Basilicata, M5S copia il programma elettorale dalla Fondazione D'Alema

Per le elezioni regionali del 24 marzo, M5S ha copiato il suo programma un articolo scritto nel 2008 dal dalemiano Busilacchi, ex Pd passato in Mdp

Ctrl C, Ctrl V. Un semplice copi-incolla e il programma è fatto. Così il M5S in Basilicata ha realizzato la sua proposta elettorale per le Regionali del prossimo 24 marzo.

Come ha scoperto il giornale online Tpi, il programma dei 5Stelle è la fotocopia di un articolo pubblicato sulla rivista della Fondazione D'Alema, Italiani Europei, il 9 ottobre 2008, a firma di Gianluca Busilacchi, consigliere regionale marchigiano ex capogruppo Pd, oggi tra le file di Mdp, già direttore dell'Ires Marche e docente di Sociologia all'Università di Macerata.

Una trentina di righe riprese senza modifica alcuna, senza citazioni né fonti. Le proposte dei pentastellati in materia di economia e welfare arrivano da un ex Pd che ha scritto quelle considerazioni in un contesto molto diverso da quello attuale.

Lo stesso Busilacchi, raggiunto al telefono da Tpi, ha spiegato di non essere stato contattato né dal candidato governatore M5S Antonio Mattia né da nessun membro del suo staff.

Ma non è finita qui. Sì, perché lo stesso Mattia pochi giorni fa ha accusato il candidato della lista civica Basilicata Possibile, Vincenzo Tramutoli, di avergli copiato il programma. Un'accusa che oggi suona molto male.