Bufala rinnovabili. È proprio Donald che salva il pianeta

La politica energetica degli ultimi 20 anni adottata dall'Europa e dall'America di Gore e Obama ci sta distruggendo

Se c'è qualcuno che sta salvando il pianeta, questo è Trump. La politica energetica degli ultimi 20 anni adottata dall'Europa, prima, e dall'America di Gore e Obama poi, lo sta invece distruggendo. Ha creato povertà nei Paesi ricchi, e reso più poveri quelli poveri. Per darvi contezza del problema e farvelo toccare con mano, v'invito all'esercizio che segue. Se le conservate, prendete le vostre bollette elettriche del 2007 e confrontatene la somma con quella delle bollette elettriche del 2016: scoprirete un aumento di costi del 130%, ingiustificato dall'inflazione. Le conseguenze dell'aumento ricadono sull'economia, posto che qualunque cosa si faccia la facciamo usando in un modo o nell'altro le risorse energetiche. L'assenza di disponibilità d'energia abbondante e a buon mercato ha devastanti conseguenze sul settore produttivo: alcune aziende chiudono, altre delocalizzano ove si risparmia, se non sull'energia, almeno sulla forza lavoro.

La causa degli abnormi costi, dicevo, va cercata nella dissennata politica energetica, che ha voluto promuovere le fonti alternative, che devono essere ancora inventate. In mancanza, sono state promosse quelle farlocche: fotovoltaico ed eolico nella produzione elettrica; e qualunque altra cosa diminuisse le emissioni di CO2. Il nucleare è stato escluso. Il presupposto principe di questa fissazione di voler ridurre le emissioni di CO2 è che questa molecola cibo degli alberi sarebbe responsabile di cambiamenti climatici catastrofici. Cambiamenti che, secondo i nani della Terra quali Obama, Merkel, Hollande (e mi scuso con quelli che non nomino), sarebbero già in atto da diversi decenni.

Per cambiamento climatico deve intendersi l'aumento di temperatura media del pianeta. E nient'altro. Non fatevi idee fasulle. Se domani succede un uragano da qualche parte, contrariamente all'ovvio, non è un cambiamento climatico. Peraltro, se si contano il numero di uragani registrati tra il 1950 e il 2000, sono stati tanti quanti quelli registrati tra il 1900 e il 1950. Bene. Chiarito ciò, vi chiederete come fanno a sbroccolare una temperatura media del pianeta. Fanno così: hanno messo termometri qua e là sparsi nel globo, ne registrano i valori e fanno la media. Non vi dico che questa procedura dà la stessa informazione della media aritmetica eseguita sui numeri di un elenco telefonico, perché v'è un'altra cosa più interessante che voglio dirvi: negli ultimi 100 anni questa media è aumentata di 0.8 gradi. È questo che i nani chiamano cambiamento climatico.

Ma se questo è il dato, esso è la prova che non v'è alcun cambiamento climatico in atto. Il perché è di una semplicità disarmante: la temperatura del pianeta ha una variabilità di 100 gradi, da 50 ai poli a +50 all'equatore. E in uno stesso luogo ha una variabilità di decine di gradi da una stagione ad un'altra. Una variazione di 0.8 gradi in 100 anni significa solo che il clima è straordinariamente stabile! Altro che mutevole. Qualcuno deve averlo fatto osservare a Trump. Questi deve aver pensato qualcosa del tipo sono-pazzi-questi-europei, e siccome il motto della politica di Trump è il-popolo-americano-innanzitutto, il presidente ha pensato bene di rompere il giocattolo dei pazzi. Lunga vita a Trump.

Commenti

killkoms

Ven, 02/06/2017 - 12:40

Italia,pochi avveduti e una massa di imbecilli,che purtroppo ha diritti!se si potesse votare per la propria intejjigenza,verdi e comunisti sarebber un lontano ricordo ..!

ohibò44

Ven, 02/06/2017 - 13:23

Da sempre leggo ‘golosamente’ i commenti del prof. Battaglia ma oggi mi lascia perplesso. Egli afferma “Una variazione di 0.8 gradi in 100 anni significa solo che il clima è straordinariamente stabile!” Però si dovrebbe anche analizzare il trend altrimenti come argomentazione scientifica la ritengo superficiale.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 03/06/2017 - 10:15

Non entro nel merito di un articolo con un titolo delirante come questo. Ma se tutto il mondo la pensa diversamente , come potete affermare voi e i vostri ,ripeto deliranti commentatori e il beota Tramp di essere i soli nel giusto. Tutti gli altri pazzi voi santi. Affascinante teoria la vostra

gian paolo cardelli

Sab, 03/06/2017 - 10:42

ohibò44, e da quando si dovrebbe partire ad analizzare il trend? e quali dovrebbero essere i motivi della scelta?

nopolcorrect

Sab, 03/06/2017 - 10:46

La posizione di Franco Battaglia è minoritaria fra gli esperti. La posizione più attendibile è quella della National Academy of Sciences degli Stati Uniti.

Italiano-

Sab, 03/06/2017 - 10:49

Finalmente, un'opinione chiara e gentile, la vostra, redattori del Giornale. Siete usciti da quel pantano del dire senza dire; sorridere a dritta e fare i cumparielli a manca. Finalmente un'espressione di schieramento a favore del Presidente Trump. Siete giornalisti voi, non opinionisti. Comunque La grandezza dell'uomo è il suo "America first". Grazie

Francesconelio

Sab, 03/06/2017 - 10:53

@ohibò44 e a chiunque voglia approfondire segnalo il sito dell'NIPCC - Nongovernmental International Panel on Climate Change: http://climatechangereconsidered.org/.

Pigi

Sab, 03/06/2017 - 11:02

Che tutto il mondo la pensi diversamente - ma non è affatto tutto il mondo - non vuol dire che tutto il mondo abbia ragione: fino al 1600 tutto il mondo pensava che il Sole girava intorno alla Terra. L'anidride carbonica è cibo per le piante, tanto è vero che nelle serre si porta fino all'1% dell'aria per aumentare la resa. Probabilmente il leggero aumento dell'anidride carbonica ha fatto diminuire le carestie, con il conseguente aumento della popolazione mondiale. I sinistri sono nemici del genere umano.

shamouk

Sab, 03/06/2017 - 11:02

Dall'inizio della rivoluzione industriale ad oggi la temperatura media si è alzata di 0.9 gradi celsius di cui 0.5 dal 1910 al 1945 anni in cui non si può dire che le auto o l'attività umana sia variata in modo radicale. Il residuo aumento è avvenuto tra il 1976 e 1998 con El Niño e sembra dovuto a fattori atmosferici e non ad attività umana. Quindi il prof. Battaglia ha ragione ma purtroppo il vuoto cerebrale e culturale dei Verdi e dei Comunisti si è riempito di bufale periodiche tipo questa, l'immigrazione necessaria, etc...

Dordolio

Sab, 03/06/2017 - 11:06

Riflessiva, a me basta il fatto che il suo "tutto il mondo" non abbia spesso nemmeno voluto prendere in considerazione opinioni diverse. Vengono negate a priori. Nemmeno discusse. Chi le enuncia è professionalmente finito e distrutto personalmente perchè deriso e denigrato senza nemmeno possibilità di replica. Non c'è più nella scienza moderna dibattito interno. Ci sono solo affermazioni di principio (di scuole di soliti noti, potentissimi) e l'accusa di complottismo a chi prova ad argomentarvi contro, che si vuole sia sempre uno sciamano, un praticone, un disinformato, un ignorante tout court. Trump in questa occasione ha fatto vedere che il re è nudo. E tutti sono andati in paranoia.

ennio78

Sab, 03/06/2017 - 11:08

Questo articolo dimostra che il surriscaldamento del pianeta ha effetti devastanti anche sulle capacità analitiche dei giornalisti. Occorre fare qualcosa al più presto.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 03/06/2017 - 11:10

7miliardi di persone consumano 70 ed è troppo, 10milardi fra poo ci arriveremo consumeranno 100, se la matematica non è un opinione. Dovremmo risparmiare per ottenere ugualmente 70? Oppure cerchiamo di arrivare a 4 miliardi di persone invece di incentivare le nascite e chi rimane sulla terra ha qualcosa in più ed è quello che vorremmo, avere sempre più e non meno? Non solo,ci sarà meno smog.

gian paolo cardelli

Sab, 03/06/2017 - 11:14

nopolcorrect, la Scienza si basa sulla ripetibilità dell'esperimento, non sul consenso politico, e poiché nessun esperimento ripetuto ha dimostrato la tesi "catastrofista" la tesi veramente scientifica è quella di Battaglia, non di chi si autoproclama scienziato senza comportarsi come tale.

Una-mattina-mi-...

Sab, 03/06/2017 - 11:18

QUI NON E' QUESTIONE SOLO DI TEMPERATURE: E' QUESTIONE DI INQUINAMENTO E DI QUALITA' DELL'ARIA. L'ITALIA HA IL PRIMATO EUROPEO PER CRESCITA DI MALATTIE RESPIRATORIE E, IN VASTE AREEE, PER LE NEOPLASIE POLMONARI.

ItalianoAllEstero

Sab, 03/06/2017 - 11:23

I numeri bisogna darli corretti. La temperauratura si alzata di 0.8 gradi non negli ulltimi cento anni ma dal 1850, questo data sembrerebbe dare ancor piu’ ragione a lei sulla stabilitá della temperatura, la veritá è che la temperatura media è diminuita dal 1850 a dopo il 1900 e poi ha cominciato a risalire. Negli ulltimi cento anni la temperatura si è alzata di 1.2 gradi, 0.4 gradi di differenza che è una variazione del 50% rispetto al suo valore. Il dato percentuale è importante perché l’innalzamento della temperatura non è stato omogeneo, lento all’inizio con una accellerazione dopo il 1975. Negli ultimi 40 la temperatura è salita di circa 0.7 gradi. Ossia la temperatura sta salendo al doppio delle velocitá che ha citato lei nell’articolo. Se poi consideriamo che questo è il dato medio, che include gli oceani, ma l’innalzamento della temperatura terestre è molto piu’ veloce di quello degli oceani, si capisce che la temperatura non è affato stabile.

alfonso cucitro

Sab, 03/06/2017 - 11:24

Giusta considerazione.Purtroppo la carbontax è servita e serve solo per spillare soldi al popolo e ad arricchire non si sa quali intrallazzatori,visto ed accertato che non si conoscono i beneficiari di questa gabella. L'aumento del clima è stato e rimane solo nella testa di approfittatori senza scrupolo.

cgf

Sab, 03/06/2017 - 11:26

1^ INVIO L'unica fonte di energia pulita 24/7/365 è il nucleare, ma non lo si vuole perché si ha paura di non controllarlo, però si vuole controllare UMANAMENTE il corso della natura. DELIRIO DI OMNIPOTENZA!! Vorrei far presente che esistono una decina di supervulcani al mondo e in questi 10 non rientrano ne il Vesuvio, ne il Pinatubo o il Krakatoa, ne il Tambora, il Kilauea, il Monte Pelee o il monte Saint Elen che sono responsabili delle peggiori catastrofi della storia dell’uomo.

Ritratto di Angelo Rossini

Angelo Rossini

Sab, 03/06/2017 - 11:27

Quand'ero ragazzo (un pò di anni fa), al mio paese c'era un signore che, ragionando, insegnava come la terra fosse ferma in mezzo all'universo mentre tutto gli ruotava intorno. Le stelle poi erano buchini nelle nuvole spesse che si vedevano solo di notte poichè il sole si spegneva ad una certa ora. Aveva il suo pubblico.

cgf

Sab, 03/06/2017 - 11:27

2^ INVIO Un supervulcano è molto peggio, un supervulcano è una struttura la cui eruzione può modificare radicalmente il paesaggio per decine o centinaia di chilometri e condizionare pesantemente il clima a livello mondiale per diversi anni, con effetti cataclismatici sulla vita stessa del pianeta e dell’uomo. Non si parla di effetti locali ma di effetti globali!! di questi 10 i più pericolosi ascrivibili sono solo tre, Yellowstone negli Stati Uniti, il Lago Toba in Indonesia ed i Campi Flegrei in Italia. (segue)

cgf

Sab, 03/06/2017 - 11:29

3^ INVIO Quindi altro che Vesuvio, poco più distante c'è un lago sotterraneo di magma che potrebbe saltare e riversare non solo sul terreno, ma nell'aria zolfo e tanta anidride carbonica che l'uomo non potrà mai produrre migliaia di anni. Si dovrebbe pensare, GIUSTAMENTE, che siamo di passaggio sulla Terra e dobbiamo lasciarla a chi verrà dopo di noi perché... inesorabile "la livella" arriva per tutti.

Dordolio

Sab, 03/06/2017 - 11:31

Attorno all'anno mille ci fu il "Periodo caldo medievale" che durò 500 anni... La gelida Groenlandia era VERDE (in effetti il nome significa Terra Verde). Qualcuno dovrebbe spiegarci quali furono allora le attività umane responsabili di quel mutamento climatico. E perchè le medesime cause dello stesso non possano essere alla base del riscaldamento di oggi (se pure c'è veramente). Ma oggi non si discute più in ambito scientifico. Si afferma solo. E chi grida più forte (o ha i media a favore) ha ragione comunque e subito.

amecred

Sab, 03/06/2017 - 11:32

Giustissimo. Va anche aggiunto che dal minimo registrato nel 1800, la temperatura si è alzata di 1,5 gradi. E su questo si fa una grossa manipolazione. Poiché si ipotizza che l'uomo abbia avuto un impatto sul clima dal 1950 in poi, ovvero di circa mezzo grado, di cui una parte è sempre dovuta alla natura. Si parla quindi di circa 0,2 o 0,3 gradi dovuti attività umana. Questo nelle peggiori delle ipotesi, secondo la teoria del global warming. Praticamente nulla.non c'è nessuna crisi, nessuna accelerazione. La variabilità che osserviamo è nella norma, il medioevo ed il periodo romano erano più caldi di oggi. Non dimentichiamo che per i vichinghi, la Groenlandia era verde, crescevano piante ed allevavano bestiame. Oggi in Groenlandia non cresce nulla, c'è permafrost.

Abba2

Sab, 03/06/2017 - 11:37

Guardando il curriculum del Prof. Battaglia sul sito dell'Università di Modena, nessuna di queste teorie è stata pubblicata su un giornale scientifico (peer-reviewed). Non parlo di giornali come il NY times, che possono essere politicamente schierati, ma riviste apolitiche come Nature, Science etc. Invito il professore, se crede veramente a quello che dice, a usare mezzi di comunicazione piú scientifici.

TheBastard

Sab, 03/06/2017 - 11:40

Un filo di chiarezza non guasta. Alleluya. aggiungerei una cosa...per diminuire la CO2 basterebbe piantare più alberi...

frapito

Sab, 03/06/2017 - 11:40

Penso che vi sia in atto una volontà di fare confusione tra CAMBIAMENTI CLIMATICI ed INQUINAMENTO ATMOSFERICO, che sono due cose con cause diverse. Ci dobbiamo riflettere con la nostra testa e non le varie bufaline che ci somministrano le varie lobby dell'energia, che tirano solo per i loro interessi e non per l'interesse del pianeta.

Ritratto di petrus

petrus

Sab, 03/06/2017 - 11:48

Evviva Trump

paolonardi

Sab, 03/06/2017 - 11:48

Carissimo Battaglia complimenti. Purtroppo sono perle dati ai porci perche' poche certezze sono cosi' granitiche come il riscaldamento globale d'origine amtropica. Una bufala pazzesca nata nelle menti deliranti degli ecologisti senza nessun supporto scientifico. Anche quelli strombazzati come il "verbo" tipo i proclami dell'NICCP, sono il parto distocico di politici e industriali delle cosiddette rinnovabili; i primi per interessi elettorali, i secondi di bottega.

Ritratto di robergug

robergug

Sab, 03/06/2017 - 11:49

Perfetto. Detto molto bene. Spero di trovare queste notizie anche sull'altra stampa.

agosvac

Sab, 03/06/2017 - 11:50

Lo dicevo ieri o ieri l'altro che Trump prima di decidere doveva aver parlato con qualche scienziato serio!!! Questa bufala del cambiamento climatico causato dall'uomo ha dato e darà o darebbe secondo i casi, miliardi di bei dollaroni a certa gente. La verità vera è che i cambiamenti climatici sono ciclici e con il piccolo intervento dell'uomo non hanno niente a che vedere. Cosa ben diversa è l'inquinamento che paesi come la Cina dovrebbero imparare a tenere sotto controllo. Ma non perché influisce con il clima bensì perché danneggia la salute!!!

elio2

Sab, 03/06/2017 - 11:52

Tutte le idee della sinistra, in qualunque campo si sono sempre dimostrate essere per lo meno fallaci se non proprio catastrofiche, perché il giusto o il sbagliato, essendo la sinistra nemica giurata di ogni genere di meritocrazia, viene deciso dai soliti imbecilli, incapaci e buoni a nulla, con il solo metro di giudizio del proprio personale interesse, unito a quello del partito.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 03/06/2017 - 11:53

Eppure lo scienziato Antonino Zichichi è stato chiaro: ha esposto su basi scientifiche la differenza tra "inquinamento" e "cambiamento climatico", ma quando si vuole demonizzare Trump tutti i pretesti sono buoni.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Sab, 03/06/2017 - 11:55

La dimostrazione che Trump ragiona con la propria testa dalla quale ha espulso il politicamente corretto, buonismo ad un tanto al kilo e il verbo sinistro di Marx. Solo così si vede la realtà per quella che è. Se gli abitanti del pianeta non apriranno gli occhi in tempo, la sopravvivenza diverrà pura utopia.

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 03/06/2017 - 11:57

@riflessiva. Incominciato col dire che Tramp (come lo chiama lei) sarà anche un beota ma è stato democraticamente eletto cosa che a voi mancini, se eleggono un altro, non va bene. Io vorrei avere un presidente del consiglio che faccia il bene dell'Italia anche solo il 10% di quello che fa Trump (si scrive cosi e non come si pronuncia). Dimenticavo prima di parlare degli USA faccia qualche considerazione sul primo paese in assoluto piu inquinante e che, guarda caso, non ha certo una Camusso per salvaguardare i lavoratori; glielo suggerisco io Cina

Zizzigo

Sab, 03/06/2017 - 11:59

Esposto ottimamente, Professore, ma, purtroppo, gli "scienziati-fai-da-te", che si istruiscono con le copertine delle riviste frivole, applicano delle regole matematiche 'sommerse', anche per criticare il sorgere del sole.

briegel70

Sab, 03/06/2017 - 12:02

Quand'anche si individuino conseguenze indesiderate, dell'inquinamento, sull'ambiente e sul clima, CHI STABILISCE (E CON QUALE "VALIDITA' SCIENTIFICA" ???) QUALI DEBBANO ESSERE LE MISURE CORRETTE DA PRENDERE ??? Perché invece di dire: "dobbiamo inquinare meno" non si dice: "dobbiamo smettere di produrre CIO' CHE NON SERVE !!!" ??? Mi dite a che "servono" le TONNELLATE di carta che mi ritrovo nella casella delle lettere sotto forma di "corrispondenza NON RICHIESTA dalla mia banca" o PUBBLICITA' ???

Loredanasmntt

Sab, 03/06/2017 - 12:10

Articolo tremendo, pieno di inesattezze scientifiche. Già la premessa di rapportare l'economia come indice dell'efficacia o meno di una politica energetica la dice lunga sul livello della discussione. Consiglio anche, per tutti coloro innamorati all'improvviso dell'anidride carbonica, di non respirarne troppa perché se raggiungesse l'1% dell'aria respirata diverrebbe quasi impossibile qualsiasi attività fisica, e se dovesse superare l'1.5% si morirebbe (dolorosamente) in pochi minuti. Se poi preferite che tutto il mondo si trasformi nel centro di Pechino dove è sconsigliato camminare senza mascherina, de gustibus.

michettone

Sab, 03/06/2017 - 12:13

Dai nostri commentatori, soltanto disquisizioni, opinioni, sensazioni ed addirittura contestazioni a quanto affermato dal Prof.Battaglia. Padronissimi di dire tutto cio' che si vuole, ma allora, propenderei, a mo' di taglio testa al toro, di dirottarvi tutti su quanto affermato dal Prof.ZICHICHI. Poi, dopo, sentite a me, fate fagotto e ritiratevi in buon ordine, in quanto il modo di agire del Presidente Trump, gli spettava e lo ha messo in pratica come il migliore dei Predidenti Usa, mai avuti dagli Americani. A noi, ci puo' rimanere, il Realacci, che stravizia in Parlamento, da lustri, alla facciaccia nostra....!

Bobone

Sab, 03/06/2017 - 12:15

Basta guardare le assurdità' dei veicoli euro 3,4,5,6, ci hanno costretto ad acquistare veicoli sempre più' costosi, a rendere obsoleti veicoli con pochi anni di vita ed ancora validi, solo perché' si difendeva l'ambiente, quando poi si scopre che il co2 generato dai veicoli a motore e' una piccola percentuale del totale immesso in atmosfera. Il risparmio di co2 e altri inquinanti di un motore euro 6 comparato ad un euro 3, al netto dell'impatto ambientale (ed associata produzione di co2, pensate solo agli scavatori che devono estrarre il ferro, all'energia del forno, alle vernici, alla plastica, alla nave che trasporta l'auto e alla bisarca che la porta dal concessionario, poi aggiungeteci quello che ci vuole per smaltire la vecchia) dato dalla produzione del nuovo veicolo e rottamazione e smaltimento del vecchio, sono assolutamente convinto, e' assolutamente negativo.

Bobone

Sab, 03/06/2017 - 12:15

Probabilmente il consumo di carne, con l'associata produzione di mangimi ad uso animali e disboscamento delle foreste in america latina per fare posto alle coltivazioni di mangimi, ha un impatto enormemente più' grande sull'ambiente di tutta la mobilita' a motore, ma si preferisce convincere gente a mangiare sempre più' carne allevata con mangimi ogm e cambiare macchina ogni 3 giorni perché questa inquina meno.

Joe Larius

Sab, 03/06/2017 - 12:19

Se si guarda una carta geografica che rappresenti la zona polare nordica, è impossibile non notare un'isola di estensione quasi continentale di colore bianco perchè coperta totalmente da una coltre glaciale. Si chiama "Groenlandia" - traduzione: "Terraverde". Il nome gli è rimasto da quando durante i primi due secoli del passato millenio essa era "verde" a tutti gli effetti compresa l'abitabilità umana. Non sono esigente, ma non sarebbe male se dalle irraggibili vette dell'olimpo intelletuale mancino ci giungesse all'uopo qualche spiegazione.

Leonardo Marche

Sab, 03/06/2017 - 12:20

NIPCC è noto per la sua posizione di parte (e come potrebbe essere diversamente visto che l'obiettivo per cui è stato creato e riceve soldi dall'ONU è quello di dimostrare che i cambiamenti sono colpa dell'uomo? Il fatto che la posizione di Trump sia minoritaria non rileva. E.Musk produce auto elettriche, Germania e Cina sono i maggiori produttori di pannelli fotovoltaici, i politici italiani vanno dietro alle idologie di moda e non fanno testo. Piuttosto, sarebbe bello avere una commissione dove le argomentazioni opposte vengono nalizzate e confutate con dati oggettivi.

shamouk

Sab, 03/06/2017 - 12:23

I modelli di previsione del clima falliscono regolarmente quindi di attendibile ci sono solo i dati storici

Leonardo Marche

Sab, 03/06/2017 - 12:26

Per esempio, il plancton del mare è il maggior produttore di CO2 ed aumenta la produzione con l'aumentare della temperatura. Anche Marte e gli altri pianeti stanno aumentando le loro temperature, segno che è l'attività del sole che sta cambiando, scaldando i pianeti, e stiamo cominciando a capire ora qualcosa di più. Quindi i pianeti si scaldano e il mare produce più CO2. Quanto incide la CO2 liberata dall'uomo, praticamente niente secondo Zichichi e altri autorevoli scienziati. La verità non si trova a maggioranza.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 03/06/2017 - 12:27

@riflessiva:....cambi specchio!!!!

Antonyota

Sab, 03/06/2017 - 12:35

Infatti i ghiacciai si stanno ritirando per le sue flatulenze.... tappatelo!!

fjrt1

Sab, 03/06/2017 - 12:38

Allora se non ci sono cambiamenti climatici significativi, come mai sulle Alpi i ghiacciai si stanno sciogliendo e ai poli sta succedendo altrettanto?

gcf48

Sab, 03/06/2017 - 12:51

riflessiva sa perchè la Groenlandia si chiama così?

emigrante

Sab, 03/06/2017 - 12:53

Credo che nessuno possa avere la verità assoluta in tasca. Inoltre la questione è stata fin dall'inizio radicalmente politicizzata, e ciò rende vana la ricerca serena e obbiettiva. Quello che mi pare incontrovertibile è che si sono succedute epoche geologiche in cui si sono alternate glaciazioni e anti-glaciazioni, avanzare e retrarsi delle aree desertiche, comparsa e riduzione di forme di vita adatte a climi diversi. Ma questi cicli si sono evoluti nel giro di tempi assai lunghi, non nel breve volgere di una vita umana. Bene fare ogni sforzo per evitare di trasformare il nostro Pianeta in una discarica; avventato, secondo me, considerare "tout court" le relativemente poche calorie prodotte dalle varie attività dell'uomo - di fronte all'enormità di quelle giornalmente donateci dal Sole - come preludio certo all' apocalisse.

nonviinvidianessuno

Sab, 03/06/2017 - 12:55

Ovviamente voi paladini del libero pensiero non pubblicherete mai questo commento, anche se mi limito a riportare un fatto di cronaca. in ogni caso, l'autore dell'articolo ebbe modo di dire che intorno a Chernobyl non morì nessuno e che fu tutta una mistificazione mediatica. Questo a sottolinearne l'autorevolezza. Da parte mia ho una discreta competenza in ambito psichiatrico, che metto volentieri a disposizione del "professore".

fanussi60

Sab, 03/06/2017 - 13:00

Davvero complimenti, in 2500 caratteri (spazi esclusi) il sig. Battaglia ha demolito migliaia di pubblicazioni scientifiche di tono diametralmente opposto! Ho è stato illuminato come San Paolo, oppure è un demente, ipotesi questa che ritengo più probabile.

steluc

Sab, 03/06/2017 - 13:22

Fatto salvo che compito dei cinegiornali luce è elencare le malefatte di Trump , dimenticando lo schifo che ci circonda, ricordo che iltermine Groenlandia, terra ora ghiacciata, significa terra verde, ciò che era un tempo. Appunto. Non confondere inquinamento e cambiamenti climatici, e 7 miliardi siamo troppi, è eversione??

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Sab, 03/06/2017 - 13:28

Di farlocco c'e' il cervello del giornalista..non le fonti rinnovabili...

il_viaggiatore

Sab, 03/06/2017 - 13:30

Sul clima sento solo idiozie. Il Sole ha fatto 15 anni di attività intensa e questo ha provocato un aumento di temperatura inconfutabile. D'altra parte il colore del cielo di Pechino è pure un fatto. Dobbiamo smettere di sparare carbonio in atmosfera, possibilmente usando nucleare, ma gli italiani votano contro al 97%.

Sergio957

Sab, 03/06/2017 - 13:43

Non posso che esprimere il mio totale disaccordo con quanto scritto dal prof. battaglia che rappresenta una minoranza asservita alle lobby della peggiore specie. L evidenza del cambiamento climatico in atto e' incontenstabile osservando i dati disponibili ed evitando di cadere nelle fantomatiche trappole del complottismo. Affermare che questo dipende solamente dai naturali cicli di cambiamento e' ignoranza scientifica o negazionismo della peggiore specie. L'impatto dell'essere umano nella modifica del clima e' evidente e negarlo significa manipolare i dati esistenti e dimostrare che non si attua un metodo scientifico (Democrito) ma un metodo guidato da credenze piu' o meno manipolate. Presentare il nucleare come alternativa e' altresì ignoranza ed incoscienza in quanto non si tiene conto dell'irrisolto problema delle scorie nucleari e la complessita' nella gestione del rischio.

59gp

Sab, 03/06/2017 - 14:08

Un altro inutile articolo del cosiddetto prof. Battaglia, quello che e' riuscito a inanellare una sfilza incredibile di errori e omissioni nel suo risibile libretto "Mezze stagioni mezze verità". e sempre quello che non ha mai pubblicato su una rivista scientifica "peer reviewed". "Professor" Battaglia, ci dica, chi la paga, la lobby del carbone o quella del petrolio?

g.l

Sab, 03/06/2017 - 14:19

Caro Battaglia non ci sarà cambiamento climatico forse,ma tutti questi veleni si respirano e se non fanno male se le faccia lei come areosol e si faccia salvare lei da un idiota internazionale come Trump.

vincenzo1956

Sab, 03/06/2017 - 14:37

@progressiva Le voglio far notare che nel medioevo ( preindustriale ovviamente) in inghilterra veniva coltivata la vite.La Groenlandia ( terra verde) fu chiamata cosi' dai vikings che la scoprirono attorno al 1000 d.c. In generale il medioevo viene ricordato come un periodo eccezionalmente mite ( colpa degli scarichi industriali e di Trump ?) In seguit attorno al 1600 inizio' un periodo di freddo ( Il Tamigi poteva essere percorso a piedi) che culmino' piu' o meno con la disfatta di napoleone in Russia ( 1812).Tradotto : le variazioni di temperatura vi sono sempre state e sempre vi saranno.Nota bene : gli scienziati UNIVERSALMENTE indicano l'esplosione della vita vegetale sulla terra dovuta alla concentrazione elevata di CO2 ( 200 volte quella odierna).

vincenzo1956

Sab, 03/06/2017 - 14:42

Leggete anche sul Messaggero di oggi ( 3/6/17) le tabelle dei paesi piu' inquinanti e quelle relative all'utilizzo di combustibili fossili sia in Germania sia in Usa.Vi porrete non una ma una dozzina di domande. Opinione personale: dopo la questione sul commercio e con questa sul clima la Germania sta forzando sul pretesto per contrapporsi agli Usa sul contesto europeo ( anche militarmente).Notate che la Bundeswer ha gia' incorporato al suo interno brigate corazzate della romania e non solo.Meditate gente !!!

antes1

Sab, 03/06/2017 - 14:43

Quale Franco Battaglia? Quello che sostiene che l'energia nucleare non presenta la minima rischiosità e che "...a Chernobyl la radioattività ha causato alla popolazione civile, in questi 25 anni, zero morti, zero feriti e zero malati. Zero.". A beh, se si tratta di lui allora possiamo stare tranquilli.

0rl4nd0

Sab, 03/06/2017 - 14:43

@riflessiva con tutto il rispetto, mi pare che tu non lo sia tanto (riflessiva) almeno questa volta... Te la ricordi la storia del Galilei ??? Ovviamente non voglio fare paragoni esagerati, ma é il concetto che voglio riportare. Un'altra cosa ... ricordo le parole di un mio professore in quel di Astronomia a Bologna: " riflettete su quegli scienziati che appoggiano la variazione del clima terrestre, ebbene quelli che sono pro teoria vivono in ville, quelli che sono contro e che lo hanno dimostrato con calcoli ed esemplificazioni, vivono in semplici abitazioni" domandiamoci il perché (?). La variazione del clima è una fesseria. Milioni di anni fa (circa 50) quando dell'umo non v'era nemmeno la presenza di un DNA appena simile, sulle coste del polo sud c'erano 25 gradi medi e crescevano le palme. Mi dica ora cortesemente, era colpa di chi ? Extraterrestri? Animali ? forse vulcani? Se vuole veramente essere portatore/ trice di cultura, esca dal coro!

liberoromano

Sab, 03/06/2017 - 14:51

Franco Battagia, va bene che il giornalismo italiano è arrivato a grattare il fondo, ma lei è insuperabile! Lei scrive (si fa per dire) un articolo (si fa per ridire) senza nemmeno sapere quello che sta scrivendo. Lei rutta corbellerie straordinarie con l'ingenuità di un bambino che racconta avventure immaginarie a dei coetanei. Mi domando se lei ha davvero il diritto giuridico di scrivere, e se è così, diventerà necessario creare uno sbarramento, perché una soglia della decenza è necessaria.

0rl4nd0

Sab, 03/06/2017 - 14:52

@italianoallestero, cito" se poi consideriamo il dato medio, ch include gli oceani..." ma hai idea di cosa stai dicendo? Hai idea di che razza di accumulatore termico siano gli oceani? Hai idea di cosa voglia dire che gli oceani occupano il 71% di estensione sul totale della superficie terrestre ? Hai idea di che cosa voglia dire fare un calcolo che integri tutta questa estensione? E ti renda un'idea apprezzabile di un valore di temperatura media? Per non entrare troppo nel difficile... prova solo a pensare cosa significa andare a misurare in mezzo al Pacifico in modo da avere risultati apprezzabili... e non mi rispondere che esistono i satelliti perché allora è meglio che ti informi meglio secondo me .... a presto!

Malacappa

Sab, 03/06/2017 - 14:54

Lo dico io che sto tipo e' un genio.

liberoromano

Sab, 03/06/2017 - 14:59

Ma perché bisogna per forza soggiacere al luogo comune che essere di destra obblighi a dire fregnacce? A me piacerebbe ascoltare qualche amico di destra, anche di estrema destra, capace di dire una cosa che abbia un senso. Bisogna proprio dire che Trump salva il pianeta? Comprendo che in questo modo qualcuno ti legge, è ovvio, ma allora scrivi pure che Salvini ha ospitato una famiglia di migranti in casa sua, o che Di Maio è candidato al Nobel per la letteratura...

liberoromano

Sab, 03/06/2017 - 15:00

Se in questo mondo possono sopravvivere personaggi come Battaglia, tanto vale che scompaia!

giomag42

Sab, 03/06/2017 - 15:09

Finalmente si cominciano a scrivere cose sensate e scientificamente reali. Purtroppo il mondo e' pieno di imbecilli che, o parlano per sentito dire, senza cognizione di causa (i politici in prima fila) o lo fanno per mero tornaconto personale. E' ora di finirla con gli "pseudoscienziati".

FrancoM

Sab, 03/06/2017 - 15:11

I modelli usati per prevedere i cambiamenti climatici (ma non era riscaldamento globale? boh, che fina ha fatto?) sono risibili e di totale inaffidabilità. Il sistema climatico, dinamico e non-lineare, è stato taroccato per diventare di controllata linearità. Poi, la scala temporale da centinaia di anni o decine di secoli è stata ridotta a decine di anni. Tali errori sono evidentemente noti al gruppo, in realtà piccolo, dei “ricercatori” che, avendo basato la propria carriera sulle vicende climatiche, non può ammettere la propria inadeguatezza (o disonestà) scientifica. E’ ovvio che uno che ha trascurato gli studi per partecipare a party e feste con politici e ambientalisti vari in località amene, vede con terrore la perdita dei privilegi e lotta con tutte le forze per tenere in piedi traballanti ipotesi (non verificabili) scientifiche. (continua)

FrancoM

Sab, 03/06/2017 - 15:17

2a parte I furbini dell’IPCC hanno camuffato equazioni fisiche non-lineari con altre equazioni e tanti di parametri di fitting. In questo modo si arriva a un qualsivoglia risultato si desideri. Hanno introdotto le dipendenze dai gas “nemici” dimenticando altri parametri. Dato che i cicli non si possono ignorare, i baldi hanno menzionato nel loro parolaio rapporto i cicli di Milankovitch che, avendo una periodicità di centomila anni, contano ben poco; invece, si sono “dimenticati” cicli con periodicità di migliaia, centinaia e giù fino a oscillazioni di decine di anno. Poi, confortati da orsi appoggiati su blocchi di ghiaccio fondente, hanno presentato dei grafici al centesimo di grado che si appiccicano come un francobollo a dati che nulla hanno di sperimentale; il tutto per “dimostrare” che esiste una sorprendente correlazione tra CO2 e temperatura “media”. Continua

FrancoM

Sab, 03/06/2017 - 15:18

Terza parte Il luogo comune dei cambiamenti climatici non ha nulla di scientifico ma è il risultato di combini tra pseudo scienziati che ricevono fondi dall'agenzia delle nazioni unite. I falsi scientifici, come la storia della mazza da golf per la temperatura del pianeta, sono caduti nel dimenticatoio. Le aggiunte di autori in articoli scientifici tanto per fare pastetta si sono dissolti nel nulla. L'effetto delle nuvole e del vapore acqueo, ... ma chi se ne frega. Si può dire allora che le previsioni climatiche siano peggio delle previsioni del tempo a 90 giorni ma i vantaggi economici per alcuni sono enormi. Per sostenere le "previsioni" i furbi e gli sciocchi si sbracciano a favore. E' la stessa strategia di quando volevano confutare che la terra è rotonda. Sostenere il parere di scienziati tarocchi per propri fini.

alox

Sab, 03/06/2017 - 15:23

Ohh grazie sig. Battaglia cosi' la crisi e le ditte che chiudono, fuggono e' tutta di Obama, le bollette e l'energia e non il Sistema Italia! hahahahahah

Ritratto di giankamillo

giankamillo

Sab, 03/06/2017 - 15:25

Raramente ho letta tante stupidaggini e falsità. Capisco che si possa dubitare che i cambiamenti climatici dipendano dall'uomo ma negare che i cambiamenti climatici siano in atto è negare l'evidenza. Basti pensare allo scioglimento dei ghiacciai del Polo Nord e all'elevarsi del livello del mare, fenomeni innegabili e incontrovertibili. Ma che ha dato il titolo do Professore a Francesco Battaglia? GanKamillo

Libero 38

Sab, 03/06/2017 - 16:07

Sinceramente non capisco tutto sto' baccano solo perche' Trump ha deciso quello che aveva promesso agli americani che lo hanno eletto.Non credo che nel trattato ci sia scritto che ogni paese che lo firmo' il trattato sia costretto a rispettarlo.Che poi i finti cervelloni(tra questi quelli italiani)che odiano Trump vogliono far credere che sia un pazzo da legare solo perche' e' un presidente con le ..... quando per decenni la stessa cricca ha fatto finta di non vedere l'inquinamento prodotto dalla cina e dall'india.

tonixx

Sab, 03/06/2017 - 16:14

Questa e' una delle poche notizie vere

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 03/06/2017 - 17:23

riprovo--Per il giornale e di suoi sballati commentatori da oggi è indispensabile fumare almeno 40 sigarette al giorno per salvaguardare i polmoni e il sistema circolatorio. Questa è la rappresentazione del mondo all'incontrario.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 03/06/2017 - 17:26

i sapientoni che appoggiano il parrucchino arancione non si rendono conto che stanno difendendo un retrogrado che torna all'era del carbone. Una semplice domanda: se tutti gli stati del mondo facessero il suo ragionamento come sarebbe l'aria del pianeta?????? Il parrucchino fa gli interessi degli industriali che lo hanno eletto (vedi un petroliere come ministro dell'ambiente !!!) ma che gli italioti siano contenti mentre questi piscia loro addosso è il colmo !!!!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 03/06/2017 - 17:27

Ormai il lavaggio del cervello è irreversibile. L'indottrinamento è massiccio, basta seguire il modo come tutti i TG danno le notizie. Risulta che il solo irresponsabileè Trump che ha sconfessato gli accordi di Parigi. E' innegabile che l'uomo influisce in minima parte sui cambiamenti climatici, che ci sono da sempre. Dipendono dai cicli dell'attività solare, dallo scoppio di qualche super vulcano. Ma non si vuole che sia così. Ci sono gli sventoloni dell'eolico da vendere e il fotto-voltaico per ingrassare i soliti. Intanto sulle bollette elettriche pagheremo a lungo gli incentivi per chi ha installato i pannelli. Faranno prima a buttarli loro perché a fine ciclo e noi ancora staremo pagando.

ohibò44

Sab, 03/06/2017 - 17:38

signor gian paolo cardelli la risposta mi sembra ovvia: il trend degli ultimi 100 anni Esempio se tra il 1° gennaio 1900 e il 1° gennaio 1970 la temperatura è aumentata di 0,1 gradi e tra il 1° gennaio 1971 e il 1° gennaio 2000 è aumentata di 0,7 gradi vuol dire che qualcosa è successo. Non obbligatoriamente di origine antropica

ponziolc

Sab, 03/06/2017 - 17:49

mamma mia quanto siamo ridicoli!!!!! la co2 contenuta nelle sostanze derivate dal pianeta è di origine " naturale "!!!! madre terra la concentra in quelle sostanze, prelevandola dal suo ecosistema e, al limite l'uomo, bruciando quelle biomasse restituisce la co2 a madre terra!!! e il ciclo si ripete infinitamente!!! è così da qualche milione di anni, solo che noi, esseri inetti e immondi guardiamo solo al nostro patetico tornaconto e ci concentriamo solo ed esclusivamente su quei 4 millisecondi che ci è dato di vivere su questo pianeta!!! per i soloni dell'eco-sistema augurerei di trascorrere il resto dei loro giorni in un freezer che rappresenta la condizione naturale che si viveva durante le ricorrenti cicliche e ripetute ere glaciali!!!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 03/06/2017 - 17:50

La temperatura non c'entra niente, gli "scienziati" sanno bene che il cambiamento climatico è una bufala e bufala ancora più grande è sostenere che sia di natura antropica. Il pianeta neanche si è accorto di noi poveri cristi. Siamo noi che affoghiamo nella nostra immondizia domestica di quartiere cittadina regionale e nazionale sperando che la mafia ce ne liberi. Urlano al cambiamento climatico solo perché hanno famiglie da mantenere e che il mercato dei gingilli a vento e sole è un grand'affare per governanti stupidi e mafiosi disonesti. Ci siamo buttati a capofitto in questa panacea, abbiamo alzato il costo dell'energia, abbiamo creato povertà ed ancora giudichiamo chi se n'è accorto e non ci sta? Ma la stupidità avrà un limite o no?

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 03/06/2017 - 17:50

Non so. Confesso la mia ignoranza al riguardo. Però penso che tanti che scrivono ne sappiano meno di me.

Mr Blonde

Sab, 03/06/2017 - 17:56

"america first" ha già tagliato il programma di sana alimentazione per i bambini delle scuole, o bufala anche questo?

pilandi

Sab, 03/06/2017 - 17:58

@elio2 infatti la sinistra ha messo la Carfagna alle pari oppotrunità e laZanicchi e laCarlucci al parlamento europeo... o no?

Mannik

Sab, 03/06/2017 - 18:00

Caro giornalista, il suo articolo è la sintesi dell'apoteosi dell'ignoranza. Vada ad informarsi sullo sviluppo della temperatura media globale, non del reparto meteo di Mediaset, ma di qualche istituzione seria. La NASA magari... https://climate.nasa.gov/vital-signs/global-temperature/

Mr Blonde

Sab, 03/06/2017 - 18:02

i ghiacci ceh si ritirano gli animali che spariscono deserti che avanzano...tutte bufale catto comunista...del resto questo è colui che dice che cernobyl è una bufala vedete voi

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Sab, 03/06/2017 - 18:04

@riflessiva: non è stufa di riflettere su sé stessa? Dev'essere un po' deprimente.

Mannik

Sab, 03/06/2017 - 18:05

Vincenzo1956 - Si rende conto delle baggianate che sostiene? La scienza non ha mai confutato lo sviluppo altanenate delle temperature (quindi del clima) il problema sono gli INTERVALLI!!!!! Una volta erano di migliaia di anni ora sono poco più di cento. La capisce la differenza?

Pclaudio

Sab, 03/06/2017 - 18:08

Una piccola ma credo significativa aggiunta a quest'ottimo articolo. L'unico studio scientifico peer-reviewed esistente riguardo gli effetti concreti dell'accordo di Parigi, a firma del Dr. Bjorn Lomborg, ha riscontrato che se TUTTI i paesi del mondo rispettassero pedissequamente gli impegni assunti a Parigi non solo fino al 2030, come previsto dal Cop21, ma fino al 2100, l'aumento delle temperature globali verrebbe contenuto di ben 0,17 gradi. Al costo di CENTOMILA MILIARDI di dollari. Avete capito bene: centomila miliardi di dollari per ridurre la temperatura globale di 0,17 gradi entro la fine del secolo. E questo dando per buoni i fantasiosi modelli climatici dell'Onu e fingendo che tutti gli Stati del mondo possano rispettare gli impegni per oltre 80 anni, quando già la Germania ammette di non essere in grado di rispettare quelli assunti per il 2030. E hanno pure il coraggio di criticare Trump.

Jimisong007

Sab, 03/06/2017 - 18:09

Sentiamo tutte le campane e usiamo il proprio buonsenso prima di dare giudizi

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Sab, 03/06/2017 - 18:10

Il business "green" sta spopolando e quindi le multinazionali lo vedono come la nuova frontiera. Molti sono disposti a spendere 10 volte tanto per qualsiasi cosa possa essere etichettata "green". Tuttavia ci sono molte contraddizioni. Ad esempio le acque "minerali": chi non direbbe che sono "green"? Eppure, grazie al fatto che l'acqua del rubinetto ha un sapore intenzionalmente sgradevole la maggioranza le compra e le beve. E loro ringraziano. Vendono l'acqua ad un prezzo medio di 50 centesimi al litro a fronte di costi produttivi irrisori. Eppure non ci sono notav, notap, novax, noglobal o altro che vanno a bloccare le produzioni di acqua minerale. E loro continuano a produrre tonnellate di plastica che in gran parte finiscono in mare. E ringraziano tutti gli ambientalisti facendogli fare tanta plin plin.

Efesto

Sab, 03/06/2017 - 18:14

Galilei era solo ed il mondo lo condannò alla abiura. Secondo tutti era il sole che ruotava attorno alla terra. Questo per rispondere a quanti sono sollecitati a dire: "ma possibile che un pugno di persone si può permettere di contestare il mondo intero?". La potenza del sole è troppo alta, persino per la scienza. Il clima è scandito dalle sue influenze. Ma l'inquinamento è dell'uomo. Una auto elettrica sembra bella ma dopo venti anni dovremmo pure pensare alle batterie da eliminare. Il principio della conservazione dell'energia ci dice che per avere un kW di potenza occorre bruciare tot kg di combustibile tanto se nel motore diesel di un'auto, tanto se per produrre energia elettrica equivalente da mettere dentro le batteria. Nel I° caso avremo prodotto CO2 che le piante accolgono, nel secondo idem ma con delle batterie da distruggere. Non prendiamoci in giro. Battaglia e Zichichi hanno ragione!!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 03/06/2017 - 18:27

quando pubblicate i miei commenti che ho postato stamattina prima delle 8?

gian paolo cardelli

Sab, 03/06/2017 - 18:31

veramente patetici i commenti dei cerebrolesi "catastrofisti": più gli scrivi "l'aumento di temperatura globale esiste, ma non è certo che l'abbia provocata l'attività umana" è più ripetono a pappagallo: "gli scettici negano l'aumento di temperatura!". Quale miglior prova che o sono dei provocatori o solo, appunto, dei ritardati mentali?

chicasah

Sab, 03/06/2017 - 18:37

I romani in inverno si coprivano con una coperta di lana,niente sotto e sandali.Sono vissuto diversi inverni a Roma e vi assicuro che con l abbigliamento romano non avreu resistito alla temperatura esterna,quindi deduco che ai tempi di Roma il clima era più caldo e non c era lo smog.Ne deduco che il clima fa quello che vuole

ziobeppe1951

Sab, 03/06/2017 - 18:56

Pilandi ..17.58...la Fedeli all'istruzione l'afghano all'interno, la Lorenzin alla salute e la congolese in europa.....riflessiva..c'è gente che è morta di cancro ai polmoni, senza aver mai fumato una sigaretta

01Claude45

Sab, 03/06/2017 - 18:59

Gli accordi climatici SERVONO SOLO ai SOCI DI NWO, Rockfeller, Rothschild, Soros, etc. per renderci TUTTI SCHIAVI. Naturalmente TUTTI MASSONI o aspiranti tali, compresi i KOMUNISTI alla napolitano e rensi, etc..

jenab

Sab, 03/06/2017 - 19:07

c'è gente che creda nella omeopatia, che vota alafano,e alprimo mescola soldi con il clima

LeoLibero

Sab, 03/06/2017 - 19:07

Secondo Battaglia, le fonti rinnovabili intermittenti non sono utilizzabili perchè "L'ENERGIA NON SI PUO' ACCUMULARE". Per cui, se ha un'automobile, deve avere ancora l'avvimento a manovella o, se non ce l'ha , non deve aver mai visto e/o sentito avviarne una. Nel 2007 ci ha scritto un libro http://www.hoepli.it/libro/lillusione-dellenergia-dal-sole-/9788887731347.html con presentazione di Silvio Berlusconi. E' quindi normale che Il Giornale pubblichi un autore tanto stimato dal suo editore. Non dovrebbe esserlo affatto, invece, che chi ha dimostrato poca preparazione in Chimica e Fisica possa insegnare le due materie in una Università italiana (o congolese) .

zen39

Sab, 03/06/2017 - 19:23

Non entro nella discussione pro e contro. Una cosa è certa: l'attività umnana ha generato un certo grado di inquinamento dall'inizio dell'era industriale, non c'è bisogno di provarlo si vede a occhio. Ciò premesso occorre ricordare che gli USA per anni avevano rifiutato di entrare negli accordi. Se guardiamo il testo degli accordi si nota che la parola "finanziamenti" è quella che ricorre più frequentemente (35 volte) insieme di altri termini similari. Sembra una cosa fumosa che prevede un termine di attuazione entro il 2030. E' talmente pesante da leggere che sembra fatta apposta per non far capire poco o niente alla gente comune. Come viene controllato ciascun paese se rispetta o meno la riduzione dei gas ? Ammetto la mia ignoranza in proposito e non vado oltre. Ma perchè i popoli non devono capire ? Forse Trump ha capito che questi accordi rappresentano un qualcosa di "fumoso" che danneggia la sua industria e ha reagito.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 03/06/2017 - 19:25

Battaglia,concordo con lei.Già "uno",che sostiene a spada tratta la "responsabilità dell'uomo sul cambiamento climatico",è un fanatico "ambientalista",ed è lo stesso "ambientalista",fautore in modo "progressista" della globalizzazione,del "melt pot"(il "pentolone multietnico"),l'attuatore dell'"harakiri" etnico-culturale-economico,il distruttore della "biodiversità" umana...altro che la CO2,prodotta dall'uomo,o cavolate del genere....

Iacobellig

Sab, 03/06/2017 - 19:25

BENE TRUMP, AVANTI COSÌ.

FrancoM

Sab, 03/06/2017 - 19:48

Può essere interessante guardare https://climate.nasa.gov/vital-signs/arctic-sea-ice/ dove questi geni della nasa fanno vedere come con photoshop si ritirano i ghiacci sul polo nord. Forse mettere foto vere sarebbe stato imbarazzante. Facendo poi una ricerca su Google usando "nasa photo snow pole" come parole chiavi si trovano tante altre foto, ... tutte fatte con photoshop (foto, nisba). Beh, dopo che hanno chiuso il programma spaziale si devono ben inventare qualcosa per mangiare ... Chi è interessato può andare su https://www.giss.nasa.gov/projects/gcm/ per sapere dei tanti modelli (funzionanti?) scritti nel vecchio linguaggio fortran che i nostri "scienziati" hanno sviluppato per fittare le previsioni desiderate (Model, Model3 - 1988, Model II - 1983, ModelE - 2006, ModelGR, 1995, ...). Però, raccontaere balle non sta bene.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Sab, 03/06/2017 - 19:57

La scelta dell'orizzonte temporale da parte di Battaglia, ing. chimico che non ha alcun accreditamento accademico nel settore della meteorologia, lascia ben pochi dubbi sulla malafede dello scrivente che tace che la quasi totalità di quegli 0,8 gradi centigradi di aumento sono stati rilevati non negli ultimi 100 anni ma negli ultimi 50, che, contrariamente al passato, l'andamento è solo e unicamente crescente, che i mari si sono già innalzati di 20 cm negli ultimi 100 anni, più di quanto non sia accaduto nei 2000 anni precedenti, che i ghiacci artici hanno perso 4.000.000 di mq di estensione in soli 50 anni. Questi sono i fatti. L'altro fatto è che negli ultimi 100 anni non si sono manifestate altre cause possibili come un l'incremento dell'attività solare o dei vulcani. Il problema di chi afferma che l'uomo non c'entra è che, dall'altra parte, non fornisce alcuna spiegazione del perché la temperatura aumenti senza soluzione di continuità...

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Sab, 03/06/2017 - 20:08

@Bobone Penso che dovresti astenerti da fare commenti su questa materia che, dal tuo commento, dimostri senza ombra di dubbio di non conoscere. L'omologazione Euro degli autoveicoli che citi non c'entra assolutamente nulla con la CO2 chiaro? Nulla! La CO2 non rientra neanche nei parametri misurati! Lo sono la CO (il monossido di carbonio, velenoso), gli HC (idrocarburi incombusti), i NOx (ossidi di azoto), il particolato, cioè gli INQUINANTI e la CO2 non è un inquinante. La cosa grave è che purtroppo sei in nutrita compagnia.

Godric_Gryffindor

Sab, 03/06/2017 - 20:21

Condivido al 100% le considerazioni di Franco Battaglia. occorre però precisare che gli USA non si sono ritirati dagli accordi sul clima di Parigi A SEGUTO della decisione di Trump. Gli Usa non hanno MAI SDERITO FORMALMENTE a tali accordi. La costituzione USA prevede che i trattati internazionali siano negoziati dal governo ma ratificati dal Senato USA. Senza tale ratifica, un trattato non vale il costo della carta su cui è scritto. E gli accordi di Parigi non sono MAI STATI RATIFICAATI dal Senato (anche perché, guarda caso, Obama Non li ha MAI PRESENTATI al Congresso per la ratifica).

MudPitt

Sab, 03/06/2017 - 20:25

Premesso che qui nessuno e' veramente scienziato e apporta argomenti scientifici (tanto meno il Prof. Battaglia), c'e' da chiedersi il Gnocchiano "cui prodest". A chi e come gioverebbe mentire su il global warming/climate change? Invece mi pare chiarissimo a chi giovi negarlo.

Abba2

Sab, 03/06/2017 - 20:43

@Pclaudio. Sono d'accordo con lei e infatti non credo che l'accordo di Parigi sia la soluzione a tutti i problemi. Peró spero lei sia d'accordo con me che questo articolo è colmo di inesattezze. Qui c'entra poco la politica.

Dordolio

Sab, 03/06/2017 - 21:44

Diversi anni fa vidi - per caso - l'intervista televisiva ad un giovane scienziato italiano che collegava le variazioni climatiche all'attività solare. Non si limitava naturalmente ad enunciare un suo punto di vista, ma citava dati precisi, grafici e quant'altro su cui appoggiare le proprie argomentazioni. Ne rimasi affascinato. Non ne ricordo il nome ma so per certo che se apparisse da qualche parte, verrebbe professionalmente massacrato - oggi - indipendentemente dalla validità del proprio lavoro. Finirebbe a chiedere l'elemosina ad un semaforo. Sappiamo tutti che andrebbe a finire così e tanto mi basta....

Menkalinan

Sab, 03/06/2017 - 22:22

l'articolo è interessante : molti scienziati non sono convinti del riscaldamento globale , ma sono gli eretici , tutti invece affermano che esiste , naturamente la cosa non è chiara e penso che la ragione stia in mezzo come sempre ; una cosa dovrebbe essere chiara che il riscaldamento globale "conviene" sempre ai soliti i quali hanno la scusa di chiederci altri soldi , pur non facendo un bel nulla per risolvere il problema ! questo però non giustifica il fatto di continuare a distruggere il nostro pianeta e farci ammalare ! però conviene pure questo : se ci ammaliamo compriamo le medicine!

stamicchia

Sab, 03/06/2017 - 22:25

Grazie all'autore dell'articolo per avermi fatto comprendere che bruciare carbone e petrolio è più ecologico che produrre energia in modo alternativo. Grazie pure a questo grande statista, al secolo Donald Trump, di fronte al quale Alessandro Magno e Abramo Lincoln diventano meno che dei microbi. Da oggi "Viva la Combustione"; da domani mi metterò a cercar casa vicino una bella centrale a carbone, in una bella villa bifamiliare, da dividere con il brillante autore di quest'articolo e i suoi pargoletti che la mattina potranno iniziare la propria giornata con un sano aerosol di CO2 e prodotti di combustione.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Sab, 03/06/2017 - 22:36

Abba2 - riviste apolitiche come Nature, Science etc ???? Ah-ha ha ha ha ha !!!!!! Laugh Out Loud !!!!! Non esistono riviste scientifiche apolitiche eccetto quelle on-line, forse, quelle open source. Le più blasonate sono le più politicamente schierate. Ha ragione il Prof. Battaglia, il global warming è una bufala e le informazioni che abbiamo circa Groenlandia, il periodo caldo del Medioevo (a Londra il vino scorreva nelle fontane reali) e del periodo Romano sono tali da dimostrare che l'attività solare cambia di parecchio ed è più influente delle attività antropiche. Il vero problema del motore a gasolio è il particolato e le malattie respiratorie che provoca, ma altrimenti è il motore più efficiente mai fabbricato.

soldellavvenire

Sab, 03/06/2017 - 22:56

sì trump e zichichicchirichì che coppia di salvatori del mondo

Ritratto di nestore55

nestore55

Dom, 04/06/2017 - 00:00

riflessiva Sab, 03/06/2017 - 10:15.....Quello che lei, con il bottiglione accanto, chiama teoria è la realtá conclamata. Studiosi veri, non al seguito sinistro di gore ed obama (ultimo in ordine di tempo il Prof. Zichichi) sconfessano tali teorie...Solo voi sinistri ed i beoti verdi credono agli elefanti in volo....Del resto voi sinistri,notoriamente, siete liberi: liberi di pensare come vi hanno ordinato di pensare....E.A.

Massimo Bocci

Dom, 04/06/2017 - 05:07

Non solo il pianeta, da falsi e pseudo truffatori, i finti ecologisti LADRi e CORROTTI servi (ha libro paga) delle lobby più criminali di senza scrupoli e morale, che sulla fanno i loro loschi profitti (con la correità di loro corrotti servi a libro paga) i veri inquinatori in diffamazione è disinformazione la base dei loro loschi e criminali affari, creando solo miseria (umana) fame,terrore,come ha fatto il colorato nei suoi miserevoli criminali otto anni di terrore (che grazie ai quali e sommati) a gli altri prodotti della Ditta dei suoi padroni i Meticci, come morti di fame,terrorismo ISIS, se fatto,accattato una casina (villa) da 9 milioni di dollari e una sfondazione di approvvigionamento inlimitata di criminali di fondi truffati, neri (Soros,Narco Trafficanti, Schiavistica ECC.) atta a dominare il mondo è distruggere qualsiasi forma di democrazia e civiltà Occidentale.

un_infiltrato

Dom, 04/06/2017 - 05:53

Analogamente, ancora una volta uno contro tutti, Trump libererà il pianeta anche dal terrorismo. Accetto anche pernacchie: sarà così.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 04/06/2017 - 06:55

I miei commenti non pubblicati. Ho letto qualche mese fa su Science &Vie, una rivista scientifica francese, che in seguito alla riforestazione della Francia la temperatura media della nazione é aumentata di circa 2 gradi. Come si vede, l'intervento dell'uomo non é apprezzato dalla natura anche se si crede di fare il suo bene; stesso discorso é valido per la reintroduzione di animali dove non esistono i loro antagonisti. Grandi Battaglia, Zichichi ed altri che dicono queste cose. Bisogna intraprendere un lotta contro le lobbies ambientaliste e smascherare i gruppi industriali che alimentano le balle del surriscaldamento globale e cambiamento climatico. Fa chic allinearsi al pensiero dominante ma cio' rende gli allineati dei pecoroni incapaci di intendere e volere!!!!

Carlo36

Dom, 04/06/2017 - 07:06

Leggo i commenti e francamente mi rendo conto che l'ignoranza è alla base di molti che parlano solo per sentito dire o letto favole per spaventare l'opinione pubblica. I cambi climatici sul nostro pianeta ci sono da sempre, anche quando non c'era l'uomo di Neanderthal e nemmeno l'Homo Sapiens. Un solo vulcano in eruzione emette più CO2 di tutte le centrali a carbone del mondo. Quanti sanno che il Mediterraneo è evaporato più volte e ne sono ampia testimonianza gli enormi giacimenti di salgemma di Sicilia e Spagna? Quanti sanno che sotto la cappa di gelo antartica vi sono intere foreste tropicali fossilizzate? Quanti sanno che il nostro problema maggiore è il numero della popolazione mondiale che ha già superato da tempo la sostenibilità del pianeta. Le moderne centrali nucleari sono certamente più sicure ed economiche, ma dirlo ad un ignorante....è tempo perso.

Carlo36

Dom, 04/06/2017 - 07:16

messaggio per:Riflessiva quando parlo di ignoranti della materia di cui si parla ecco.....tu ne sei il prototipo. Voti: 0 in scienza e 10 in malata e distorta fantasia. I veri scienziati sono una netta minoranza schernita dalla massa ignorante. Ma anche dirti questo riconosco che è tempo perso.

Martinico

Dom, 04/06/2017 - 08:25

ameno male che in Italia ci sono le associazioni dei diritti dei consumatori. Loro si accorgano subito la Dove c'è un abuso sui conti dei contribuenti....kkkk penosi. Siamo penosi.

pilandi

Dom, 04/06/2017 - 08:34

@Efesto se paragoniamo trombetta a Galilei siamo alla frutta. Uno era un visionario in anticipo sui suoi tempi, un matematico, un fisico, l'altro un pirla, un pirla, un pirla retrogrado in ritardo suoi suoi tempi...

pilandi

Dom, 04/06/2017 - 08:38

@petrus 11:48 l'essere umano produce circa un litro e mezzo di aria al giorno, a volte esse come flatulenza altre come pensiero, il tuo caso è il secondo.

idleproc

Dom, 04/06/2017 - 08:40

E' come stare a leggere fino a quando uno lo regge, un dibattito sulle ricette socioeconomiche e finanziarie degli M5S e piddini associati. Tranne pochi, la questione è affrontata lontana dai problemi reali e senza l'uso del metodo scientifico. La sostanza reale del "dibattito" è geopolitico-finanziaria, non c'entra nulla il "clima", non gli frega nulla del "caldo" o del "fresco" ai gestori della propaganda. Non ha nessun senso discutere con apologeti del cannibalismo energetico che a mezzo sovvenzioni e tasse sugli altri fanno auto "ecologiche" e altro che all'interno di TUTTO il ciclo di produzione e vita vanno a pescare energia e materiali rari NON riciclabili rilasciando tassi ancora più elevati proprio di CO2.

pilandi

Dom, 04/06/2017 - 08:41

Rosella Meneghini le parole "Trump" e "Ragiona" non possono coesistere nella stessa frase. L'utopia sarebbe se la gente meno dotata lo capisse.

pilandi

Dom, 04/06/2017 - 08:44

@Italiano- quindi anche se trombetta dice menate bisogna dargli ragione? Perfetto, quello é il vostro compito, dire sempre si, a volte a chi vi racconta di una nipote di Mubarak altre volte a chi vi dice che bruciare carbone fa bene all'ambiente. Voi si che avete capito tutto...

Mannik

Dom, 04/06/2017 - 08:45

Tanti commenti a questo articolo sono un ulteriore prova per la stretta correlazione tra idee di destra e basso livello di intelligenza, come dimostrato da diversi studi scientifici.

pilandi

Dom, 04/06/2017 - 08:53

@killkoms se gli imbecilli volassero ti tirerebbero il cibo con una fionda

Marcello.508

Dom, 04/06/2017 - 09:01

Molti scienziati ritengono che ci si trovi ancora in un periodo di interglaciazione e che risposte certe non se ne possono avere sull'intervento dell'uomo nel mondo della natura. Quindi quelli che "praticano" l'ecologismo e che hanno già trovato risposte che al momento non trovano conferma su solide basi scientifiche, sono solo dei "patosensibili", pur valendo - questo è vero - il principio di precauzione che afferma che OVE vi siano minacce di danno serio o irreversibile, l’assenza di certezze scientifiche NON deve essere usata come ragione per impedire che si adottino misure di prevenzione della degradazione ambientale. Tutto sta a quantificare quell' "OVE" (cosa non proprio semplice). Quindi ogni eccesso è un chiaro difetto che danneggerà comunque tutti. Darsi una calmata è la prima cosa da fare.

nromeo46

Dom, 04/06/2017 - 09:25

In giro noto una grande disinformazione su come si è arrivati all'accordo di Parigi. Per esempio, è vero che pur di far firmare la Cina, il più grande inquinatore del pianeta, le si è concesso di continuare ad aumentare le sue emissioni in rapporto all'aumento del PIL e solo dal 2030 iniziare un percorso discendente? Se vero, allora avrebbe ragione Trump nel denunciare l'accordo come assolutamente squilibrato.

michettone

Dom, 04/06/2017 - 09:51

X I PRESUNTUOSI CHE PARLANO DI STRETTA CORRELAZIONE ecc.ecc. Mai presupposto essere tanto sapiente, come i sinistrorsi, in servizio permanente continuo, dalla nascita alla bara......A Voi, sinistrorsi, appartiene la conoscenza Suprema, di tutto e di tutti ed e' proprio per questo, che siamo allo sbrago totale, specialmente in questa bistrattata Nazione! Ma, attenzione, pur con i vostri conti correnti, gonfi oltre misura, vedrete i figli e nipoti, piangere lacrime amare......

CALISESI MAURO

Dom, 04/06/2017 - 09:56

Ritengo che tante organizzazioni nazionali ed internazionali ad esempio NIPCC o movimenti politici verdi presenti in tantissimi Paesi occidentali siano fine a se stessi e al loro tornaconto ( tali signori in inverno specialmente in climi freddi usano o no fonti non rinnovabili per riscaldare la casa? Certo che si, loro sono i primi utenti). Tuttavia la terra ha risorse limitate e finite,vanno preservate.E' un dovere morale ed economico per il bene delle generazioni future. Gli Usa con un 6% di popolazione mondiale usano e assorbono il 23% delle risorse energetiche globali. C'e' qualcosa che non va' e noi europei non siamo tanto meglio.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Dom, 04/06/2017 - 10:23

Sponsorizzato

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 04/06/2017 - 10:25

@mannik; se le idee scientifiche sono come le tue sono, sicuramente, escrementi di moscerini ,cioé, nulle!!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 04/06/2017 - 10:28

@Carlo36; hai dimenticato di citare le miniere di carbone in autocombustione disseminate in tutto il pianeta. Nessuno lo dice, esse inquineranno per i prossimi 4/500 anni ed attualmente inquinano più dell'inquinamento prodotto dall'uomo.

Giorgio Colomba

Dom, 04/06/2017 - 10:37

Otto anni dopo l'abbronzato burattinaio-burattino, finalmente un presidente con le p...e che ha il coraggio di smascherare, mettendosi contro l'intellighenzia politico-scientifico-mediatica mondiale, la colossale bufala del global warming, buona solo per rimpinguare i conti correnti della marea di soloni, da Gore al muslim Obama, che da anni ne pontificano con argomenti privi di riscontro scientifico, ma densi di retorica ecocatastrofista onde fare presa, purtroppo con successo, presso il popolo bue. Onore al nostro prof. Battaglia che, quasi in perfetta solitudine, si batte da sempre contro la vulgata corrente dei tanti "professionisti del riscaldamento globale".

giovanni PERINCIOLO

Dom, 04/06/2017 - 10:48

...segue...Facile, fra cinquanta anni la stragrande maggioranza di noi sarà passata a miglior vita e gli "scienziati" con noi e tutto sarà passato in cavalleria! Nel frattempo Al Gore con queste fregnacce si costruito una fortuna.....

gian paolo cardelli

Dom, 04/06/2017 - 10:56

soldellavvenire, ci parli della "competenza" di Al Gore e Mario Capanna, visto che nega la preparazione di due scienziati dimostratisi tali...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 04/06/2017 - 11:36

@Don camillo - anche tu mi sembri farlocco. Sei beppone sotto mentite spoglie, un vero integralista comunista. E te ne vanti.

Canaglia

Dom, 04/06/2017 - 11:41

Secondo me la terra è quadrata e piatta, penso che questo giornale potrebbe pubblicare le mie argomenta zioni

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 04/06/2017 - 11:57

Tanto per calibrare la credibilita` delle affermazioni di Battaglia: Egli ha affermato in passato che i morti dovuti al disastro di Chernobyl ammontano a ZERO. Passi per l'ignoranza sul tema di chi commenta qui, ma la fonte della propaganda antiscientifica del Giornale-Pravda e` evidentemente la Cloaca Maxima.

Joe Larius

Dom, 04/06/2017 - 11:59

Mi aspettavo dotte disquisizioni che ci illuminassero sui motivi della trasformazione groenlandese ma mi sono reso conto che nel testo che costituisce il fondamento della sterminata cultura mancina il suo autore Charly non ne fa menzione. A proposito, che la terra girasse intorno al sole se ne era accorto un centiaio di anni prina di Galileo un certo Copernico(Koppernik)canonico di Santa Romana Chiesa.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 04/06/2017 - 11:59

Il Biondazzo ha detto che e` stato "eletto per tutelare gli interessi degli abitanti di Pittsburgh (citta` iper-industriale) e non quelli di Parigi". Mi sembra che non avrebbe potuto dimostrare meglio la sua ignoranza profonda, la sua mancanza di ideali, la sua crassa natura di individuo infimo, squallido, ignorante, ignorante e ignorante. Non e` per caso che la marmaglia squallida e ignorante che si esprime in modo cosi` ignorante qui, sia cosi` solidale con uno cosi` ignorante. (Non sto cercando di offendervi, sto cercando di descrivervi in maniera obiettiva). P.S. Il Sindaco di Pittsburgh ha detto che Trump ha toppato e che lui continuera` nelle sue politiche di controllo dell'inquinamento, che hanno fatto di Pittsbugh un polo tecnologico importante (Uber testa il suo veicolo autonomo). Capite ora perche' siete squallidamente ignoranti, voi e Trump?

Marcello.508

Dom, 04/06/2017 - 12:02

Mannik - Le consiglio di leggere un libro di Ricolfi, noto economista di sx, intitolato "Perché siamo antipatici. La sinistra e il complesso dei migliori prima e dopo le elezioni del 2008". Si rivedrà completamente nel fulgore intellettivo che ammanta certi suoi commenti, quella superiorità morale che oramai è finita e da tempo nel cesso. Anche Davigo ha ammesso che la sx al governo ha fatto più guai che non la dx. E ripeto il termine "capire" dall'alto della posizione in cui crede di trovarsi, per la sua educazione politica è sempre rivolto a dx, visto che oramai siete così sclerati che non vi rendete conto che avete completamente perso la bussola. La sx non è più capace di parlare con la gente, vi ritenete uber alles, quando invece siete l'emblema della spocchia più retriva.

Trifus

Dom, 04/06/2017 - 12:10

FrancoM 15;11-17-18 la sua disamina è perfetta e complimenti per la chiarezza. Leggere i suoi post come anche quelli di agosvac, cgf ed altri mi ha rincuorato. Do-ut-des 11;10 sono d’accordo siamo troppi, più siamo più inquiniamo, consumiamo etc e siamo già a 7,5 miliardi destinati a diventarne 9, che casino che verrà fuori. Poi ci sono associazioni mangiasoldi come IPCC, capi di stato che si riuniscono stabilendo non solo quello che bisogna fare, ma di quanti gradi deve diminuire la temperatura terreste. Certo possono stabilire una diminuzione di un grado far ottantanni o fra duecento ecchissenefrega tanto loro non ci saranno più e forse neanche i loro discendenti. Intanto le previsioni del tempo non vanno oltre la settimana e alle volte sbagliano anche quelle, ma che importa l’importante è salvare il pianeta. Certo che se questi devono salvare il pianeta, allora prepariamoci all’estinzione.

pilandi

Dom, 04/06/2017 - 13:47

@ziobeppe1951 non mi risulta che alfano e lorenzin siano di sinistra... In merito alle sigarette non rischi...fumi pure.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Dom, 04/06/2017 - 13:48

§pilandi§ Evidentemente lei fa parte di quelle persone che si tengono ben stretto il politicamente corretto, buonismo ad un tanto al kilo e il verbo sinistro di Marx. Difficile ragionare con persone così ingessate. Non invidio le generazioni a venire. Se poi guardo le mie nipoti e immagino il futuro delle donne, mi viene un colpo al cuore

michettone

Dom, 04/06/2017 - 14:46

x PRAVDA99 - Ogni volta che leggo i post di questo comunistaccio, rispondessi pure con delle parolacce, non farei niente di male, tanto e' la protervia e la spocchia, dalla quale vengono le osservazioni inutili ed inservibili di cotanto falcemartellato!

patriziabellini

Dom, 04/06/2017 - 14:51

E Trump fa benissimo.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 04/06/2017 - 15:59

michettone - Io non sono "comunistaccio", neanche comunista (*). Lei invece e` "prevenuto", uso un eufemismo perche' non amo infierire su persone dalla mente labile. Le do` un consiglio, tra i tanti che potrei darle vista la sua situazione disperata: Quando non e` d'accordo con qualcuno, gli spieghi il perche', punto per punto, ovviamente nel caso abbia argomenti da proporre anziche' ragli. (*) P.S. Uso Pravda non perche' io sia Bolshevico, ma per sottolineare la natura di organo di disinformazione del Giornale, capace solo di accalappiare le menti deboli come la sua.

michettone

Dom, 04/06/2017 - 17:01

xpravda99 - l'ho gia' detto, ma, e' evidente, lo stato di torpore nauseante, che promana, da quanto afferma e quindi non mi ripetero'. Pero', visto che frequenta questi posti, consiglierei di farsi visitare, da un buon dottore, perche' e' veramente malato.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 04/06/2017 - 17:52

@pravda99; la mia educazione scientifica mi porta molte volte a capire alcuni principi chimico/fisici! Quello che tu dici, e quello che dice la vulgata, si basa sull'ignoranza diffusa in materie scientifiche. Se solo si leggessero le problematiche scientifiche con umiltà verso chi ne sa un po' di più e senza ideologia politica, forse, saremmo più obiettivi. Certo, fa più chic dire quello che dicono tutti, specialmente a sx, che essere contro corrente. Ti é mai venuto il dubbio che dietro a tutto questo ci siano degl'interessi polico/finanziari da parte di alcune lobbies. L'esempio della bolletta elettrica che fa Battaglia é calzante e si basa sulla dura realtà. Lo sai che attraverso la bolletta si finanziano le energie alternative che, perdippiù, sono molto inquinanti?

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 04/06/2017 - 17:53

(2)@pravda99; la mia educazione scientifica mi porta molte volte a capire alcuni principi chimico/fisici! Quello che tu dici, e quello che dice la vulgata, si basa sull'ignoranza diffusa in materie scientifiche. Se solo si leggessero le problematiche scientifiche con umiltà verso chi ne sa un po' di più e senza ideologia politica, forse, saremmo più obiettivi. Certo, fa più chic dire quello che dicono tutti, specialmente a sx, che essere contro corrente. Ti é mai venuto il dubbio che dietro a tutto questo ci siano degl'interessi polico/finanziari da parte di alcune lobbies. L'esempio della bolletta elettrica che fa Battaglia é calzante e si basa sulla dura realtà. Lo sai che attraverso la bolletta si finanziano le energie alternative che, perdippiù, sono molto inquinanti?

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 04/06/2017 - 17:55

@pravda;la tua spocchia e quella dei komunistacci come te (cosi ti definisci) é proprio ecrementale!!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 04/06/2017 - 19:15

pravda99# Ancora? Ha ancora il coraggio di scrivere? Non sa niente, non dice niente, non produce fatti, non sa scrivere ed è ancora qui a blaterare sull'inquinamento globale ed antropico? Il più grande inquinamento antropico nelle vicinanze è lei caro compagno camerata. Si spenga.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 04/06/2017 - 19:38

(3)@pravda99; la mia educazione scientifica mi porta molte volte a capire alcuni principi chimico/fisici! Quello che tu dici, e quello che dice la vulgata, si basa sull'ignoranza diffusa in materie scientifiche. Se solo si leggessero le problematiche scientifiche con umiltà verso chi ne sa un po' di più e senza ideologia politica, forse, saremmo più obiettivi. Certo, fa più chic dire quello che dicono tutti, specialmente a sx, che essere contro corrente. Ti é mai venuto il dubbio che dietro a tutto questo ci siano degl'interessi polico/finanziari da parte di alcune lobbies. L'esempio della bolletta elettrica che fa Battaglia é calzante e si basa sulla dura realtà. Lo sai che attraverso la bolletta si finanziano le energie alternative che, perdippiù, sono molto inquinanti?