In pista i consigli del re dello slalom

Sugli sci non ci si può improvvisare. È la prima cosa che abbiamo imparato dopo aver sciato con il «re dello slalom» Giorgio Rocca in Val Gardena, sulle piste del Sellaronda, in occasione del Bridgestone Snow Tour. Anche gli «sciatori della domenica» hanno bisogno di una preparazione per affrontare la neve. «Non si può passare dalla sedia dell'ufficio agli sci senza essersi allenati - afferma Rocca, vincitore di una Coppa del Mondo di specialità e di tre medaglie di bronzo ai Mondiali -, si rischia di farsi male ed è più difficile raggiungere un livello superiore». Potenziare solo le gambe o fare attività aerobica non basta: «Con la tecnica attuale ci vuole un training funzionale per dare tonicità a tutti i muscoli, comprese braccia e zona addominale». La lezione con l'ex campione vincitore della Coppa del Mondo di slalom speciale nel 2006 e oggi titolare della Giorgio Rocca Ski Academy di Sankt Moritz e Livigno – sotto l’occhio attento del fotografo Davide Vianello che ha scattato le immagini per l’edizione cartacea dell’articolo uscito sul Giornale di sabato 26 gennaio - è iniziata prima di mettersi gli scarponi ai piedi. La colazione dei campioni prevede di mangiare quello che si vuole, ma inserendo sempre delle proteine: «I carboidrati devono essere integrati con prosciutto o uova. Così si ha meno fame durante il giorno e non si mangia tanto alla sera, errore che fa ingrassare». La seconda regola, per freddolosi e non, è indossare l'abbigliamento giusto: «Il primo strato deve essere di un filato naturale come cachemire o lana, non cotone. Ai piedi, invece, basta una calza fine, perché più sono costretti, più diventano freddi». Adesso, siamo pronti per la prima discesa: entusiasmo sì, ma con consapevolezza: «Non sciate sopra i vostri standard solo per stare dietro al gruppo - dice Rocca - si può migliorare a tutte le età, ma in sicurezza. L'ideale sarebbe prendere almeno due o tre lezioni ogni anno». Il Bridgestone Snow Village sarà a Sestriere fino a domani e a Livigno dall'1 al 3 febbraio con tutta la gamma di penumatici invernali e un simulatore di guida professionale su neve.

ARos