Paolo Villaggio si confessa ai «Notturni teatrali»

Claudio Fontanini

Si rinnova con i «Notturni teatrali 2005» la tradizione del teatro all’aperto dell’Ente teatrale italiano. A partire da questa sera e per tutto il mese, la Casa dei Teatri, dopo aver ospitato incontri, mostre, convegni e dibattiti, diventa così lo scenario privilegiato per le rappresentazioni estive all’insegna della qualità e della riflessione.
Arricchitosi di un’arena capace di ospitare seicento spettatori con una ribalta di grandi dimensioni, il Villino Corsini rinnova la sinergia con l’Eti, già creata nella collaborazione con l’assessorato alle Politiche culturali del Comune di Roma, le biblioteche di Roma e il XVI Municipio. Cinque appuntamenti per un cartellone vario, a prezzi popolari e diversificati. Si comincia con Oggi è già domani (questa sera e domani), monologo di Willy Russel nella versione italiana di Jaja Fiastri con l’eclettica Paola Quattrini diretta da Pietro Garinei. Un viaggio nel mondo interiore di una cinquantenne che vive soffocata dal senso del dovere coniugale, una casalinga frustrata e sola che non può far altro che sfogarsi con l’unico «amico» che la sa ascoltare: il muro della cucina. Risate e grande umanità per una piccola battaglia (la donna fuggirà in Grecia, lontana dal marito prepotente e dai figli opportunisti, con la ferma volontà di ritrovarsi) che diventa l’emblema della riscossa femminile.
Se Paola Gassman sarà la protagonista di Ecuba (23 luglio), la tragedia di Euripide per la regia di Giovanni Anfuso, due sono gli appuntamenti che abbinano l’incanto degli strumenti musicali al virtuosismo delle parole fino a creare soluzioni assai diverse ma non sempre lontane. Il 12 luglio la Compagnia Nuova Orchestra Scarlatti incontra L’Armonia perduta intonata da Raffaele La Capria mentre il Maestro Roberto De Simone propone un Concerto per Caterina II (30 luglio) misurandosi, una volta di più con l’Opera Buffa e tutta la sua storia antica e moderna. Cuore della rassegna il recital di Paolo Villaggio Vita, morte e miracoli (20 e 21) che tra ricordi, divertimento, malinconia e sferzante ironia mette a nudo l’anima dell’attore genovese.
Gli spettacoli iniziano alle 21.30 e il costo del biglietto è di 13 euro. La Casa dei Teatri è in largo 3 Giugno 1849, angolo via San Pancrazio. Per informazioni, telefonare allo 06.45440707.