Palermo: esonerato Guidolin, torna Colantuono

Dopo la terza sconfitta consecutiva l'esonero era nell'aria. Il presidente Zamparini, sciolto il rapporto con Guidolin, richiama sulla panchina rosanero l'ex tecnico del Palermo Stefano Colantuono, già esonerato lo scorso mese di novembre

Palermo - Il Palermo Calcio ha esonerato l’allenatore Francesco Guidolin. Al suo posto arriverà il tecnico Stefano Colantuono, che torna sulla panchina dei rosanero dopo essere stato anche lui esonerato lo scorso novembre da Maurizio Zamparini.

Guidolin: "Accetto con serenità" "Ho parlato con il presidente e mi ha comunicato la sua decisione. I toni sono stati molto tranquilli. Per me l’importante era chiarire le mie dichiarazioni nel post gara contro il Genoa e lasciare Palermo senza alcun fraintendimento". Lo dice Guidolin appena esonerato dalla guida tecnica del Palermo. Sabato sera, al termine della partita contro il Genoa, Guidolin aveva parlato di un "clima infernale al Renzo Barbera ben preparato". Parole che avevano lasciato intendere una contestazione "organizzata" da parte della società contro il tecnico. È stata questa la goccia che ha fatto traboccare il vaso e che ha portato all’esonero di Guidolin. "In quel momento l’amarezza e la tensione avevano preso il sopravvento - aggiunge Guidolin - e le mie dichiarazioni sono state infelici. Non volevo comunque che ci fossero equivoci con la squadra e con la società. Auguro ai miei calciatori tutto il meglio e spero che ottengano grandi risultati. Mi dispiace non avere potuto concludere la stagione, ma accetto con grande tranquillità la decisione della società".

Colantuono: "Contento di tornare" "Sono contento di poter tornare sulla panchina del Palermo e mi impegnerò al massimo per fare bene". Lo dice Stefano Colantuono, appena richiamato nella panchina rosanero. "Cercheremo di risollevare la situazione del Palermo e farò di tutto per concludere bene la stagione. Ho il dovere, assieme ai mie collaboratori, di fare tutto il possibile". Per il futuro Colantuono non si sbilancia. "Finiamo la stagione e poi si vedrà".