Carta e cartoni riciclati e "puliti". A 4 Comuni il premio qualità Comieco

I più virtuosi sono Darfo Boario Terme, Ladispoli, Sorrento e Piano di Sorrento

Darfo Boario Terme al nord, Ladispoli al centro, Sorrento e Piano di Sorrento al Sud. Ecco i Comuni più virtuosi nel riciclo della carta e del cartone. Ma, attenzione, non per la quantità bensì per la qualità del servizio. Si sono così aggiudicati il Premio Qualità 2019 che viene assegnato da Comieco e patrcinato da Anci.

C'è chi ha formato gli operatori ecologici, incaricandoli di spiegare «porta a porta» a ciascun cittadino quali errori commette nel momento in cui prepara i sacchetti di differenziata di carta e cartone. C'è chi ha preferito puntare su vere e proprie assemblee pubbliche periodiche nei quartieri e chi invece ha coinvolto i ragazzi delle scuole, organizzando eventi «a premio» per chi consegna i cartoni delle pizze puliti e pronti per essere riciclati.

Tutte buone pratiche che hanno permesso ai Comuni che le hanno adottate di migliorare sensibilmente la qualità della loro raccolta differenziata di carta e cartone. Darfo Boario Terme con Valle Camonica Servizi Srl, Ladispoli con Massimi Aurelio e Figli Srl, Sorrento e Piano di Sorrento con Penisola Verde Spa. Piccoli, ma al top. «Nel 2018 a livello nazionale abbiamo raccolto e avviato a riciclo oltre 3,4 milioni di tonnellate di carta e cartone - sottolinea il Direttore generale di Comieco, Carlo Montalbetti il 4% in più dell'anno precedente. Tuttavia, se dal punto di vista della quantità possiamo ritenerci assolutamente soddisfatti e in linea con gli obiettivi europei, per quanto riguarda la qualità esistono margini di miglioramento importanti». Ancora oggi, nei sacchi di carta e cartone infatti si trovano percentuali «di impurità» che in alcune aree del paese superano mediamente il 4% con casi limite in cui la percentuale di scarto è prossima al 10%. «Le buone pratiche messe in atto dai tre Comuni vincitori del premio qualità 2019 - ha continuato Montalbetti - hanno dimostrato come sia possibile intervenire per ridurre sensibilmente queste percentuali. I controlli a campione effettuati da Comieco, infatti, mostrano per i tre soggetti premiati che lo scarto presente nella raccolta è decisamente inferiore, fino a scendere al di sotto del 1%».

Nel 2018 secondo quanto emerge dall'ultimo rapporto Comieco sono state raccolte più di 3,4 milioni di tonnellate di carta e cartone, oltre 56 chili per abitante. Il Nord è sempre capofila anche se la regione più virtuosa è l'Emilia Romagna con una raccolta di 90 chili per abitante (seguita da Trentino e Valle d'Aosta). Ma migliora ancora il Sud, che da solo contribuisce al 50% dei nuovi volumi, con la Sicilia, storicamente indietro rispetto alle altre Regioni, che invece ora guida l'incremento complessivo mettendo a segno il miglior risultato percentuale (+31,5%) rispetto al 2017. Il Centro nonostante vanti il primato dell'Emilia, resta stabile. Sono oltre 97 i milioni di euro erogati ai Comuni in convenzione, a fronte di 1,44 milioni di tonnellate gestite dal Consorzio.

Ecco nello specifico i progetti vincitori. A Darfo Boario Terme l'amministrazione comunale ha organizzato una serie di assemblee sul territorio insieme alla società che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani per illustrare quali sono gli errori da non commettere nel momento in cui si procede alla raccolta di carta e cartone, provvedendo anche alla realizzazione di brochure e volantini informativi specifici sui materiali da non inserire nei sacchi della carta.

A Ladispoli nell'aprile di quest'anno l'amministrazione cittadina ha avviato il progetto «Per un mondo migliore», rivolto a tutti gli abitanti e ai titolari di esercizi commerciali e attività produttive. Dopo aver organizzato un corso di formazione rivolto a tutti i lavoratori che si occupano della raccolta rifiuti, ha dato loro l'incarico di informare adeguatamente ciascun cittadino dei comportamenti corretti da tenere in materia di differenziata della carta. I due comuni campani di Sorrento e Piano di Sorrento da sei anni organizzano l'iniziativa «L'isola ecologica del Tesoro», rivolta a un bacino di circa 30mila abitanti e agli studenti di 3 istituti comprensivi della città. Ogni cittadino che conferisce i propri rifiuti direttamente all'isola ecologica riceve dei punti che a fine anno vengono convertiti in buoni spesa. Il progetto prevede poi degli incentivi speciali per la carta e il cartone. Nel mese di marzo, ad esempio, chi consegna 5 kg di carta da riciclare riceve in cambio biglietti del trasporto pubblico locale, mentre a luglio viene riconosciuto un premio a chi consegna 10 cartoni della pizza adeguatamente ripuliti e pronti per essere avviati a riciclo.