Comunali 2017, ecco le sfide principali

Da Genova a Palermo passando per Parma: si vota per rinnovare sindaci e consigli comunali in 25 capoluoghi di provincia

Per le amministrative di domenica sono chiamati al voto più di 9 milioni di italiani per eleggere i sindaci di oltre mille comuni di cui 4 capoluoghi di Regione e 21 capoluoghi di provincia. Le sfide principali si terranno a Genova, L’Aquila, Catanzaro, Palermo, Verona, Padova, Parma, Taranto e Trapani.

I capoluoghi di Regione al voto

A Genova il centrosinistra schiera Gianni Crivello, appoggiato dal Pd, Sinistra a sinistra e da due liste civiche. Per il centrodestra si presenta Marco Bucci, sostenuto da Forza Italia, Lega Nord, FdI-An, Direzione Italia-Altri e dalla lista civica Vince Genova. Luca Pirondini è diventato il candidato ufficiale del Movimento Cinquestelle dopo la rinuncia al simbolo da parte di Marika Cassimatis, che ora guida una lista a suo nome. Cinzia Ronzitti è la candidata del Partito Comunista dei Lavoratori, mentre il Popolo della Famiglia schiera Stefano Arrighi. Gli altri candidati civici sono: Marco Mori della lista civica Riscossa Italia, Paolo Putti della lista civica chiamami “Genova”, Arcangelo Maria Merella della lista civica GE9SI Siamo Genova.

A L’Aquila il centrosinistra schiera Americo Di Benedetto, sostenuto dal Pd, dai Democratici e Progressisti, dai Socialisti e Popolari e da sei liste civiche. Il centrodestra candida Pierluigi Biondi, appoggiato da Forza Italia, Noi con Salvini, FdI-An, Udc, Rivoluzione Cristiana e da due liste civiche. Fabrizio Righetti è il candidato del Movimento Cinquestelle, mentre Claudia Pagliariccio si presenta con CasaPound. A sinistra del Pd si candida Carla Cimoroni, appoggiata dalla lista L'Aquila Bene Comune a Sinistrae da altre due liste civiche. Gli altri candidati sono Giancarlo Silveri (Riscatto Popolare) e Nicola Trifuoggi (Città Territorio L'Aquila e Progetto Trifuoggi).

A Catanzaro il sindaco uscente, Sergio Abramo, si ripresenta con il sostegno di Forza Italia e di cinque liste civiche. Il centrosinistra schiera Enzo Ciconte, sostenuto dal Pd, dal Psi, dall’Udc, dalla lista S&D - Socialisti e Democratici e da sette liste civiche. Bianca Laura Granato è la candidata del Movimento Cinquestelle mentre Nicola Fiorita è il candidato di tre liste civiche.

A Palermo il sindaco uscente, Leoluca Orlando, si ricandida alla guida di una coalizione di cui fa parte il suo ‘Movimento 139’ e che vede il Pd appoggiarlo, insieme agli alfaniani, con la lista Democratici e Popolari che si aggiunge alla lista Sinistra in Comune (SI - PRC) e ad altre 4 liste civiche. Il centrodestra sostiene, invece, il leader de I Coraggiosi, Fabrizio Ferrandelli, che gode dell’appoggio di Forza Italia, Unione di Centro, Cantiere Popolare e di tre liste civiche. Salvatore Ugo Forello è il candidato del Movimento Cinquestelle. Ismaele La Vardera della lista Centro Destra per Palermo ha l’appoggio di Noi con Salvini. Gli altri candidati sono: Ciro Lo Monte (Siciliani Liberi), Nadia Spallitta (Spallitta Sindaco), Francesco Messina (Centro Riformista), Marco Lo Bue (Cambiamo Palermo con i Palermitani).

Le altre sfide più importanti

A Verona Patrizia Bisinella corre per il movimento Fare! e gode del sostegno di altre sei liste civiche. Il centrodestra candida Federico Sboarina, appoggiato da Forza Italia, Lega Nord, FdI-An, Partito Pensionati e da altre tre liste civiche. Orietta Salemi è la candidata del Pd e di altre due liste civiche, mentre il Movimento Cinquestelle si presenta con Alessandro Gennari. A sinistra del Pd si candida Michele Bertucco, sostenuto da Verona in Comune e Sinistra in Comune. A destra Roberto Bussinello è il candidato di CasaPound, mentre il Popolo della Famiglia schiera Filippo Grigolini. I candidati civici sono: Marco Giorlo (Tutto Cambia) e Michele Croce (Verona Pulita).

A Padova il sindaco uscente, il leghista Massimo Bitonci, si ripresenta appoggiato anche da Forza Italia, Fratelli d'Italia, dai fittiani di Direzione Italia e da quattro liste civiche. Il centrosinistra candida Sergio Giordani, sostenuto dal Pd, La Sinistra, dalla lista Padova Bene Comune e da altre tre liste civiche. Simone Borile è il candidato del Movimento Cinquestelle, mentre il Popolo della Famiglia schiera Luigi Sposato, sostenuto anche dalla lista Osa. Casa Pound si presenta con Maurizio Meridi. Gli ultimi due candidati sono i civici Rocco Bordin (La Padova Libera) e Arturo Lorenzoni (Coalizione Civica per Padova e Lorenzoni Sindaco).

A Parma l’ex sindaco pentastellato, Federico Pizzarotti, si ricandida con la lista Effetto Parma. Paolo Scarpa è lo sfidante messo in campo dal Pd e gode anche dell’appoggio di due liste civiche. Il centrodestra, invece, schiera Laura Cavandoli, sostenuta da Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia e dalla lista civica Insieme per il futuro. Il Movimento Cinquestelle si presenta con Daniele Ghirarduzzi, mentre Ettore Manno è il candidato del Partito Comunista Italiano e di Rifondazione Comunista. L’altra candidata di estrema sinistra è Laura Bergamini del Partito Comunista. Emanuele Bacchieri è, invece, il candidato di CasaPound. Gli altri candidati sindaci sono i civici: Luigi Alfieri (Alfieri per Parma), Filippo Greci (Direzione Italia-Altri) e Pia Russo (La nuova voce di Parma).

A Taranto il centrosinistra schiera Rinaldo Melucci, a capo di una coalizione con Pd, Psi, Centristi - Area Popolare e quattro liste civiche. Il centrodestra mette in campo la candidatura di Stefania Baldassarri, appoggiata da Forza Taranto, Direzione Taranto e da sei liste civiche. Francesco Nevoli è il candidato del Movimento Cinquestelle, mentre Mario Cito, figlio dell'ex sindaco Giancarlo, si ripresenta con la lista Lega d'Azione Meridionale. Pietro Bitetti è il candidato di una coalizione variegata composta dalla lista Taranto Bene Comune, dal Partito dei Pensionati, da Rivoluzione Cristiana e da quattro liste civiche. Gli altri candidati sono: Franco Sebastio (Taranto in Comune e altre tre liste), Vincenzo Fornaro (Taranto Respira e altre due liste), Luigi Romandini (Taranto Sorridi e altre due liste), Massimo Brandimarte (Lista – Brandimarte e Sviluppo Democrazia Sud) e Pino Lessa (Pino Lessa Sindaco).

A Trapani il centrodestra candida il senatore Antonio D'Alì, sostenuto da Forza Italia, Psi e dalla lista civica Per la Grande Città. Il centrosinistra schiera Piero Savona, appoggiato dal Pd e da due liste civiche. Marcello Maltese è il candidato dei Cinquestelle, mentre Girolamo Fazio guida una coalizione formata da sei liste civiche. Giuseppe Marascia, invece, si presenta con la lista Città a misura d'uomo.

Commenti

nunavut

Sab, 10/06/2017 - 22:57

Conoscendo il popolo Italiano,un consiglio non vendre la pelle dell'orso prima d'averlo ucciso.Commento solo il titolo.

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Sab, 10/06/2017 - 23:05

vediamo chi sono i fortunati che sapranno fare i COMPITI a casa l'EUROPA CE LO CHIEDE E LO"VUOLE"

moichiodi

Dom, 11/06/2017 - 00:13

Rischio flop, ok. Ma perché?

Italiano-

Dom, 11/06/2017 - 00:57

Vinca il migliore, il più appassionato, il fedele alla lista, il vero innamorato dell'Italia. Grazie

Italianoinpanama

Dom, 11/06/2017 - 04:00

chissenefrega!

un_infiltrato

Dom, 11/06/2017 - 05:23

Oggi mi scompiscio. In particolare, se a Parma vince Federico Pizzarotti - cosa tutt'altro che improbabile - il comico beppe grillo dovrà mettere la faccia nel vespasiano [volevo scrivere cesso ma mi pareva inelegante] e la notizia, da prima pagina, verrà stigmatizzata da un commento a caldo del giornalista in pensione Emilio Fede.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 11/06/2017 - 06:23

Per definire la serietà del giornale basterebbe Verona. Tosi cancellato!!!!!!

Marcello.508

Dom, 11/06/2017 - 06:36

"Nun c'è sincerità, nun c'è più stima: / l'ideale politico è un pretesto / pe' potè caccià via chi c'era prima; / qualunque tinta è bona: in quanto ar resto, / ognuno cerca d'arivà più presto, / ognuno cerca d'arivà più in cima." Così Trilussa in una sua splendida poesia tratta da Ommini e bestie (1913) - Elezzioni.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 11/06/2017 - 06:42

Genova e Parma le città più interessanti. Bitonci a Padova è il sindaco che si meriterebbe più di tutti la nuova conferma , le modalità con le quali grazie a Stefano Parisi è stato tradito da Antonio Foresta sono roba da horror politico ma hanno avuto un merito quella di far capire agli elettori che razza di personaggino è Stefano Parisi , uno che farà la fine di Corrado Passera, passerà...