Il doppio gioco degli americani

Riusciranno gli europei a svegliarsi, a capire che sono stati sacrificati, che devono darsi un esercito, dei confini, difendersi e rivedere le loro alleanze?

Dopo l'11 settembre gli americani sono intervenuti militarmente per punire quelli che chiamavano terroristi, perché non hanno mai voluto ammettere di essere di fronte ad un grande movimento religioso che voleva ripristinare l'islam delle origini. Alimentato da Fratelli Musulmani e wahhabiti sauditi, il movimento ha assunto forme diverse, dai Talebani ad Al Qaeda, fino al Califfato: una pluralità di nuclei con una ideologia e un nemico comune.

Gli americani hanno spianato la strada degli integralisti combattendo i dittatori laici che li tenevano a freno come Saddam, Assad e Gheddafi. E attaccando continuamente la Russia, che li blocca nel Caucaso e in Asia mentre Washington li combatte solo a parole, in quanto creature degli alleati sauditi e della Turchia di Erdogan. Uno Stato che ha sempre fatto il doppio gioco: ufficialmente combatteva gli islamisti ma, nel frattempo, finanziava e sosteneva l'Isis. A questo punto ha cominciato a crescere il malcontento europeo, dovuto ai migranti e agli attentati. Un malessere che ha portato alla nascita di numerosi partiti antieuropeisti, alla Brexit, al fallito golpe di Ankara.

Ma la politica americana di Obama e della Clinton non è cambiata. Continua ad appoggiare i Paesi arabi più retrogradi e radicali, a isolare Mosca spingendola nelle braccia di Iran e Cina. Continua ad abbandonare l'Europa divisa e impotente. Riusciranno gli europei a svegliarsi, a capire che sono stati sacrificati, che devono darsi un esercito, dei confini, difendersi e rivedere le loro alleanze?

Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 17/07/2016 - 16:10

Svegliarsi, caro Alberoni, vuol dire anche prendere atto che gli Americani se lo sono fatti da soli l'attentato dell'11 Settembre ma non solo, vuol dire prendere atto del fatto che il doppio gioco, come armare l'ISIS per poi gridare all'islam radicale, è un loro modus operandi ormai ben conosciuto. Ci saranno i negazionisti, quelli che ancora credono alle teorie cospiratorie dei 19 sauditi che hanno dirottato gli aerei ed hanno orchestrato il tutto da remote caverne in Afganistan, cosa assolutamente incredibile (e impossibile). Il doppio gioco è da sempre il loro modus operandi, insomma abbiamo un alleato scomodo che spesso lavora contro di noi.

roberto zanella

Dom, 17/07/2016 - 17:03

Bene , intanto mi compiaccio con il prof.Alberoni per le acute riflessioni che da tempo leggo, precise e puntuali . Concordo pienamente in tutto , vedo che si è spostato verso Putin ed è la strada che ho fatto pure io . Gli Stati Uniti stanno giocando sporco in un momento in cui non brillano più ne diplomaticamente nè con gli eserciti , sembra proprio che dopo aver finito la spinta propulsiva della grande potenza occidentale del dopo guerra , la caduta del comunismo invece di agevolare l'occidente ha messo in crisi la macchina da guerra americana perchè il Muro era una scusa ,caduto, si dimostra che gli USA volevano l'egemonia ma non ne sono più capaci . Nato e Ucraina sono azioni di guerra deboli.

Blueray

Dom, 17/07/2016 - 17:08

Egr Alberoni, alla sua domanda la risposta è no. L'Ue andrà al macello perché è nulla in politica estera, succube degli Usa, non ha capito niente della storia e ci vuol portare verso la disfatta fisica, morale, religiosa, etnica, sociale e culturale. Oggi il nemico non è uno, è evanescente, articolato, si tratta di popoli interi usciti dai loro confini naturali e che dovevano farsi la loro vita e risolversi i loro colossali problemi nei Paesi d'origine. L'Europa non ha capito che non potrà essere il contenitore di tutti i transumanti del pianeta, che dovrà chiudere sull'accoglienza, sul buonismo, perfino sui diritti di asilo (con buona pace delle organizzazioni umanitarie create ad hoc). E mentre ha confini bucati più del groviera, non può e non sa difendersi, si è riempita di trattati che le legano le mani su tutto, accoglie milioni di traditori e disertori dei rispettivi Stati ed eserciti, venuti non per salvarsi ma per dettare la loro legge, non riesce a risolvere nulla

Valvo Vittorio

Dom, 17/07/2016 - 17:52

Per unire più nazioni o popoli occorre un comune sentire: cultura, grado di benessere, religione; ovvero i pilastri portanti di ogni "civiltà". Ogni religione è sfruttata per fini politici e la lotta fra religioni è all'ordine del giorno, hanno dogmi diversi, giustificati o suggeriti dal loro Dio e la Sua parola agli uomini non è dato modificare! Se analizziamo i singoli stati già aggregati e altri che stanno per farlo ci rendiamo conto dell'opera titanica o quasi impossibile. Per queste convinzioni la sinistra italiana vuole accogliere popoli di religione diversa e bisognosa di un benessere migliore. La risultante di questo modo di procedere è il caos e quindi la presa del potere!

acam

Dom, 17/07/2016 - 18:00

caro alberoni é vero che repetita iuvant ma qui quando si vuol far capire non ti fanno accendere neanche un lumicino come questo https://www.facebook.com/empodereduasmulheres/videos/923455894395066/

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 17/07/2016 - 18:57

perfettamente d'accordo! gli Usa hanno un solo obiettivo che è di DESTABILIZZARE l' Europa lasciandola invadere da moltitudini islamiche che non si integreranno mai con i cristiani. Gli americani sanno bene che la potenza industriale del Vecchio Continente unita a quella militare della Russia di Putin segnerà la fine del predominio a stelle e strisce e fanno di tutto per opporvisi. La vicenda Brexit e ora il "colpetto" di stato turco rivelano 1)che i britannici non ci stanno al gioco al massacro che i cugini yankee vorrebbero imporre e credono di badare da soli ai propri interessi. 2)L' impero Turco intende ergersi a capofila dell' armata islamica che assalirà l' Europa e rafforza il ruolo di capobranco, forte del numero di 80 milioni di turchi. Papa e Sinistra....o ci sono o ci fanno....e comunque sono funzionali al disegno di sgretolare l' identità europea.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Dom, 17/07/2016 - 19:09

Erano amici di Mubarak, di Saddam (vedi incontro Runsfeld- Saddam), di Gaddafi (vedi la Clinton ricevendo il figlio a Washington), di Craxi, Andreotti, la DC, la mafia (sopratutto per lo sbarco in Sicilia e nel dopo guerra come bastione anti comunista). Tutti loro buttati alle ortiche. Usa e getta è la politica di chi manovra i fili a Washington, e non i politici, quelli - come le marionette - soltanto seguono gli ordini.

superpippo70

Dom, 17/07/2016 - 19:41

Con 27 basi Nato impossibile che Cia non sapesse del golpe turco. E vado oltre. Dopo aver rassicurato gli improvvidi golpisti sull'accettazione del nuovo governo hanno appoggiato l'abbattimento dell'elicottero su cui volavano i leader della congiura da parte dell'F-16 lealista. Nessun testimone e rafforzamento di Erdogan e delle sue politiche filo Isis funzionali al progetto di impedire il riavvicinamento dell'Ue alla Russia. L'unica che oggi davvero combatte Daesh. Oggi la Nato é una serpe in seno. Peccato che quando serviva - negli anni 70 in funzione antisovietica - i compagni ne chiedessero la dissoluzione -mentre oggi nessuno neanche si ponga il problema sul suo ruolo. Purtroppo l'Europa ha perso la seconda guerra mondiale e dopo decenni di vantaggi a cominciare dal piano Marshall, oggi ne deve pagare il prezzo. There is no free lunch my friends

giovanni951

Dom, 17/07/2016 - 20:16

i guerrafondai americani sono il vero pericolo di questo mondo...se ci sará una guerra sappiamo chi ringraziare. Meglio andarsene dalla nato ( se ci lasciano uscire), un'associazione di delinquenti.

alox

Lun, 18/07/2016 - 01:09

..giusto Italia Nostra ed anche Peral Hrabur fu un auto-lesione, Hitler ed i Castro assieme ai Lenin sono stati messi su’ dagli USA...se ridicolo!

mila

Lun, 18/07/2016 - 04:29

@ superpippo -Si', ma e' un prezzo troppo alto, gli USA sono degli strozzini.

Ernestinho

Lun, 18/07/2016 - 09:01

A tutti gli "antiamericani". Ricordate che se non fosse stato per gli "odiati" Americani, insieme a Francesi ed Inglesi, adesso saremmo stati sotto il gioco dei tedeschi e/o russi, con buona pace per la "LIBERTA'". Invece ci hanno lasciati liberi di scegliere la "democrazia", anche se molto male attuata in Italy!

NickByte

Lun, 18/07/2016 - 12:19

@Ernestinho ... IL TUO DISCORSO è GIUSTO ... MA "VECCHIO".... POTEVA VALERE 70 ANNI FA, MA ORMAI, DA DOPO IL 1971 (BRETON WOOD & NIXON) LE COSE SONO CAMBIATE, E' STATO FATTO IL PASSAGGIO DI POTERE DALLA POLITICA (POPOLO) ALLE MULTINAZIONALI (CASTA), COSI COME BEN DESCRITTO DAL FU SALVATOR ALLENDE CHE, PROPRIO PER ESSERE STATO IL PRIMO A CAPIRE ED A VOLER DIFFONDERE, E' STATO CONSIDERATO UN NEMICO DEGLI USA (DEI "NUOVI USA") ED E' STATO FATTO FUORI.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Lun, 18/07/2016 - 12:47

RICORDATE SEMPRE che il secondo nome di Obama è "Hussein" e TIFATE TRUMP.

lupo1963

Lun, 18/07/2016 - 18:36

Gli europei hanno perso la guerra nel 1945,con immensa gioia dei nostri "eroici"partigiani...e su quella cambiale i cari alleati americani non faranno sconti finche' quella nazione maledetta sara' in piedi.

acam

Lun, 18/07/2016 - 18:49

Dom, 17/07/2016 - 18:00 ascoltate il discorso postato ieri attentamente è in francese con una traduzione portoghese molto comprensibile e capirete le mire di quelli che andiamo a prendere in africa per sostentarci prossimamente

Vera_Destra

Lun, 18/07/2016 - 19:02

E' sempre interessante vedere come dopo questi articoletti arrivi il solito codazzo dei complottisti, con le loro intemerate sulla CIA, le multinazionali, il Bilderberg e chi ne ha più ne metta. In quanto ad Alberoni, è sufficiente ricordare che negli anni Sessanta / Settanta l'illustre professore passava per maitre a penser dei "movimenti di contestazione" (capito da dove nasce l'antiamericanismo? Sveglia!). Basta questo a squalificarlo per sempre, qualunque cosa egli dica

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 18/07/2016 - 20:13

Gli articoli di Alberoni hanno un pregio: sono biodegradabili, non inquinano, non lasciano traccia, che ci siano o non ci siano è lo stesso.

asalvadore@gmail.com

Mar, 19/07/2016 - 00:34

Non c'é un doppio gioco, solo una superba ignoranza del Medio Orente. Non bisogna dimenticare che il gioco del presidente americano é dedicato alla sua udienza di casa, e quest'ultima di ció che é il mondo fuori dagli USA non ne ha la minima idea, la differenza tra la udienza e il presidente americano é che l'udienza non sa e che il presidente crede, o afferma, di sapere.

fabiova

Mar, 19/07/2016 - 07:06

Grazie per averci salvati da Hitler e da Stalin. Ma che fine hanno fatto tutti quelli che non sono stati docili (Moro, Craxi) o che hanno pensato a rapporti nuovi con la Russia (Berlusconi)? L'UE che volesse rendersi indipendente dovrebbe aspettarsi ritorsioni gravi se non atti (almeno) di guerra economica

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 19/07/2016 - 07:47

Perfetto articolo per contenuti e sintesi . Grazie di cuore !

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 19/07/2016 - 09:01

…...dopo l' ultimissima belinata della Anghela che ha dato 4 miliardi di Euri ai Turchi, e ricordo ai compagni che ci sono anche i nostri soldi, convincerla a ritirarsi in una bella pensione a Capri per godersi il meritato riposo. Togliersi dalla NATO che è solo la gran cassa degli Usa e rendersi indipendenti dall' estero! Se per pure caso venisse fuori qualcuno che la testa la usi, prendere in considerazione il fatto di poter fare una Banca unica ed un euro e un esercito uguale per tutti con delle leggi interne federali per ogni nazione. Non si scappa! L' alternativa sarà l' invasione della cavallette con la distruzione totale del raccolto.

sparviero51

Mar, 19/07/2016 - 18:36

@ giano: ILLUMINACI TU CON QUALCHE SEGNO DELLA TUA INTELLIGENZA !!!

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 19/07/2016 - 21:23

@sparviero51. Non posso, non sono "pagato" per scrivere sul Giornale. Io, almeno, se dico stupidaggini, le dico gratis. Se mi pagassero mi impegnerei di più. Forse scriverei sempre stupidaggini, come fanno tantissime autorevoli firme della stampa in genere (tanto per riempire le pagine e portare a casa la pagnotta), ma passerebbero come autorevoli e serissimi articoli da prima pagina. Le sciocchezze sono sempre sciocchezze, sia che le dicano gli intellettuali o lo scemo del villaggio. La differenza è che le sciocchezze degli intellettuali sono pagate, lo scemo le dice gratis al bar dello sport.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 20/07/2016 - 01:56

Giano, il fatto che lei perda tempo a commentare gli articoli di Alberoni smentisce quanto lei afferma. In merito alle sciocchezze ci illumini lei su cosa dice di tanto sciocco Alberoni in queste righe che io ho apprezzato per chiarezza e coraggio. Si coraggio, perchè non sono in molti ad accusare apertamente l'Arabia Saudita ed il dipartimento di stao USA di aver enerato l'attuale terrorismo islamico.

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 20/07/2016 - 08:37

Siamo in un periodo storico molto controverso, sembra che tutti i Paesi facciano a gara a chi sbaglia di più. La Russia pur avendo passato l' esperienza negativa del comunismo sembra il Paese più consapevole della sua identità, delle sue scelte e della sua forza. Gli Usa in questo momento è un paese alla deriva già da molto tempo, in cui le multinazionali influenzano strettamente la Sua politica. Non gli interessano amici o nemici ma mercati dove vendere e avere traffico. In Europa così come siamo messi, procedediamo verso la nostra soluzione finale, termine già usato durante l' ultima guerra. Il bello è che facciamo a gara per farci male da soli. Urge per cui trovare una cura da cavallo per avere la forza di tirarsi fuori dalle sabbie mobili.

Mizar00

Mer, 20/07/2016 - 11:14

Finalmente un articolo come si deve! Ormai è sempre più chiaro, reso palese dalla dabbenaggine dell'ultimo presidente. Con la Clinton potrebbe essere anche peggio..

dare 54

Mer, 20/07/2016 - 14:08

Un'Europa unita, stabile e con forte identità sovranazionale è garanzia di un Euro forte. Un Euro forte è un pericolo per il Dollaro (ricordate chi voleva farsi pagare il petrolio in Euro e non in Dollari?) A chi giova quindi un'Europa confusa, meticciata, disunita, disorganizzata e debole? E come mai la Gran Bretagna non ha mai adottato l'Euro? E perchè, ora, sta anche chiudendo i confini coon l'Europa?