Le opzioni usato e «chilometri zero» sono un vero affare

L’entrata in vigore degli aiuti statali rappresenta un’opportunità importante per i proprietari di auto vecchie, che in un solo colpo possono approfittare di tagli importanti sui listini. Nei casi più vantaggiosi, sommando incentivi, contributi alla rottamazione, bonus, sconti ufficiali delle case e iniziative dei concessionari, alcuni modelli si acquistano risparmiando oltre il 40% rispetto a solo un mese fa. Meno positiva è la situazione per chi è comunque interessato a passare a un veicolo attuale, ma è proprietario di un’auto non sufficientemente anziana e inquinante. Non bisogna infatti dimenticare che già nel 2000 erano in circolazione le prime Euro 4, che oggi hanno nove anni e possono avere percorso distanze tali da consigliare una permuta. Per chi si trova in queste condizioni il primo consiglio è quello di valutare tutte le offerte. In molti casi, infatti, si ha comunque la possibilità di usufruire di tagli di 1.500 o 2mila euro, ai quali si sommano gli sconti incondizionati di costruttori e importatori, riconosciuti indipendentemente dalla rottamazione. Se però il budget a disposizione per il nuovo acquisto è limitato, bisogna considerare due soluzioni economicamente interessanti: usato e a «chilometri zero».
L’usato non deve essere visto come un ripiego, ma come la possibilità di eliminare la pesante perdita di valore nel primo anno di vita di un’auto. È noto che dal momento in cui esce dalla concessionaria fino al compimento del dodicesimo mese, una vettura perde in media il 20 per cento. Ci si può pertanto indirizzare su un’occasione recente, ce ne sono di ottime immatricolate solo sei mesi fa, oppure puntare sul massimo risparmio possibile, cercando proposte più anziane. L’età ideale si trova nei tre anni, il miglior compromesso tra quotazione e affidabilità. Un esemplare immatricolato nel 2006 può infatti costare solo il 40% del suo prezzo originale. Quella dei «km zero» è un’altra soluzione valida, poiché si può accedere a veicoli pressoché nuovi, ma a prezzo da usato. Sono i modelli immatricolati dai concessionari per raggiungere gli obiettivi di vendite. Gli sconti sono di tutto rispetto, in media tra il 15 e il 30%, ma si può arrivare fino al 50 per cento. Anche la garanzia è quella originale e l’unico inconveniente può essere rappresentato dal fatto che non si possono scegliere colori e optional, ma le offerte vanno prese così come sono.