Corbyn sbugiardato: portò fiori ai terroristi

Negava di aver reso omaggio ai fedayn di Monaco '72: un giornale lo incastra

Fu nel settembre del 1972 che l'orrore del terrorismo palestinese raggiunse il suo picco: 11 atleti israeliani che partecipavano alle Olimpiadi di Monaco furono presi in ostaggio da un commando. Due atleti furono torturati e uccisi sul posto, altri 9 trucidati all'aereoporto. Una vecchia vicenda purtroppo piena di signficati contemporanei. Essi riguardano da vicino Jeremy Corbyn, che in una foto pubblicata dal Sunday Times, scattata in Tunisia nel 2014, onora con una corona di fiori la tomba di quei terroristi. Il leader dei laburisti inglesi, che potremmo trovarci presto primo ministro in Inghilterra, ha negato di essere là proprio per onorare quegli specifici palestinesi, ma le foto sono spietate: Corbyn prega con le mani rivolte verso l'alto, come un fedele musulmano, sulla tomba di Atef Bseiso, che ideò l'attacco a Monaco; lui ha detto che era là per ricordare le vittime di un attacco aereo israeliano a Tunisi (per altro tutti ben certificati terroristi, come Salah Khalaf capo di Settembre Nero) ma quelli sono seppelliti a una quindicina di metri da dove Corbyn si commuove. É solo una delle tante delle espressioni antisemite e antisraeliane del leader socialista che ha chiamato fratelli gli uomini di Hamas; ma nonostante l'alto prezzo politico dentro e fuori del partito, il leader del Labour non vuole, non può rinunciare al suo odio. É la rappresentazione in termini iperrealistici della scivolata della sinistra europea verso l'antisemitismo di cui ha sempre accusato la destra, ma è difficile immaginare che persino per un gesto così rivoltante Corbyn paghi un prezzo: anzi al suo estremismo si ispirano tutti quelli che di fronte alla crisi della sinistra immaginano un nuovo tipo di populismo che sgomini quello di destra.

Corbyn ha incoronato la sua carriera pubblica di antisemita sostenendo dopo un viaggio a Gaza di aver visto lo stesso tipo di distruzione che i nazisti avevano portato a Stalingrado e a Leningrado; e ha fatto storia per aver portato il partito a rifiutare la definizione internazionale di antisemitismo (scritta dall'Alleanza Internazionale per la Memoria) basata su 11 esempi di antisemitismo contemporaneo, spingendo i giornali ebraici inglesi a una protesta collettiva anche se in genere sono su posizioni opposte. Corbyn e i suoi non accettano di considerare antisemita la comparazione di Israele ai nazisti (che gli piace particolarmente): Corbyn è una pellaccia di antisemitta, la sua schiera può esserne fiera: loda i terroristi, nega l'Olocausto, ha partecipato a conferenze sul tema e ha donato denaro a Paul Eisen, un noto negazionista; ha tenuto una riunione in parlamento durante il Giorno dell Memoria del 2010 col maggiore negazionista olandese Hajo Meyer; è stato spesso implicato in manifestazioni di puro incitamento antisraeliano, e il suo palese odio per lo Stato Ebraico è diventato senso comune presso molti membri del suo partito. La confusione dell'opinione inglese può portare quest'uomo sullo scranno di primo ministro e creare quindi una situazione di persecuzione antiebraica? La risposta è si: nessuno dei populismo sospettati di antisiemtismo si è spinto lontano come lui, sulla tomba degli assassini di Monaco.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 12/08/2018 - 09:41

Ormai gli antisemiti li trovi solo a sinistra. Sarà meglio che le Segre di turno aprano gli occhi.

claudioarmc

Dom, 12/08/2018 - 10:07

Simpatizzante dei terroristi e bugiardo: perfettamente in grado di incarnare il nuovo simbolo della sinistra.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 12/08/2018 - 10:59

Ognuno ha i "sinistri" che si merita. Noi abbiamo Renzi, l'UK ha Corbyn.

6077

Dom, 12/08/2018 - 11:18

"la scivolata della sinistra europea verso l'antisemitismo di cui ha sempre accusato la destra" -- eh già, e non da oggi come vediamo. ma quando lo fanno quelli di sinistra, tutti muti, compresi i vari fiano segre e altri sempre pronti a stracciarsi le vesti anche per una barzelletta o per una critica che, se riferita ad altri popoli o paesi, non farebbe una piega. buono che qualcuno comincia a svegliarsi e lo dice anche, ho quasi finito le barzellette.

Ritratto di hardcock

hardcock

Dom, 12/08/2018 - 11:54

Memphis35 dopo avere avuto blair che ha portato l'UK a diventare un califfato pakistano. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di nutella59

nutella59

Dom, 12/08/2018 - 12:10

Dall'IRA, all'OLP a Hamas, codesto "gentiluomo" non ha mai trovato un'organizzazione terrorista con cui non simpatizzasse.

ekat

Dom, 12/08/2018 - 12:12

Una vicenda emblematica di come la sinistra non sia capace di guardare al fondo buio e limaccioso della sua storia. Israele è nato, come tanti altri Stati, compreso il nostro, dentro una utopia risorgimentale, per tanti aspetti collocabile nel solco del socialismo nascente. Solo una deformazione ideologica può averne capovolto la narrazione fino al punto di assumere le "difese" di terroristi spietati, responsabili di uno dei fatti di sangue più atroci che si ricordi. Quando si parla di "crisi della sinistra" si abbia il coraggio di guardare fino in fondo a ciò che avrebbe dovuto essere e a ciò che invece è stato. P.s. un grazie a Fiamma Nirenstein

Lupo_Nero

Dom, 12/08/2018 - 12:25

Articolo che fa capire quanta paura ci sia per l'argomento del Revisionismo Storico.

agosvac

Dom, 12/08/2018 - 14:04

Vorrei ricordare alla signora Nirenstein che parlare oggi di semiti ebrei è un controsenso perché gli ebrei semiti non si trovano più neanche a cercarli col lanternino. Gli abitanti di Israele appartengono a gruppi etnici svariati in cui i semiti brillano per la loro assenza. Del resto come potrebbe essere diverso visto che coloro che a suo tempo, cacciati dall'impero romano, si diffusero in tutto il mondo si mescolarono con la gente dei paesi che li ospitavano mantenendo, però, inalterata la loro religione. Esiste la religione ebraica perché è indistruttibile ma non esistono più i semiti a professarla.

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Dom, 12/08/2018 - 16:27

E allora? Se i terroristi una volta presi perché non fucilarli! Ignobile è quella Giustizia e Membri degli Stati bugiardi e se ne fregano delle vittime tranne fare Lenziolate, idiote manifestazioni ma sono i parenti delle vittime ancora a pagare il coso del carcere se li prendono, ma comunque, vivono alle spalle dei Popoli che non per vendetta ma segno di Giustizia che mai avranno, ma presi come Jeanne poiché la loro Giustizia è come il cane che si morde la coda

umberto1964

Dom, 12/08/2018 - 16:32

"Buion" sangue non mente , baffino D' Alema a braccetto con capi di Hamas e sempre a trovare le giustificazioni più assurde per i terroristi. ormai si dovrebbe chiamare Great Britainstan , i buonisti imperano anche da loro , Boris Johnson , se non sbaglio ex sindaco di Londra , adesso hanno un pachistano, messo alla gogna per avere detoo che le donne con il burqa sembrano delle cassette delle lettere , attaccato da sinistra e femministe .

steacanessa

Dom, 12/08/2018 - 20:06

Sinistri rovina del mondo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 12/08/2018 - 20:25

Corbyn dá il voltastomaco. Giova rammentare bene che i sovietici uccisero tanti ebrei quanti i nazisti. Tre piu tre milioni. Dunque i loro nipotini Democratici, fossero anche travestiti da papa, vanno rigettati con decisione.