organismo, ha bisogno di ricevere i giusti nutrimenti nella corretta dose. Una buona nutrizione è in grado di ridurre due pericolosi rischi: la cataratta e la degenerazione maculare senile. La scienza dell'alimentazione è oggi basata su principi di fisiologia e di biochimica che sconvolgono sovente antiche ed empiriche convinzioni sul valore nutrizionale di singoli alimenti. L'eccesso e il disordine delle scelte alimentari favoriscono oltre all'obesità, una lunga serie di patologie a decorso cronico-degenerativo, come l'aterosclerosi, il diabete, la degenerazione maculare e perfino alcune localizzazioni tumorali. Il gusto e le tradizioni alimentari vanno conciliate con il rispetto delle regole nutrizionali e le entrate energetiche devono essere associate alle uscite sempre più ridotte dall'eccesso di sedentarietà. Buratto è anche presidente della Soi, l'associazione dei medici oculisti italiani, la più antica Società scientifica, fondata nel 1879.