A Ottavia Piccolo consegnato l’Oscar del Teatro

da Vicenza

Sono stati assegnati ieri sera, al teatro Olimpico di Vicenza, i riconoscimenti della quinta edizione del Premio Eti - Gli Olimpici del Teatro, manifestazione promossa dal Teatro Stabile del Veneto «Carlo Goldoni» e dall’Ente Teatrale Italiano in collaborazione con la Regione Veneto e il Comune di Vicenza. Alla presenza del ministro per i Beni e le Attività culturali Francesco Rutelli, ospite d’onore della serata, questi gli artisti che si sono aggiudicati il primo posto nelle 14 categorie in gara: per lo «Spettacolo di prosa» Le smanie per la villeggiatura, regia di Vetrano, Randisi, Bucci, Sgrosso; per «Musical o commedia musicale», Chantecler, regia di Armando Pugliese; per lo «Spettacolo d’innovazione» Roma ore 11, regia di Mandracchia, Reale, Toffolatti, Torres. Come attore protagonista ha trionfato Paolo Poli per Sei brillanti; l’attrice è Ottavia Piccolo per Processo a Dio; l’attore non protagonista è Massimo Verdastro per Gli uccelli; la non protagonista è Anna Bonaiuto di Inventato di sana pianta; l’attore emergente è Francesco Bonomo per Misura per misura, ex aequo con Federica Fracassi di Le muse orfane. Il Premio Eti per il miglior interprete di monologo o one man show è andato a Maria Paiato de Un cuore semplice. Il regista premiato è Pierluigi Pizzi, per Una delle ultime sere di Carnovale; lo scenografo è Enrico Job delle Voci di dentro; il costumista è Silvia Polidori di Chantecler. Infine l’autore di musiche è Enzo Gragnaniello sempre per Chantecler, mentre l’autore di novità italiane è Edoardo Erba di Margarita e il gallo. I vincitori, come ogni anno votati da oltre 400 esperti tra attori, critici teatrali, eminenti professionalità dello spettacolo e rappresentanti istituzionali, sono stati scelti nelle terne decise dalla giuria, secondo la formula ispirata agli illustri precedenti stranieri, dai Molieres francesi ai Tony Awards americani. Nel corso della serata è stato inoltre consegnato a Carlo Giuffrè lo speciale «Premio del Presidente», assegnato da Gianni Letta, presidente della Giuria degli Olimpici. La serata degli Oscar del Teatro è stata presentata da Tullio Solenghi, conduttore della serata su Raiuno, in un programma di Luca De Fusco e Maurizio Giammusso, per la regia di Massimiliano Mazzon, realizzato in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto. Il Premio Olimpico, che raffigura una colonna ispirata all’architettura di Andrea Palladio, è in argento ed è stato progettato e realizzato da Sandi Gioielli.