Pellegrini vince nei 200 sl: "Non so se nuoterò i 400" Scozzoli, oro nei 50 rana

Già
campionessa olimpica e mondiale su questa distanza, la Pellegrini incassa il "grande slam", ma al termine della gara: "Non sto bene, non so se domani nuoterò i 400 stile". Oro anche per Scozzoli nei 50 rana

Budapest - Due ori, due gare esemplari. Federica Pellegrini stravince i 200 stile libero, mentre Fabio Scozzoli trionfa nei 50 rana. Già campionessa olimpica e mondiale su questa distanza, la Pellegrini incassa il "grande slam" registrando anche il nuovo record dei campionati, poi però avverte: "Non sto molto bene, non so se domani nuoterò i 400".

Grande slam per la Pellegrini Già campionessa olimpica e mondiale su questa distanza, la Pellegrini ha nuotato in 1'55"45 facendo registrare anche il nuovo record dei campionati che già le apparteneva come il primato mondiale ed europeo. Argento alla tedesca Silke Lippok (1'56"98), bronzo all’ungherese Agnes Mutina (1'57"12). Con la vittoria odierna, ha aggiunto il titolo europeo al palmares che alla voce 200 metri comprendeva già l’oro olimpico e quello mondiale. "Gli Europei sono un gradino sotto rispetto alle Olimpiadi e ai Mondiali. Sono felice per il grande slam, ma sono contenta soprattutto per il tempo. Non mi aspettavo di scendere di un secondo rispetto a ieri", spiega. Oggi ha dovuto fare i conti soprattutto con la giovanissima tedesca Silke Lippok, al comando della gara per 150 metri abbondanti. "Ai 100 metri sapevo che non avrebbe potuto tenere quel ritmo. Ha solo 16 anni, di sicuro potrà essere un’avversaria temibile nei prossimi anni".

Dubbi sui 400 stile "E' il mio primo titolo europeo sui 200, sono contenta. Non sto benissimo, non so se domani nuoto i 400". La Pellegrini esulta per il trionfo nei 200 stile libero agli Europei di Budapest. La fuoriclasse azzurra ha conquistato il primo titolo continentale sulla distanza. Domani, nell’ultima giornata della rassegna, l’olimpionica non è certa di partecipare ai 400 stile libero. "Da due o tre giorni combatto con alterazione e nausea. Se passo la notte indenne, domani scendo in acqua. Quest’anno ho avuto problemi di stomaco e di digestione: mi ammalo anche io, nella peggiore delle ipotesi non farò i 400. Ma farò il possibile per esserci", dice ai microfoni della Rai.

L'oro di Scozzoli nei 50 rana Fabio Scozzoli ha conquistato la medaglia d’oro nei 50 metri rana agli Europei di nuoto di Budapest. L’azzurro, bronzo nei 100 rana, ha nuotato in 27"38 salendo sul gradi più alto del podio. Argento al rumeno Dragos Agache (27"47), bronzo all’olandese Lennart Stekelenburg (27"51). Scozzoli è "scioccato" dalla medaglia d’oro: "La mia gara sono i 100, sono sempre stati i 100. Alle Olimpiadi i 50 non ci sono e io ai Giochi non sono mai andato... l’oro è scioccante". L’azzurro ha conquistato anche un bronzo nei 100: "Ieri ho cominciato a pensare che avrei potuto vincere, potevo anche arrivare ottavo. Domani c’é ancora una staffetta e Magnini ha detto che vuole una medaglia".