Berlusconi: "Il sogno più bello sta fallendo Serve una risposta immediata"

Berlusconi: "Sta fallendo il più bel sogno della nostra generazione"

"Un congresso straordinario per lanciare un manifesto di rifondazione dell'Unione Europea". Lo proporrà il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi, che, dopo la Brexit, lamenta come stia "fallendo il più bel sogno della nostra generazione". Dopo l'esito del referendum sulla Brexit si tenga un congresso straordinario del Ppe e si rivedano i trattati che "si sono dimostrati inefficaci e dannosi", chiede il leader di Forza Italia.

Berlusconi poi aggiunge: "La decisione del popolo britannico conferma le ragioni del grido d'allarme che per primi avevamo lanciato fin dal 2011, nell'incomprensione generale, sul progressivo distacco fra questa Unione Europea e le ragioni, gli interessi, le passioni dei popoli che la compongono. Come abbiamo denunciato tante volte, da quella drammatica estate fino ad oggi, l'Europa non è riuscita ad essere quello che doveva e poteva essere. Il più bel sogno della nostra generazione sta fallendo sotto i nostri occhi. Occorre dare una risposta immediata e straordinaria da parte di chi l'Europa l'ha pensata e voluta. È urgente ricostruire l'Europa come comunità politica basata su valori condivisi, prima che economica o burocratica, vissuta dagli europei come la loro patria e non più come un'imposizione o una fastidiosa necessità. Ed occorre farlo rivedendo al più presto i trattati europei laddove essi si sono dimostrati inefficaci o dannosi. Proporrò quindi al PPE un congresso straordinario per lanciare un manifesto di rifondazione dell'Unione Europea, fondata su un metodo nuovo, che parta dal basso, dalla condivisione, dalla partecipazione, dalla sussidiarietà".

Commenti
Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 24/06/2016 - 17:52

Bravo Presidente, fra Lei e Salvini ci corre un abisso ...

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 24/06/2016 - 17:55

Mi fa molto piacere che il nostro presidente sia schierato in modo netto con l'Europa. Perchè spesso e volentieri su questo giornale l'Europa viene vista non come una grande opportunità ma come una palla al piede. Grande presidente.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 24/06/2016 - 17:59

Ma cosa vuoi rivedere i trattati, e chi li dovrebbe modificare? Sempre gli stessi delinquenti massoni? Berlusconi, continua a pensare moderato, i risultati che ne ottieni sono oltremodo graditi a renzi.Continuate ad inciuciare insieme.

Ritratto di gpb

gpb

Ven, 24/06/2016 - 17:59

Fuori dall'Europa e basta! L'Europa è un INCUBO non un sogno, provate a fare un referendum anche in Italia che poi vediamo

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 24/06/2016 - 18:36

Il "sogno più bello" di chi?

Bruno_9

Ven, 24/06/2016 - 21:32

Tanto caro cavaliere.... si uscira' dall'Europa ci puo' giurare!

GVO

Ven, 24/06/2016 - 21:58

Prodi sei un grande...! Questi sono i risultati quando la sinistra comunista vuole fare politica...!

AdrianaGuardia

Ven, 24/06/2016 - 23:07

Volere l'Europa unita così come disegnata da Merkel &co è non conoscere la propria storia di Europa. Ne Carlo Magno, ne Giulio Cesare, ne Augusto, ne Hitler, hanno potuto fare una unione europea, imaginiamoci questi pagliacci!

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 24/06/2016 - 23:14

Non mi pubblicate? E io lo riscrivo. Berlusconi è arrivato tardi a capire che il "sogno" sta fallendo, semplicemente perché è già fallito da tempo, sempre ammesso che si sia mai potuto chiamare "sogno" questa europa dei burocrati, dei banchieri e della massoneria. Oggi è tardi per sperare di rifondarla. L'unica via è smantellarla del tutto e cercare, nel tempo, di ricostruire una europa stavolta dei popoli, che tenga conto di tutti i componenti e non solo di quelli di serie A e di serie B. Un'europa con regole fiscali uguali per tutti, difesa comune e politica estera discussa da tutti a pari grado, senza ascoltare una sola voce. Ma tutto questo è pura utopia.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 24/06/2016 - 23:59

Devo far notare al cavalier Berlusconi che il sogno dell'Europa era bello quando era stato progettato. DA TROPPO TEMPO PURTROPPO SI ERA TRASFORMATO IN UN INCUBO. Dobbiamo svegliarci e ricominciare daccapo.

federico61

Sab, 25/06/2016 - 00:03

Per parafrasare un inglese famoso: Mai così tanti dovettero così tanto a così pochi. viva il popolo inglese.

Ritratto di scappato

scappato

Sab, 25/06/2016 - 02:10

Mr. Berlusconi, Lei scambia un incubo per sogno.

Ritratto di alex4alex

alex4alex

Sab, 25/06/2016 - 02:20

Grande Silvio. Vedi sempre le cose anni luce prima di tutti i politici europei, anzi, mondiali e l'unico che tiene il passo è solo Putin.

Duka

Sab, 25/06/2016 - 07:03

CARO "BERLUSCA" TIRACI FUORI DA QUESTO CASINO .

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 25/06/2016 - 07:19

Berlusca, ma lascia perdere, ci hanno sempre trattato a pesci in faccia, il nano francese e la culona si sono permessi pure di fare sarcasmo sulla tua persona e sul ns. paese, ci trattano da sottoposti, da schiavi. Quando c'è un utile è roba loro, quando c'è una perdita e tutta per noi. Esempio lampante i profughi. Questi non hanno pensieri europei ma come tutti i sinistri, solo pensieri rivolti a come fregare gli altri e riempirsi le tasche. In questa situazione, bene hanno fatto gli inglesi, qui difficilmente i sogni diventano realtà.

patrenius

Sab, 25/06/2016 - 07:58

Europa SI! Ma non questa:immaginate una multinazionale in cui in consiglio di amm. si traduce in simultanea in 29 lingue e si decide sul diametro delle vongole, in cui tutti dall'uscere all'AD sono strapagati e inamovibili, in cui due volte a settimana colonne di camion spostano personale e documenti da una città all'altra? Un magnamagna così deve essere azzerato subito e rinascere secondo il sogno dei padri fondatori. 65 anni di storia sprecati!

Maver

Sab, 25/06/2016 - 08:06

@Euterpe mi ha tolto le parole di bocca.In questa Unione farsa non è stato commesso alcun errore. Piuttosto: ciò a cui assistiamo quotidianamente, (relegati da anni al ruolo di inutile massa inetre), è una scientifica e pianificata distruzione di tutti quanti i fattori che hanno resa unica ed irripetibile la (nostra) Civiltà (Europea).

Valvo Vittorio

Sab, 25/06/2016 - 13:19

A muovere i popoli è stato sempre il desiderio di soddisfare le necessità più elementari e subito dopo il proprio benessere e dei figli. L'ingresso scriteriato di qualunque extra comunitario ha sancito il tramonto dell'Europa unita che non è religioso e non potrà mai esserlo per cultura e per senso civico. I nostri padri costituenti stabilirono una sola condizione d'ingresso momentaneo: per motivi bellici! Pertanto la nostra fauna politica non eccelle per bravura e responsabilità! In altri termini uno STATO per essere tale DEVE essere LAICO.