Putin a Expo il 10 giugno, Parigi si candida per il 2025

Il presidente russo a Milano in occasione della "Giornata della Russia" all'Esposizione Universale. L'annuncio dato dal premier Renzi durante la visita a Mosca. E la Francia lancia la sfida per ospitare l'Expo nella capitale ccreando la "Torre Eiffel di domani"

Il presidente russo Wladimir Putin visiterà Expo Milano 2015 il 10 giugno in occasione della Giornata della Russia all’Esposizione Universale che fa parte del calendario di eventi speciali dedicati ai Paesi partecipanti che porteranno a Milano molti capi di Stato. Putin ha accolto l’invito rivoltogli dal presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la visita a Mosca ed è stato lo stesso premier a darne la conferma parlando con la comunità italiana in un incontro alla nostra ambasciata.

Prima dell'annuncio, a colloquio con il premier Dmitri Medvedev nel Palazzo delle cerimonie del governo di Mosca, Matteo Renzi aveva detto di aspettarsi “una buona presenza" di visitatori russi in Italia. Poi, durante la conferenza stampa congiunta con Putin, Renzi ha ringraziato la Federazione russa per la partecipazione all'Expo, sottolineando che “la Russia c'è sempre stata dal primo momento".

Sempre ricordando l'appuntamento di Expo, il presidente del Consiglio ha sottolineato l'importanza del tema Nutrire il Pianeta evidenziando come il campo dell'agroalimentare può essere uno "strumento di cooperazione tra Italia e Russia molto significativo, ci sono tutte le condizioni per lavorare insieme, è un grande tema sui cui ci siamo reciprocamente sostenuti".

E, sempre in tema di Expo, Parigi ha presentato a sua candidatura per ospitare l’edizione del 2025. A dare l'annuncio e illustrare i dettagli del progetto Jean-Christophe Fromantin presidente di ExpoFrance 2025. Per conquistare la preziosa candidatura che evidentemente continua ad avere un forte appeal nel mondo, la capitale francese punta sul tema "Nel cuore dei territori si apre quello degli uomini". Fromantin ha promesso di voler creare, per il 2025, la "Torre Eiffel di domani”, evocando quella costruita in occasione dell’Esposizione Universale del 1889 diventata il simbolo di Parigi.