Parma, 4 gol per vedere la salvezza

Paolo Emilio Pacciani

da Parma

Gli allibratori erano pienamente concordi: Parma-Reggina era da X fisso, al punto che il pareggio era quotato appena 1,50. Ma Beretta ed i suoi ragazzi, evidentemente, avevano altre idee per la mente. Per esempio quella di chiudere il discorso salvezza con un bell'anticipo in modo da evitare i patemi d'animo di un anno fa. E così hanno steso la Reggina con cinque tiri: quattro sono finiti alle spalle di Pelizzoli, ed uno si è stampato sulla faccia inferiore della traversa. Un 4-0 che solo la matematica non traduce nella certezza della serie A, ma la logica dice che ormai niente può più impedire al Parma di raggiungere un traguardo impensabile fino a due mesi fa. Sono bastati 12’ a Bresciano per portare in vantaggio il Parma, e solo la traversa gli impedisce di raddoppiare al 19'. Il raddoppio, al 34', è del solito Simplicio su assist di un Marchionni veramente devastante. La partita si chiude definitivamente al 18’ della ripresa: espulsione di Franceschini che stende Simplicio, punizione di Bresciano, braccio di Modesto, rigore che Contini trasforma. I calabresi, in dieci, non oppongono più resistenza e Dessena ringrazia Pasquale per l'assist del 4-0.