Il Paradiso non è qui

Il brano inedito scritto da Mogol per Battisti era destinato all'album "Una giornata uggiosa" ma rimase nel cassetto

Testo Mogol – Musica Lucio Battisti

Amico mio il paradiso non è qui
qui c’è lavoro sopravvivere si può
un’altra lingua un altro modo di pensare
se non ti abitui è anche facile morire.
Il vino costa un occhio e poi non è gran che
le donne invece qui ci sono anche per te
sono diverse dalle nostre lo vedrai
il lunedì non san nemmeno più chi sei
e veramente tue non sono state mai.
Per questa gente noi siamo quelli del salame
e per cognome qui ci chiamano spaghetti
prima di noi c’è stata troppa gente infame
per cui son buoni sono ancora dei corretti
il nostro amico si è sposato l’anno scorso
e da quel giorno è stato come averlo perso
sembra felice si è comprato anche la casa
e la domenica coltiva le sue rose
però talvolta ci saluta anche in inglese.
Mari cosa ho fatto Mari
io qui e tu là
cosa ho fatto Mari
ho paura ad averti perso
scrivi per carità Mari
cosa ho fatto Mari
io qui e tu là
cosa ho fatto Mari
ho paura ad averti perso
scrivi per carità.