Candidato di CasaPound ha 15 lauree (da Guinnes)

Luciano Baietti, plurilaureato e vincitore del Guinnes dei Primati si candida con CasaPound alle elezioni politiche nei collegi del Senato

Ben 15 lauree già conseguite e una, online, da concludere. Luciano Baietti ha 70 anni, una vita alle spalle e una nuova sfida di fronte: la candidatura. Dopo aver vinto il Guinnes World Records per l'uomo con più lauree al mondo, ora ha deciso di scendere in campo alle elezioni politiche: sarà candidato al Senato e alla Regione Lazio. Con chi? Con CasaPound, il partito di destra estrema. I fascisti del terzo millennio.

Luciano oggi vive a Velletri ma è romano di nascita. Le sue lauree vanno da Lettere a Giurisprudenza, da Psicologia a Sociologia, Filosofia, Geografia e Scienze Politiche, senza dimenticare le Scienze Motorie e le Scienze Turistiche. Nel passato però è stato docente, dirigente scolastico, ufficiale della Folgore e della Croce Rossa Italiana militare. Al Corriere che lo ha intervistato dice di stare "a destra ma senza nostalgia". Difficilmente lo si vedrà fare un saluto romano o spolverare un busto del duce in camera. Ricendica, però, la scelta di marciare verso il parlamento per CasaPound: "A 70 anni ho letto un libro - ha detto -: i ragazzi della Fologore. Tutti morti per difendere l’Italia. Ed io così mi sono chiesto: cosa ho fatto oggi per l’Italia? Leggendo quella storia mi sono accorto che l’Italia oggi è massacrata: allora ho deciso di mettere la mia faccia, di cercare di fare qualcosa di buono. Tutti questi ragazzi sono morti, e noi oggi chi abbiamo al Governo? Non ce n’è uno che si possa paragonare ad un ragazzo della Folgore, ad un ragazzo di El Alamein".

Commenti
Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 10/02/2018 - 20:20

Ma voi komunistoidi avete la Fedeli che di lauree ne ha 20.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Sab, 10/02/2018 - 20:20

Se questo signore si fosse presentato con la sinistra,sarebbe stato esibito con orgoglio in tutti i salotti televisivi,ma purtroppo per lui,si è messo dalla ......

routier

Sab, 10/02/2018 - 20:23

Visto che in fatto di lauree c'é più di un ministro che è un pò scarsino, potrebbe donargliene qualcuna.

mariolino50

Sab, 10/02/2018 - 20:46

Ad el Alamein si sono comportati bene dal punto di vista militare, ma non erano a difendere l'Italia, erano lì per provare ad invadere l'Egitto insieme ai tedeschi.

petra

Sab, 10/02/2018 - 21:33

Massimo rispetto per il coraggio Signor Baietti. Non le piace vincere facile eh?

stevenson46

Sab, 10/02/2018 - 22:18

Caro Mariolino50, gli egiziani di Alessandria erano pronti ad accogliere e festeggiare italiani a tedeschi come liberatori; gli egiziani non sopportavano più il protettorato degli inglesi. Purtroppo le cose non andarono come sperato dagli egiziani. Solo con Nasser l'Egitto recuperò la sovranità nazionale compresa quella del canale di Suez e dei relativi proventi.

Anonimo (non verificato)

Bumba

Dom, 11/02/2018 - 00:15

Lavorare no eh?

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 11/02/2018 - 00:29

---i fascio folgori che fecero la campagna d'africa non erano mossi da nobili intenti di liberare gli egiziani --ma de che--come se all'egitto cambiasse qualcosa essere sotto tizio o sotto caio--ma furono mandati dal musso solo per folli mire espanzionistiche della crapa pelata--quando il comandante italiano graziani rimase ingolfato a Sidi El Barrani e non riusciva ad andare più avanti col suo esercito straccione --il musso con le pive nel sacco dovette chiedere l'aiuto di hitler che gli mandò il volpino del deserto--ma pure rommel dopo una prima fase di vantaggio a tobruk- cominciò a prendere mazzate da montgomery--fu un bene che gli italioti e le patate tedesche furono annientate--perchè la sconfitta di el alamein in concomitanza con le mazzate che i russi diedero al baffetto a stalingrado e la sconfitta dei nippo a midway--praticamente segnarono la fine della guerra-

Lapecheronza

Dom, 11/02/2018 - 09:30

@elkid - Come sempre il suo commento è demenziale e assolutamente stupido nonché provocatorio. La storia dovrebbe insegnare qualcosa alle generazioni future, come l’insignificanza della vita delle masse e come, mossi dal potere e ambizione, di un ristretto gruppo queste vengono mandate al macello. Non c’è bisogno di tornare a periodi remoti che dubito abbia studiato; soldati al fronte, carne da macello, come ricorda Remarque nel suo “Niente di nuovo sul fronte occidentale”, i campi di concentramento, le bombe atomiche… Ricordare le sconfitte di disgraziati costretti a morire siano essi militari che civili, usando per loro termini dispregiativi, la qualifica per quello che è: un poveretto incapace di provare vergogna. Alla fine della seconda guerra le vittime cinesi furono quasi 20 milioni, quelle sovietiche oltre 23 milioni e quelle, come le chiama lei, “patate tedesche” oltre 7 milioni: 70 milioni di esseri umani che a persone come lei non hanno lasciato nulla.

mariolino50

Dom, 11/02/2018 - 10:01

stevenson46 Gli inglesi con la loro boria imperiale mi sono sempre rimasti sulle scatole, ma preferirei stare sotto il loro tacco che sotto quello di Hitler, gli egiziani erano parecchio illusi se pensavano di migliorare.

linea56

Dom, 11/02/2018 - 10:14

elkid ma se non sei neanche italiano lascia perdere leggiti il corriere dei piccoli ed impara qualcosa e porta rispetto per le persone che hanno cultura. Giuseppe

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 11/02/2018 - 10:28

@Elkid - hai appenaappena il diploma, come tu ti vantasti addirittura copiando. No nparlare di gente che ha più lauree, sarebbe il discorso del somaro che pensa di essere più intelligente del cavallo.

Ritratto di blackwater

blackwater

Dom, 11/02/2018 - 10:30

chi definisce come "esercito straccione" i Leoni della Folgore,temo stia parlando della propria famiglia.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 11/02/2018 - 10:58

-lapeche --sei tu che devi ripassare la storia e rimodellare verso il basso i tuoi miti---mussolini era uno tutto chiacchiere e distintivo senza una visione se non la tracotanza personale--la sua era una guerra persino con l'alleato nazista per dimostrare chi ce l'aveva più lungo--e quando i nazisti ormai padroni dell'europa facevano sfracelli nei paesi scandinavi mussolini decise per la campagna d'africa allo scopo di dimostrare al suo alleato di saper fare la guerra da solo --fu un disastro perchè il nostro esercito straccione non era preparato e competitivo come quello tedesco--lo capisci che mussolini mandava a morire i nostri solo per ego personale?-e quando ci impantanammo in libia --mussolini decise pure di attaccare la grecia--senza senso--prendemmo scoppole pure dalla grecia con altri morti inutili--ripeto --la sconfitta di el alamein fu una benedizione--prima finiva la guerra meglio era per gli italioti--della carognata su balbo te ne parlo prox su questo schermo--

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Dom, 11/02/2018 - 10:59

Elkid, non avventurarti in improbabili analisi storiche - Swag leggi il corrierino che è quanto di più meglio assai.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Dom, 11/02/2018 - 10:59

Auguro a questo signore di entrare in azione in parlamento.

Ritratto di mauriziogiuntoli

Anonimo (non verificato)

luigiB3

Dom, 11/02/2018 - 11:16

Alla faccia del tiramesu'. E ma non servono le lauree... perche' in politica 1+1=a quello che si vuole e non a 2. Scrivevo: ho vinto contro i potenti, ma ho perso contro l'ignoranza. Quindi..? Se tutto va bene siamo rovinati. Auguri...

aredo

Dom, 11/02/2018 - 11:24

15 lauree... si vabbè.... con il sistema mafioso che è la fogna dei cattocomunisti che gestiscono tutte le università senza raccomandazioni non prendi neanche la prima laurea in tempi rapidi.. figurarsi prenderne dozzine !

Massimom

Dom, 11/02/2018 - 12:00

Caro elkid, l'odio che lei dimostra per chi non la pensa come lei le ha ottenebrato la mente. Lasci perdere la Folgore ed El Alamein, una battaglia grazie alla quale il valore italiano rifulse e fu universalmente riconosciuto, contro un nemico comandato da un uomo famoso per una la teoria del quindici ad uno come le proporzioni di un famoso cocktail. Se la prenda con Mussolini, che pur caro pagò e con i capi dell'esercito italiano, non infanghi i ragazzi della Folgore che vissero e morirono con onore. Piuttosto si domandi come mai italiani e tedeschi erano così popolari in Egitto e medio oriente dove le popolazioni arabe non vedevano l'ora di emanciparsi dal dominio imperiale inglese, preferendo, vedi Gran Muftì e tutta una generazione di giovani ufficiali laici come Nasser od intellettuali islamici come Hasan al-Banna, addirittura Hitler al leone britannico. (primo invio)

Massimom

Dom, 11/02/2018 - 12:01

(continua)Ognuno ha gli eroi che si merita, lei ama i picchiatori comunisti dei centri sociali che possono amabilmente delinquere impuniti grazie alla complicità delle nostre istituzioni violando ogni tipo di legge e godendo comodamente di ogni tipo di sussidio proprio da parte della società che, a loro dire, tanto disprezzano. Lei ama chi ha picchiato e ferito un carabiniere a Piacenza, naturalmente con la formula Montgomery allargata, minimo 15 contro uno, sapendo che non poteva reagire. Io preferisco la Folgore.

Lapecheronza

Dom, 11/02/2018 - 12:22

@elkid - Esistono due tipi di persone al mondo: quelle che dividono gli esseri umani in due categorie e quelle che non lo fanno. Lei divide in "noi" e "loro" come del resto hanno sempre fatto tutti i gruppi sociali del mondo. Io considero che perdite di esseri umani da entrambe le parti, masse che con un lavaggio del cervello ideologico o costrette minacciate di morte non avevano alternativa. "Il coraggio che va contro l'opportunità militare è stupidità, oppure, se c'è l'insistenza di un comandante, irresponsabilità" Erwin Rommel

Lapecheronza

Dom, 11/02/2018 - 12:36

@elikid - (parte1) Alla vigilia della battaglia di El Alamein l'Armata italiana era formata da 2 Corpi di fanteria e uno corazzato, per complessive cinque divisioni di fanteria, due corazzate e una motorizzata. Il Deutsches Afrika Korps era costituito da due divisioni corazzate, una leggera motocorazzata, una di fanteria, una brigata paracadutisti e diversi altri reparti di supporto tra cui quello equipaggiato con i pezzi da 88mm. Queste forze erano supportate da 340 aerei, di cui 110 tedeschi. L'intero schieramento ad El Alamein comprendeva in totale: 104.000 uomini (55.000 italiani), 751 pezzi di artiglieria, 522 pezzi anticarro, 535 carri armati (242 tedeschi, 293 italiani), poche decine di autoblindo.

Lapecheronza

Dom, 11/02/2018 - 12:36

(parte 2) L'armata britannica, formata da inglesi, francesi, greci, australiani, neozelandesi, indiani e sudafricani era costituita dal X corpo d'armata corazzato, comprensivo di due divisioni corazzate e di una con pochi reparti, dal XIII corpo d'armata costituito dalla 7ª divisione corazzata e di fanteria. Dal XXX corpo d'armata, costituito da cinque divisioni di fanteria; da diversi supporti d'armata di consistenza equivalente ad un'altra divisione motocorazzata, concentrati nel settore settentrionale, dove si sarebbero portati i principali attacchi. In totale: circa 200.000 uomini, 1200 carri armati, 400 autoblindo, 939 pezzi di artiglieria, 1200 aerei da caccia e da bombardamento. Già da queste cifre la sproporzione delle forze ad El Alamein è alquanto evidente, se poi consideriamo anche la qualità degli armamenti, Rommel chiese rinforzi negati da Hitler perché il fronte Africano era non strategico, la situazione peggiora ulteriormente.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 11/02/2018 - 12:40

--CaptainHaddock--almeno io mi avventuro--tu manco ci provi--sei perfettamente all'oscuro della storia del tuo paese--scimmiotti viva il duce con la mano anchilosata --ma non sai le cappellate colossali e la morte che ha portato il tuo duce--con italo balbo anni luce più evoluto del musso la storia d'italia sarebbe stata diversa---ma il musso odiava balbo --perchè ci vedeva in lui tutte le qualità che lui non aveva---

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 11/02/2018 - 15:41

Morti innocenti e eroici per una guerra inutile che si poteva evitare ... grazie fascismo grazie Mussolini ....

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 11/02/2018 - 16:50

---lapeche--ripeto ---data la posizione geografica---la sconfitta di el alamein con la perdita del controllo delle coste africane è stata un dono di dio---se gli italo tedeschi avessero vinto --con molta probabilità la guerra si sarebbe trascinata molto più a lungo ---con una sequela di morti inutili in più---la guerra partita sbilanciata non poteva che avere l'esito avuto---il sacrificio umano della folgore è stato del tutto inutile---ripeto--ci fosse stato un balbo a capo delle operazioni---sono sicuro che avrebbe salvato i suoi uomini--