Pellegrini ancora d'oro ai Mondiali di Shanghai Vince i 200 stile libero

Federica Pellegrini si è imposta nei 200 metri
stile libero. È la prima atleta nella storia che si ripete nei 400 e
nei 200 stile libero in due
mondiali. <strong><a href="/fotogallery/shanghai_2011_pellegrini_oro_200_stile_libero/federica-pellegrini-nuoto/id=3244-foto=1-slideshow=0">FOTO</a></strong> - <strong><a href="/video/mondiali_nuoto_oro_federica_pellegrini/id=Pellegrini_oro_stile_libero">VIDEO</a></strong>. A Fabio Scozzoli l'argento nei 50 rana

Shanghai - Ormai è nella storia. Federica Pellegrini ha vinto un'altra medaglia d’oro ai mondiali di nuoto di Shanghai. Per prima ha tagliato il traguardo nei 200 metri stile libero. È la prima nella storia che un’atleta si ripete nei 400 e nei 200 stile libero in due mondiali. La medaglia d’argento è andata alla australiana Kylie Palmer e il bronzo alla francese Camille Muffat.

La gara La Pellegrini è stata protagonista di una rimonta straordinaria. Dopo aver disputato una prima parte di gara tranquilla, ha lanciato il suo attacco prendendo la testa ai 150 metri, chiudendo con il tempo di 1'55''58.

"Questa era la mia gara..." "Bisogna crederci sempre fino alla fine. Entrare nella storia? È bellissimo. Era la mia gara - dice la Pellegrini ai microfoni della Rai - nessuno doveva entrare in casa mia. Sono contentissima. Ho fatto la gara come dovevo, sono veramente felice", così la campionessa italiana subito dopo la vittoria. "Oltre al fisico oggi serviva anche la testa - ha aggiunto - è la mia gara, quella in cui sono nata e che mi regala le emozioni più grandi". La campionessa veneta ha confermato anche la partecipazione alla staffetta 4x200 stile libero: "Quella di oggi è stata l'ultima gara individuale della stagione. Ora penso alla staffetta...".

Scozzoli argento nei 50 rana Fabio Scozzoli vince la medaglia d’argento nei 50 metri rana. L’azzurro, dopo l’argento nei 100 rana, si ripete in Cina e va ancora sul podio con il tempo di 27''17 record italiano. "Sapete bene che la finale dei 50 rana è particolare. Bisogna imbroccare tutto e ci sono riuscito", così l'azzurro al termine della gara. "Ho lavorato sull'uscita dall'acqua - ha aggiunto - quello in cui peccavo".