Comunali, Marino accusa il Pd: "Ha perso contatto con Roma"

L'ex sindaco di Roma punta il dito contro Renzi e Orfini: "A Roma gestione disastrosa del partito, perso contatto con la gente"

L'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino balla sul cadavere del Pd. Dopo il flop dei dem al primo turno delle amministrative, adesso arriva la "vendetta del Marziano" che punta il dito contro il partito: "Il risultato del primo turno a Roma propone conforza il problema di un Partito democratico che ha rotto il proprio rapporto con la città. Dati alla mano, il calo del consenso verso il Partito democratico romano è drammatico e sarebbe un grave errore sottovalutarlo ofingere di ignorarne le cause. La sofferta conquista del ballottaggio daparte di Roberto Giachetti, favorita in modo determinante e forse voluto da Forza Italia, rende onore agli sforzi di un candidato che paga la sua eccessiva vicinanza a Renzi, ma che ha lavorato duramente sul territorio. Mail volto di Giachetti non può da solo coprire la gestione fallimentare di unpartito che dopo gli arresti di Mafia Capitale ha perso l’occasione di rinnovarsi e che si è anzi chiuso in un disperato tentativo diauto-conservare il proprio potere, in ossequio non ai cittadini-elettori, ma solo al verbo renziano", ha scritto sul suo sito l'ex primo cittadino di Roma.

Marino accusa il Pd e Renzi

"Da quando fu commissariato, nel 2014, e interamente affidato per ordine di Matteo Renzi a Matteo Orfini, il Partito democratico romano ha mancato irisultati sperati e necessari. Non si sono visti né l’auspicato ricambio di classe dirigente, né la necessaria pulizia. I poteri assoluti a Orfini sono diventati uno strumento per soffocare qualsiasi dibattito interno e sonostati utilizzati per eliminare con una manovra, antidemocratica nei fatti, il sindaco eletto da 670.000 romani appena due anni prima. Tutto questo -continua Marino - è stato ieri sonoramente e inevitabilmente bocciato daglielettori. Nel 2013, al primo turno la coalizione di centrosinistra ottenne il 42.6% dei voti, pari a 512.720 elettori. Oggi Giachetti, con la sua interacoalizione, ottiene il 24,85%, pari ad appena 319.305 elettori. Se consideriamo solo gli elettori del Partito Democratico nel 2013 furono 267.605 mentre oggi sono poco più di 200.000, con un calo di circa 70.000votanti. In percentuale, a Roma, il Partito democratico è passato dal 26,26%del 2013 a circa il 17% di oggi". Infine conclude: "È giusto adesso attendere che si svolga il ballottaggio del 19 giugno. Ma è urgente agire al più presto per prendere concretamente le distanze da una strategia che si è rivelata suicida e dare un forte segno di discontinuità. Servono persone nuove nel Partito democratico, meno supponenti e piùrispettose dei sentimenti e dei giudizi degli elettori. Perché gli elettori capiscono che se non si cambia davvero il Pd, il Pd non sarà mai in grado di cambiare Roma".

Commenti

Max Devilman

Lun, 06/06/2016 - 16:20

Nonostante gli scandali di "mafia capitale", gli scandali del governo con il petrolio, la recessione, la disoccupazione, IL PD ha ancora un 17%. Cerchiamo di fare un'analisi sull'elettore medio del PD: statale (non subisce la crisi, licenziamenti, jobs act), fortemente ideologizzato, vede il PD come una fede religiosa quindi lo vota a prescindere da qualsiasi cosa negativa esso possa creare, infine direi anche che potrei aggiungere che vive di voto di scambio: lavoro (meglio chiamarlo "stipendio" in cambio del voto. O SBAGLIO?

Mechwarrior

Lun, 06/06/2016 - 16:36

Quando uno non sa ballare la colpa è sempre dell'orchestra. :-) btw giusto i dipendenti statalii possono votare PD (il che dice tutto)

eolo121

Lun, 06/06/2016 - 17:04

son d' accordo con Max Devilman ma come si fa a votare un partito del genere? A me ricorda sempre di piu' il pentolone della DC questo partito... pro tasse, pro immigrati,provaticano tanto che la politica estera assomiglia a quello del Vaticano , accogliamo tutto il mondo..scandali vari...e l itaglia ogni giorno va a picco..

pastello

Lun, 06/06/2016 - 17:14

Un tempo il pci, pds ecc. godeva anche del voto di opinione è di protesta. Oggi, gli sono rimasti fedeli gli elettori che hanno un qualche tornaconto economico, vedi regioni rosse ecc. Tutto qui.

schiacciarayban

Lun, 06/06/2016 - 17:42

Marino ha ragione, era sicuramente meglio lui di quest'accozzaglia di personaggi di dubbia provenienza!

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/06/2016 - 17:58

Marino: PD disastroso! Come dire IO SONO STATO DISASTROSO. Bella vendetta, una vittoria di Pirro. Non faceva meglio a stare zitto sfruttando a suo vantaggio l'oblio?

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 06/06/2016 - 18:50

---io ritengo che non sia niente male il voto dem a roma--il 17 per cento contro il 12 di fratelli d'italia-alleanza nazionale----in una città dove si nasce destri per dna---ci aspettiamo i voti della sinistra al ballottaggio e chissà che il berlusca non faccia un endorsement---devilman--i sinistri non sono statali---i sinistri sono quelli che studiano---quelli che si laureano---sono i liberi professionisti---i destri sono quelli che riempono le curve degli stadi---quelli che si muovono a frotte---quelli teleguidati dal richiamo ad ultrasuoni del mio labrador-hasta siempre

Ritratto di hermes29

hermes29

Lun, 06/06/2016 - 20:26

Grazie Marino per aver "fatto fuori" il PD da Roma. La tua nomina di Sindaco APPOGGIATA dal PD, ha profondamente contribuito alla catastrofica caduta. Mafia Capitale diversamente si prepara per circuire e conquistare i nuovi "sfidanti allo sbaraglio" Almeno arricchiranno tanti consulenti, perché loro insufficientemente preparati nell'amministrazione Capitolina.

Ritratto di ..hope...

..hope...

Lun, 06/06/2016 - 21:43

lui, il MARZIANO, invece ha perso contatto col pianeta terra

Ritratto di ..hope...

..hope...

Lun, 06/06/2016 - 21:43

TSO e camicia di forza

semelor

Mar, 07/06/2016 - 02:35

Ecco un altro intelligentone sinistro, non vede ad un palmo dal suo naso, lui ha studiato, caro, lui si è laureato, caro, lui è superiore agli altri, caro, lui usa nel suo linguaggio forbito parole inglesi......., lui ha la erre moscia segno di distinzione aristodem, qualsiasi cosa tu dica sembra molto intelligente, vero? Vevo cavo? Lui l'unica cosa che ha moscia è la evve, vevo cavo?

umberto nordio

Mar, 07/06/2016 - 08:09

Nin pensa ,l'ebete,di aver dato un consistente contributo? Un altro paio di personaggi così ed il PD sparisce.Comunque benvengano.

semelor

Mar, 07/06/2016 - 09:30

Il mio post precedente è in risposta a quello di elkinder se non si fosse capito.