Pirelli, un Sms avverte se la gomma è sgonfia

Bruno De Prato

da Le Castellet

Denominata «Technology in Revolution», la nuova gamma di prodotti Pirelli mira ad assicurare al guidatore elevati livelli di sicurezza, ma anche di massimo piacere nel poter estrarre dalla propria vettura tutto il suo potenziale prestazionale. Pirelli «Technology in Revolution» ha il suo fondamento nella tecnologia di produzione robotizzata Mirs, che garantisce un ineguagliato controllo qualitativo del prodotto, ma soprattutto ha liberato i progettisti dai vincoli geometrici e dimensionali del pneumatico tradizionale, consentendo lo sviluppo di due categorie di pneumatici hi-tech la cui eccellenza prestazionale è strettamente legata a tale processo produttivo: i «run-flat» di ultima generazione Eufori@ (è un tipo di pneumatico tale per cui anche in caso di foratura la gomma non si affloscia, ma rende possibile un’andatura a 80 orari per 150 chilometri) e gli ultra-high-performance P Zero, Scorpion Zero e Sottozero.
La tecnologia Mirs ha consentito di creare una nuova generazione di pneumatici Uhp (ultra-performanti) che hanno anche capacità «run-flat», un progresso «rivoluzionario», come hanno confermato i test condotti, sia su strada sia in pista, con vetture anche di potenza molto elevata come la nuova Ford Mustang Gt e la Bmw 645. In particolare è apparsa veramente formidabile la competenza con cui i nuovi P Zero Nero run-flat assicurano a Ford Mustang Gt il perfetto dominio dei suoi 300 cv, anche su un misto di montagna. Non per nulla Pirelli ha appena ricevuto da Ford Nordamerica uno speciale riconoscimento per le sue forniture.
E in caso di foratura il ritorno a casa è assicurato: due Bmw 116i hanno completato con noi un percorso di circa 150 km con uno dei pneumatici completamente a terra fin dalla partenza. Ma Pirelli «Technology in Revolution» non è solo pneumatici straordinariamente sicuri e prestazionali.
La nuova generazione di sensori di pressione X-Pressure Acoustic, sviluppata con la consulenza dello studio Barbanti di Casalecchio di Reno, utilizza la tecnologia Bluetooth per avvertire il pilota del progressivo calo di pressione nel pneumatico inviando un segnale a un cellulare inserito nella plancia. In vendita da ottobre, il sistema costerà 160 euro ed è applicabile su qualsiasi vettura. La versione Optic, per un semplice e agevole controllo visivo della pressione, costerà 40 euro e sarà pronta a settembre. Tali sensori inseriti nel sistema Sws, un cerchione che incorpora un serbatoio di aria compressa a 8-10 bar, permettono di liberarla all’interno del pneumatico in caso di foratura. La ruota Sws più i nuovi «run-flat» Pirelli consentono una guida sicura per un chilometraggio molto rilevante. Pirelli ha infine ricordato che negli Stati Uniti il National highway traffic safety administration (Nhtsa) imporrà dal 2007 il sistema di sicurezza «run flat» montato su ogni vettura di nuova immatricolazione.