Operation Smile per i bimbi più sfortunati

Quello di cui vogliamo parlare oggi rappresenta uno straordinario esempio di come sport e solidarietà vadano spesso a braccetto e come - spesso accade nella vita - una intensa collaborazione nasca per puro caso. Così è accaduto con gli organizzatori della Granfondo della Vernaccia, e il gruppo del Petit Vélo (una società di appassionati, una settantina, uniti dalla voglia di ciclismo e da qualità morali e professionali elevate). Tutto risale a quattro anni fa. Allora ci fu un primo contatto quando Andrea Tafi divenne testimonial della Granfondo della Vernaccia e da Roma, si era saputo, sarebbe arrivato in Toscana un gruppo particolare di ciclisti. Ciò si è ripetuto anche negli anni successivi fino al 2004 quando un dirigente del Petit Vélo contatta personalmente due organizzatori della Vernaccia.
Da quel momento e dal quel colloquio scocca subito la scintilla e la sintonia tra i rappresentanti dei due gruppi, animati dalla comune volontà di creare insieme nel mondo della bici qualcosa per aiutare persone più sfortunate. Tra i due gruppi si è creato in tal modo un «terreno fertile» sul quale lavorare: ed è nato il progetto denominato Operation Smile forse anche difficile da realizzare ma di notevole spessore. Per fortuna, la grande professionalità messa in... strada dagli organizzatori della G.F. della vernaccia (il mitico Marrucci e il grande Vettori), da Petit Vélo e da Montepaschi (sponsor per tre anni) ha fatto sì che il progetto abbia avuto realizzazione il 14 maggio scorso a San Gimignano in occasione del decennale della Granfondo della Vernaccia, quando per Operation Smile sono stati versati 25mila euro da destinare ai bimbi mutilati nelle varie guerre che insanguinano il mondo. Un successo quello ottenuto che testimonia quanto lo sport, il ciclismo in particolare, ancor oggi unisca tante persone non solo per una passione comune, ma anche per una volontà condivisa di "puntare al traguardo" senza dimenticare gli altri.
Petit Vélo naturalmente prosegue la sua Operation Smile, grazie anche alla generosità di Montepaschi: dopo la gf Cassani, la Vernaccia e la Maremma, ora gli appuntamenti sono con la gf delle Dolomiti e gf di Lucca (organizzata da Michele Bartoli). Per divertirsi ma soprattutto per ridare un sorriso ai bambini più sfortunati.