Sull'invasione la politica è senza vergogna

L'immobilismo della politica cialtrona sugli immigrati

Ogni volta che si rovescia un barcone di migranti diretto alle nostre coste, e ne muore qualcuno, i media grondano lacrime di coccodrillo e la politica lamenta che l'Europa ci abbia lasciati soli ad affrontare il fenomeno dell'immigrazione, ma non facciamo nulla per affrontare e risolvere noi il problema. In realtà, se fossimo un Paese serio e avessimo un governo serio, avremmo già provveduto. Poiché, dopo tutto, si tratta di combattere la criminalità che specula sui viaggi della disperazione, basterebbe bloccare sul nascere la partenza dei barconi nelle acque prospicienti i Paesi d'origine con opportune misure di polizia marittima. Invece, subiamo passivamente l'invasione, limitandoci, con la nostra generosa Marina militare, a soccorrere umanitariamente i migranti in difficoltà, che continuano a morire e ad arrivare a frotte e minacciano una vera e propria colonizzazione che sconvolgerebbe i nostri equilibri demografici e sociali. Scarseggiano già i centri di accoglienza, ma non facciamo ciò che Paesi meglio organizzati, come la Germania e la Svizzera hanno fatto da tempo: non contingentiamo l'accoglienza di immigrati sulla base delle capacità di inserimento nella nostra economia, perché così vogliono un Papa populista e demagogo e una irresponsabile presidente della Camera - bella donna, ma che palesemente non sa quel che si dice -, figlia di una cultura politica cialtrona.

Il problema dell'immigrazione clandestina è lo specchio della miserevole condizione del Paese. Non c'è uno straccio di politica dell'immigrazione; assistiamo alla loro morte in mare, subiamo passivamente l'arrivo di centinaia di immigrati, non sapendo che farne, persino di fronte al pericolo di ingresso di eventuali terroristi; ne prevediamo centinaia d'altri e restiamo inerti, salvo parlarne sui media come fosse solo un dato statistico, non umano e tanto meno politico; i media, per parte loro, nel timore di disturbarlo, non chiedono al governo di darsi da fare. Così, le nostre strade brulicano di immigrati che fanno, per elemosina, i lavavetri delle auto ferme al semaforo: uno spettacolo mortificante per loro, abbandonati a se stessi, e per lo Stato paralizzato dall'incompetenza e dall'assenza di capacità di decisione. Il governo ne parla come se la cosa non lo riguardasse, probabilmente contando su fantomatici controlli di polizia (?) una volta che il pericolo di atti terroristici si manifestasse, ma nascondendo le proprie manchevolezze dietro il dito di una non meglio definita solidarietà, che è poi un modo ipocrita di evitare di affrontare seriamente e concretamente il problema, secondo doppia morale e prassi cattolica e di sinistra. Evidentemente, si pensa di sfruttare la manodopera esuberante a basso costo per lavori che gli italiani non fanno più. In tal modo, fra qualche anno, saremo totalmente colonizzati da una cultura dell'immigrazione che non riconosce i nostri principi e persino le stesse nostre leggi. Se qualcuno solleva il problema di «che fare» e prospetta soluzioni, scatta l'accusa di razzismo. Abbiamo superato i limiti della decenza e manco ce ne vergogniamo...

piero.ostellino@ilgiornale.it

Commenti
Ritratto di trebisonda

trebisonda

Mer, 22/04/2015 - 15:43

non posso che condividere il suo pensiero,viste le attuali condizioni del nostro paese io temo una rivoluzione,spero ardentemente di sbagliarmi....

curiosity1

Mer, 22/04/2015 - 16:14

La realtà gent.mo Ostellino è che NON sappiamo cosa fare! Non soccorerli in mare è disumano, e sono daccordo che vanno aiutati. Impedire le partenze è alquanto difficile e chi parla di impedire che partono a mio avviso lo fa solo perchè è più politicamente corretto e moralmente più accettabile che dire "lasciamoli morire in mare". Insomma sarebbe necessario che il nostro paese mettesse in piede un efficientissimo sistema di controllo e gestione dell'immigraizone, capace di identificare chi mette piede sul nostro territorio e soprattutto capace di rimandarlo a casa sua se qua non trova un Lavoro. Ma per fare questo ci vogliono competenze e capacità, cosa che dubito abbiamo. Insomma il problema è che se quello che va fatto non siamo capaci di farlo, è inutile stare qui a parlare e a scrivere...

albertzanna

Mer, 22/04/2015 - 16:18

Io invece spero che la rivoluzione venga fatta, e poichè tutto questo malaffare ha un nome e cognome ben preciso, registrato all'anagrafe come Tornaconto De Sinistra, la rivoluzione non potrà che essere attuata dai cittadini paganti, tartassati, umiliati dalla politica che pretende d'essere sempre lautamente pagate senza dare in cambio nulla: Forse quel giorno il paese Italia ritroverà un minimo di dignità. Albertzanna

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Mer, 22/04/2015 - 16:44

E delle prospettive delle donne nel nostro paese ne volgiamo parlare? Ci siamo ammazzate per conquistare i diritti di uguaglianza nella società e nel mondo del lavoro. L'assedio degli immigrati, tutti maschi e musulmani in grandissima parte, finirà col ricacciarci dentro casa per un verso o per l'altro. Tutto questo buonismo non porta da nessuna parte.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mer, 22/04/2015 - 16:56

Se si continua di questo poasso fra 50 anni l'Italia non ci sarà più. A costo di essere cattivi occorre fermare quella che è a tutti gli effetti una vera e propria invasione e neppure pacifica.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mer, 22/04/2015 - 17:00

Gent.mo Ostellino, rileggendo certe cose - Associazione internazionale dei lavoratori (prima Internazionale) fondata da Marx, alla Internazionale comunista (Comintern) di Lenin. Quest'ultima, in particolare, diede molta importanza all'internazionalismo affermando che l'interesse della rivoluzione operaia internazionale sta al di sopra dell'integrità territoriale, della sicurezza, della tranquillità di questo o quello stato nazionale. - capiamo facilmente che quello che stà accadendo è il disperato tentativo di completare il lavoro di coloro che hanno fallito ovunque hanno operato,cioè il Comunismo,sono quelle idee ed i loro "derivati" che producono queste situazioni mostruose.

gedeone@libero.it

Mer, 22/04/2015 - 17:06

E chi dovrebbe farla questa rivoluzione , gli Italiani di centrodestra? Quelli che sono, siamo, stati capaci di assistere imbelli alla distruzione del nostro leader e del nostro partito? Ma che rivoluzione, ci meritiamo ampiamente quello che abbiamo ed il peggio che verrà. I nostri figli e nipoti ci malediranno per aver lasciato loro un'Italia molto peggiore di quella che i nostri Padri hanno lasciato a noi.

giovanni951

Mer, 22/04/2015 - 17:18

un articolo eccellente; cmq ringraziamo il pd/ sel ed il vaticano al quale molti devoti versano l'8 per mille. Che andrebbe abolito.

Zizzigo

Mer, 22/04/2015 - 17:50

Ritengo che un sistema politico illegittimo (da alcuni anni)(ora anche autoritario) non abbia vergogna proprio di nulla... non c'è di che meravigliarsi.

MarcoE

Mer, 22/04/2015 - 18:35

Condivido parola per parola ad eccezione della locuzione 'bella donna' ...

CALISESI MAURO

Mer, 22/04/2015 - 18:48

trebisondaç non tema una rivoluzione, la auspichi, da un melo marcio non nascera piu' nessun frutto. Tema piuttosto una finta rivoluzione organizzata dagli sniper dell'est e dai battaglioni di tagliagole ... sempre dell'est ( pagati dallo zio d'america ). Si ricordi che abbiamo la meta' dei soldati oltre frontiera e sopprattutto non abbiamo piu' un esercito di popolo. Cominci a pensare questo cosa vuol dire.

salvatore40

Mer, 22/04/2015 - 19:55

" scatta l'accusa di razzismo ",è l'unica cosa scattante,che scatta in Italia, altrimenti tutto resta nell'Immobilismo delle frasi fatte,vuote.chiacchierate in tv,ipocrite,insulse. Si mandi in tutto il mondo,via satellite,il seguente spot:" Non venite in Italia,perchè questo paese è,in tutti i sensi, FRANATO, sotto il peso di montagne di chiacchiere,di faziosità, di antifascismo e di antinazismo. Gli Italiani, stanchi di questa farsa democratica, pensano di emigrare in massa in Africa. Abbiamo bisogno urgente di barconi, prima che il governo Renzi li tassi con l'Imposta Isis"!

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 22/04/2015 - 22:27

vanno fermati con le buone o con le cattive, punto mors tua vita mea, abbiamo figli e nipoti da proteggere!! maledetti delinquenti..

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 22/04/2015 - 23:59

Ostellino, Lei mi stupisce... pochi iniziano a vedere il disegno generale. L'elite globalista, una ristrettissima minoranza, evidentemente domina meglio su una massa amorfa, eterogenea e facilmente frazionabile. Non su popoli. I popoli agiscono compatti e non si fanno sottomettere. L'UE è una gigantesca operazione totalitaria. L'immigrazione serve quindi ad annientare i popoli e fare spazio a una massa dominabile. Ci pensi bene..... è quello che fece anche Stalin nel Caucaso promuovendo le migrazioni forzate.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Gio, 23/04/2015 - 01:27

Presto avremo i tribunali sharitici come in Inghilterra e Spagna... assisteremo alla lapidazione delle donne, all'impiccagione degli omosessuali, alla vendita di bambine e al taglio delle mani. Purtroppo in Italia abbiamo un problema grosso e urgente, ma non è solo l'Italia in guai seri, bensì tutto l'occidente. Ormai le destre sono succubi culturalmente delle sinistre che ci stanno portando all'estinzione. Dobbiamo ritrovare un'identità culturale alla svelta o siamo perduti.

Ritratto di kikina69

kikina69

Gio, 23/04/2015 - 11:25

RoseLyn io ci penso spesso e come dicevo ieri sono terrorizzata da questa invasione selvaggia di maschi adulti e musulmani che sappiamo come la pensano sui diritti (inesistenti) delle donne. Tra l'altro durante un viaggio a Roma sono stata palpeggiata e molestata da un maschio che dai tratti non poteva che essere arabo. Mi vedo già con il velo e sono molto spaventata

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 23/04/2015 - 14:43

Concordo Ostellino! L'attuale situazione del "rapporto" con i migranti è tenuta appositamente in stallo da parecchi anni. Infatti, mentre poche, semplici cose potrebbero essere state fatte da tempo, la subcultura di sinistra le ha sempre affossate. Lo sport dei "sinistri" consiste/va nel bloccare qualsiasi buona idea, se viene da destra, e contemporaneamente nell'esercitare esercizi di surplace ideologico per farsi dare una patente da buoni. Arriviamo al punto che, se una Santanché propone di colpire a terra i barconi, viene insultata in modo indegno da un Vauro, mentre la stessa idea viene ora abbracciata dal governo. Il massimo dello schifo!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 23/04/2015 - 16:10

@RoseLyn e @kikina69- Tempo fa ho posto già la domanda:il movimento femminista perché tace, le intellettuali 'progressiste' sono in letargo? Sono tutte lì a piangere sul triste destino dei clandestini e ignorano di quale 'cultura' feroce con le donne essi sono portatori? E mi fa doppiamente schifo e paura quando vedo una sboldrina col velo che accoglie felice e sorridente i selvaggi.

Leonardo Marche

Gio, 23/04/2015 - 16:39

Corvorosso,grazie di avermi illuminato da dove diavolo la sinistra prenda queste idee bislacche. Sono sempre cause perse e dalla logica molto debole per cui devono essere figlie di un'ideologia, ma mi chiedevo quale era ....

nopolcorrect

Gio, 23/04/2015 - 17:44

Complimenti, caro Ostellino, per il suo splendido articolo. Soprattutto per aver avuto il coraggio di indicare nella coppia catto-comunista Papa e Boldrini, uno dei nostri guai presenti. Le rivolgo la preghiera di cercare in tutti i modi di favorire la formazione di una coalizione di Destra che rovesci l'attuale disastroso governo.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Ven, 24/04/2015 - 00:31

@Leonardo Marche, purtroppo non c'è solo quello, c'è il politically correct, cioè l'uso delle parole nei confronti dei più deboli e diversi, creato da comunisti americani nei primi del '900 tanto usato dalla Boldrini c'è poi l'evoluzione finale della conquista delle "casematte del potere" (diari dal carcere - Gramsci) cosa ad oggi realizzara in quanto istruzione, stato,magistratura sono permeati da uomini del P.C.I. oggi DS. La strada è lunga....

bac42

Ven, 24/04/2015 - 08:41

Signor Ostellino Saebbe ora che qualche bravo giornalista pubblicasse i veri costi della nostra"generosa Marina Militare"quando si muove e và in missione.Quanto percepisce il personale imbarcato,e tutti i riflessi sulla pensione,sulla carriera ecc.Altro che 300.000 euro al giorno.Quei soldi non bastano nemmeno per il carburante.I costi dell'operazione Mare Nostrum sono enormi se consideriamo tutte le voci che compongono la spesa totale.Chissà che un giorno venga fuori tutto;resteremo a bocca aperta.Un magna magna colossale.

Gianni000

Ven, 24/04/2015 - 09:27

Nel condividere pienamente il suo pensiero, condivido anche Corvo Rosso sul tentativo, nemmeno molto nascosto, di restaurare il Comunismo dove sembra riesca più facile farlo, il buonismo intacca i cervelli di quelli che stanno attendendo qualcuno per portarlo all'ammasso, i segnali ci sono tutti, prova ne è anche che viene taciuta la conseguenza che avrebbe nei prossimi mesi o anni avere una generazione di un milione di profughi affamati e senza soldi non più sostenuti dalle diarie e dalla attuale politica.

Ritratto di kikina69

kikina69

Ven, 24/04/2015 - 11:29

Gentile Euterpe, leggo sempre volentieri i suoi commenti, e imparo spesso cose interessanti. Lei mi sa spiegare perche molti di questi immigrati sono cosi arroganti da salutarmi sempre con un ciao confidenziale anche se io non ho nessuna voglia di fare amicizia con loro e li incontro casualmente per strada al bar fuori dai negozi e soprattutto mi accorgo benissimo che il loro approccio è finalizzato esclusivamente a spillarmi quattrini? Una volta sono stata insultata con la medesima arroganza di cui sopra perche un uomo di circa 30anni nonostante la mia voluta ostinaziine ad ignorarlo mi ha appoggiato una mano sulla spalla. Tra un po ce le metteranno pure altrove e dovremo solo tacere per paura soprattutto quando si è sole come me in questo momento. Quando ero in coppia mi sentivo piu sicura ma ora? Scusate lo sfogo

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 24/04/2015 - 13:22

Quando vedete poveri immigrati ubriachi per le strade, i loro bambini elemosinare, lavavetri di ogni razza mendicare un euro, poveracci dormire in baracche o sotto i ponti, a migliaia ed in ogni città d'Italia, quando temete per i vostri concittadini amici parenti insidiati da questa turba di miserabili, ebbene quando vedete tutto questo rivolgete un benevolo pensiero di misericordia al Papa o a una delle tante sciagurate Boldrini. Senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile.

Valvo Vittorio

Ven, 24/04/2015 - 13:50

Nulla da aggiungere al commento del giornalista e che condivido appieno. Purtroppo il fanatismo religioso e la cultura marxista sono duri a soccombere, ma è solo questione di tempo che oramai procede celermente.

Ronchet

Ven, 24/04/2015 - 13:58

La sinistra ha prima distrutto l'industria della nautica da diporto in Italia, industria che era prima al mondo per prestigio e fatturati, dove vien da pensare avesse scarsi interessi, e ha incentivato sistematicamente, ideologicamente e di fatto, l''industria dei barconi', dove vien da pensare che le associazioni sinistre ci sguazzino come maremmani.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 24/04/2015 - 14:06

@kikina69: è quello che stanno facendo i nostri affabili politici ad ogni scadenza elettorale: tu caro elettore so chi sei e sopratutto per cosa mi servi. OSSEQUI.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 24/04/2015 - 14:09

Quando mi leveranno il giogo delle tasse e la tortura della burocrazia all'ora potrò dedicarmi con cuor leggere verso il mio simile.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 24/04/2015 - 14:56

La vacuità e la fatuità di certe personagge con la mania monocorde del lessico rinnovato per legge hanno le stesse grandezze del duro cinismo della UE,e le reazioni suscitate vanno dallo skifo alla rabbia.I buonisti che di immigrati conoscono solo la propria colf o il giardiniere e che predicano le porte spalancate si trovano soltanto tra i politici e le politichesse;mai ne ho sentito uno tra la gente che,per campare,lavora davvero o è alle prese con uno Stato,rigorosissimo solo verso gli italiani, che ci ha tolto tutto,persino la casa e la dignità. Arduo pensare ancora alla stupidità salottiera;qui siamo di fronte alla connivenza prezzolata o idiota.Chi vuol fare del bene lo faccia a proprie spese e non immiserisca gli altri ormai alla disperazione.Ma nessuno di loro papponi e papponesse molla un solo euro di proprio.Siamo anche noi alla legittima difesa:stiano attenti,la scintilla può scoccare da un momento all'altro.E incendierà tutto.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 24/04/2015 - 15:05

IL RAZZISMO È VIVO E LOTTA INSIEME A VOI!

Tuthankamon

Ven, 24/04/2015 - 15:21

Se alle prossime elezioni (qualsiasi) gli Italiani voteranno per chi vuole questa invasione o non voteranno (che è come votare a sinistra), non dovranno poi lamentarsi. I Grillini sono molto subdoli, hanno capito come tira il vento della pubblica opinione, tuttavia hanno troppi che provengono dai centri sociali e dai c.d. antagonisti. Non c'è da fidarsi!!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Ven, 24/04/2015 - 15:27

Bertoldrina Cacasenna ci vuole talmente soggiogare sino al punto di pretendere di imporci il suo lessico italiano abrogando quello vigente e di ammannirci le sue pillole di morale colorate di saggezza all'amatriciana.In base a quali poteri legittimanti è l'arcano che conosce solo lei e che noi le disconosciamo sprezzantemente.Pare che l'euforia da poltrona sia una sindrome pericolosa che risparmia pochissimi e spesso si aggrava diventando esaltazione,eccitazione,delirio,che,se non arginati in tempo,si accentua con picchi imprevedibili;c'è persino chi si sente unto (o unta Jean d' Arc)dal Signore e c'è pure chi vede la Madonna parlante.Insomma,la sindrome dell'alta missione di papessa.Noi che siamo sgrassati e non vediamo la Madonna,nè la udiamo rivolgerci la parola,a queste Bertoldrine Cacasenno autoaureolate assegneremmo il trofeo della lippa dorata,alias pisticchio,e in premio una lunga vacanza di tutto riposo.Ben disposti a metterci d'accordo sull'importo della buonuscita.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 24/04/2015 - 15:50

kikina69- Non succede solo a lei,anch'io sono intimorita quando mi si avvicina uno di quei negri accattoni.Come spiegare la loro modalità di comportamento? Non saprei, ma tentiamo una spiegazione.La loro forma mentale è quella tipica dei servi: tentano inizialmente la carta amichevole, quasi di sottomissione,poi, se il risultato non è quello sperato, mostrano la loro vera indole,di invidia, di violenza, di odio, di disprezzo per noi bianchi. Che ci disprezzino è anche comprensibile, noi siamo da disprezzare per la nostra ignavia, per la nostra debolezza, per i nostri sensi di colpa che ci vengono giornalmente inoculati,perché i nostri uomini non sanno più difendere la nostra civiltà e il nostro Paese, lasciato in balia di un'invasione e di coloro che la facilitano per sporchi interessi.segue...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 24/04/2015 - 15:52

@kikina69 - Dovremo essere noi donne a ribellarci? Per ora l'unica cosa consentita,ma all'insaputa della magistratura, è munirci di spray al peperoncino.La ringrazio per le sue gentili parole nei miei confronti, spero di leggerla spesso e le invio cari e solidali saluti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 24/04/2015 - 15:56

@patchonki- Dopo ciò che sta accadendo in Italia lei parla ancora di razzismo. Se ne può dedurre che è un provocatore o uno sciocco, per essere benevoli.

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Ven, 24/04/2015 - 16:58

Vorrei portare all'attenzione di questo forum attento che a proposito d'immigrazione non si sta parlando chiaramente di una cosa: quelli che pagano gli scafisti per venire qua i soldi presumibilmente non li hanno, con quello che guadagnano al loro paese non è possibile, devono quindi soldi alle organizzazioni che poi li tengono al cappio minacciando di morte loro e le loro famiglie. Devono inviare soldi tutti i mesi a tutti i costi quindi non basta il vitto e l'alloggio che gli diamo noi, sono costretti anche a rubare, spacciare, vendere merce contraffatta, tutto pur di racimolare il necessario a pagare il loro debito.

VittorioMar

Ven, 24/04/2015 - 17:25

SI sono inventati anche le guerre perenni per giustificare i migranti!Cosa non si fa per foraggiare gli amici degli amici!!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 24/04/2015 - 17:27

POPOLO DI ARIANI RICORDATE CHE AVETE TUTTI 46 CROMOSOMI COME TUTTI GLI UMANI DI QUESTO PIANETA!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 24/04/2015 - 17:35

Io purtroppo scrivo sei ore dopo e ormai al giornale hanno chiuso!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 24/04/2015 - 17:53

Patchonki- Non sia ridicolo.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Ven, 24/04/2015 - 18:08

Per me ridicoli sono i razzisti ....come lei!

acam

Ven, 24/04/2015 - 18:22

mi faccio una domanda se avessimo attaccato i barconi sul nacere e alla partenza penso che ne sarebbero morti molti meno, perché la Nostra marina no spara sugli inermi, le morti sarebbero dovute ad incidenti e non provocate da incompetenti. ai caduti in mare vicino alle coste libiche si potrebbero lancare salvagenti per tornare a riva...

CIGNOBIANCO03

Ven, 24/04/2015 - 19:48

@PATCIOKI...o come caspita si chiama: mi debbo vergognare di avere un marito biondo con meravigliosi occhi azzurri...che si sfascia la schiena per lavorare, da mane a sera???? ma vada a farsi un giro in carrozza...anzi ai giardinetti.

francom123

Sab, 25/04/2015 - 08:08

Piero, non ci hai acchiappato molto. Nel 2014 sono stati restituiti ai "trafficanti di vite umane" 800 tra barconi e gommoni, dice la polizia. Tutti d'accordo in questo sporco business sulla pelle di uomini, donne e bambini. Il pietismo è ridicolo in queste realtà.

fcf

Sab, 25/04/2015 - 10:50

La sinistra italiana ha raggiunto vertici di imbecillità che non hanno uguali. Anti clericali per cultura, filo islamici per convenienza, buonisti per apparire umani, ci hanno trascinato in una palude brulicante di mangia cristiani ignoranti e aggressivi.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Sab, 25/04/2015 - 16:45

Queste cosa accadono perché i politici rimangono gli unici in Italia a non dover rispondere in sede civile o penale dei loro errori, a prescindere dai danni che la loro azione politica può aver cagionato. L'art. 67 della Costituzione inoltre esclude per i parlamentari un vincolo "di mandato" è cioè questi, una volta guadagnata la sedia, non hanno alcun obbligo nei confronti del partito con il quale sono stati eletti né verso il programma elettorale promesso, né verso i propri elettori. La loro responsabilità rimane genericamente "politica" e quindi, tuttalpiù, potrebbero non essere rieletti. Rimangono comunque impuniti sia per le ricadute dei loro errori che per la loro eventuale ignavia, mantenendo comunque la garanzia di una lauta "pensione". Gli innumerevoli esempi di voltagabbana hanno dimostrasto che la mancanza di un vincolo di mandato non è più garanzia di democrazia e di indipendenza del parlamentare eletto.

anna.53

Sab, 25/04/2015 - 23:38

condivido tutto ; e il razzismo non centra un benamato tubo ! C'è un sistematico calar di braghe e uno sgoverno della immigrazione.

mtolover

Dom, 26/04/2015 - 08:20

Condivido il suo articolo in pieno. Visto che non possiamo, o vogliamo, difenderci da queste genti che cercano il benessere e la libertà occidentale, giochiamo d'attacco: un nuovo colonialismo! Esportiamo capitali, competenze, valori e innestiamoli sul posto. Se i giovani locali avranno il lavoro e la prosperità che cercano nel loro paese, perche dovrebbero emigrare?

Opaline67

Dom, 26/04/2015 - 08:22

Io me ne vergogno eccome,se pur indirettamente, quale cittadina italiana, per l'imbarazzo con il quale mi tocca, mio malgrado, convivere, con un passaporto di nazionalità italiana. Condivido pienamente ogni sua singola parola Signor Ostellino. L'unica cosa che mi trova nettamente contraria é che Boldrini sia una bella donna. Lo trovo un vero insulto per tutte le belle donne italiane.

Opaline67

Dom, 26/04/2015 - 08:38

Fa ormai parte del grottesco folclore tipico di questo paese, lo spettacolo dei profughi che ciondolano sulle nostre strade in attesa di un'elemosina o dell'occasione di un furto che,puntualmente impunito-con tutto l'inutile dispiego di energia e impegno sprecati da parte delle forze dell'ordine- , andrà unicamente ad ingrassare le tasche degli avvocati che aderiscono al business del gratuito patrocinio (ormai tutti visto che su 100 processi 98 di essi coinvolgono immigrati)-MI FA RABBIA CHI DICE CHE NON SI SA COSA FARE- NEL RESTO DEL MONDO GLI SPARANO ADDOSSO-SE NOI SIAMO PIU' CLEMENTI (ma purtroppo siamo solo o idioti o ipocriti), DISSETATELI, SFAMATELI, MAGARI RIFORNITELI DI CARBURANTE E RIMANDATELI DA DOVE SONO VENUTI. COSA C'E' DI COSI' DIFFICILE ECCETTO LA DIFFICOLTA' DI RINUNCIARE AL PROFITTO CHE DA QUESTI CARICHI DI BIPEDI DERIVA A TROPPI BASTARDI? ALLA DECIMA BARCA CHE NON POTESSE ATTRACCARE VEDRAI CHE MARE FINALMENTE VUOTO E PULITO E CHE LIBERAZIONE ...ALTRO CHE 25 APRILE...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 26/04/2015 - 09:56

Ma è possibile che mi sia impedito con protervia da parte della censura d'inviare una risposta ad un lettore? @Patchonki-Sono orgogliosa di essere stata da lei qualificata come razzista, vuol dire che non sono vigliacca, traditrice e 'trafficanta' (omaggio linguistico alla sua amata sboldrina)di carne umana.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 26/04/2015 - 10:29

@Euterpe, anche io mi vedo censurare almeno da venerdì una risposta a @patchkonki: che godesse, molto democraticamente, di qualche appoggio? Adesso cerco di rimandarla!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 26/04/2015 - 10:32

@Patchonki, se siamo intolleranti, se desideriamo un'Italia con un minimo di vivibilità, lo facciamo anche per Lei. Ma vedo che non serve a niente. Vedo che, per Lei, è sempre e solo razzismo e noi siamo solo dei bananas. Forse non merita che noi desideriamo un'Italia vivibile anche per Lei. Ma noi italiani siamo divisi. E chi tesse la tela dell'invasione dei clandestini lo sa benissimo. E per questo riempie e invade questo sventurato Paese. Ma stia attento: non creda che i 'nuovi arrivati' Le saranno riconoscenti per questa Sua 'indignazione' trattandoLa meglio di come tratteranno noi. Loro trattano tutti alla stessa maniera perchè non guardano in faccia nessuno. Al massimo scenderanno a patti con la mafia, la camorra e la Boldrini! E poi faranno come la famosa storiella della rana e dello scorpione!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 26/04/2015 - 10:48

L’ultima (e becera) battuta della papessa bertoldrina cacasseno che ha definito ‘partigiani’ quelli che scappano dalla loro terra e vengono in Italia,non penso che abbia riscosso approvazione da quelli che,restando saldamente in Italia e qui morendo,fecero la Resistenza.Io non so che se questi sono colpi di genio o colpi di sole.Ma tant’è.Sarei curioso di sapere se,oltre al ridicolo,questa battuta da bettola al quarto bicchiere,abbia suscitato le giuste rimostranze in qualcuno che le abbia potuto,poi, esprimere liberamente.Inorridisco.E se baglio,allora estendiamo la definizione ai Talebani, ai miliziani di Al Qaeda, dell’ Ysis, a brigatisti rossi e neri, kamikaze,terroristi di ogni colore:ché, anzi,questi,almeno rischiano la vita,non fuggono via. Euterpe,la capisco,accade anche a me.É evidente che la libertà che regalano ad altri la tolgono a noi.Ci stanno declassando a fantocci,tacitando e oscurando;ci toglierebbero anche il pensiero se potessero.Infami.

millycarlino

Dom, 26/04/2015 - 10:51

Si l'Italia è allo sbando completo. Ora non c'é più neppure l'America a difenderci col presidende inetto che si ritrova. La politica è sempre stata sporca da quando esiste il mondo, ma mai a livello mondiale come oggi! Milly Carlino

Opaline67

Dom, 26/04/2015 - 11:16

La demagogia e il populismo del papa in merito all'immigrazione non mi spaventa meno dell'inerzia dello stato. IL potere che la chiesa detiene ancora con il condizionamento che incombe ad oggi sulle menti, alla faccia di raziocinio e ragionevolezza, ed il danno che ne deriva é pazzesco . Ma, a quanta gente adulta, in realtà, piacerà sentir propagandare le cose che il papa predica in tal senso, (tanto più in un'Italia già così prostrata), senza scandalizzarsi? Se coloro imbevuti degli anacronistici, ottusi quanto assurdi, principi del ''buon cristiano'' e plagiati dalla religione al punto di accettare un pacchetto senza stare neppure riflettere su cosa contenga, sono ancora troppi, abbiamo una chiave in più per comprendere come mai in Italia si versi in questo disastro. Non riesco a fare a meno di incazzarmi come una biscia tutte le volte che sento quella vocina che dal pulpito di San Pietro ci incoraggia verso la nostra rovina!

Freedom1930

Dom, 26/04/2015 - 11:35

Francamente delle definizioni ammannite da Patchonki non me ne può fregare di meno. Io divido la gente anche in due categorie: quelli tipo Patchonki e gli altri. E' razzismo? Classismo? E allora?!

Ritratto di ARTEMISIA2015

ARTEMISIA2015

Dom, 26/04/2015 - 13:32

Ho letto i commenti a questo articolo di Ostellino e sembra che questo paese sia allo sbando solo per colpa di poveri disgraziati che vengono da posti invivibili! Mi sono fatta l'idea che una larvata ma neanche tanto forma di razzismo esiste eccome! Me ne dispiace ma anche in commenti che sembrano sensati si nota questa brutta forma mentis!

tzilighelta

Dom, 26/04/2015 - 13:43

Prima di tutto urge trovare un fidanzato a kikina69, se penso che la signorina, da sola, mentre esce dal supermercato con le buste della spesa in mano è preda di palpeggiatori per giunta senza passaporto, ebbè la cosa non mi lascia tranquillo, non posso offrirmi volontario perché sono già impegnato, ma oggi ci sono sistemi di difesa che funzionano meglio di un drone, non il peperoncino, un sistema elettrico che applicato sul "mandolino" lancia scosse a 220 volt. la mano morta muore per davvero, provate e fatemi sapere!

titina

Dom, 26/04/2015 - 16:31

Sono completamente d'accordo. Il mio timore è che , visto che costruiscono moschee, cominciano a volere università musulmane, a poco a poco formeranno uno Stato loro nel nostro Stato, infine ammazzeranno gli "infedeli" ( che saremmo noi).E noi(= il governo) siamo complici

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 26/04/2015 - 17:20

@Artemisia2015, non regga, come dicevano i Romani, 'il moccolo' a quelli che hanno 'deliberatamente' fatto degradare questo Paese. Se ha letto bene l'intervento, Ostellino giustamente conclude dicendo: "[...] saremo totalmente colonizzati da una cultura dell'immigrazione che non riconosce i nostri principi e persino le stesse nostre leggi. Se qualcuno solleva il problema di «che fare» e prospetta soluzioni, scatta l'accusa di razzismo. Abbiamo superato i limiti della decenza e manco ce ne vergogniamo...". Se poi apprezza l'ironia, La invito a leggere 'La morale' di Trilussa, dove si vede bene come il mondo, senza tanta originalità, sia diviso in quelli che sollevano un problema e in quelli che: "futtetenne, penza a' salute". E magari accusati di aver buttato il 'zipeppe'!

roger2945

Dom, 26/04/2015 - 17:42

I nostri politici sono degli ipocriti. Rinpiangono il colonnello che frenava il flusso di emigranti facendo un lavoro sporco ed ora fanno i buonisti con mare nostrum. Siamo in guerra ed ogni barcone è un cavallo di Txxxa. Per difenderci ci sono due possibilità o si riaccompagnano indietro i barconi dei clandestini o si bombardano se oltrepassano le nostre acque territoriali. Gli americani e gli israeliani ci insegnano ogni giorno che la guerra è guerra e se per contrastare il terrorismo perdono la vita dei civili, si tratta solo di effetti collaterali della guerra cui si rimedia con delle semplici scuse.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 26/04/2015 - 17:57

Tzilighelta, oltre il danno anche la beffa?

Ritratto di ARTEMISIA2015

ARTEMISIA2015

Dom, 26/04/2015 - 19:16

titina ma ci credi veramente?

tzilighelta

Lun, 27/04/2015 - 13:17

Artemisia, anche secondo me molti commenti sono velati da razzismo strisciante, camuffato da emergenza tipo "sono troppi" oppure "ci sono anche terroristi" non hanno il coraggio di scriverlo ma in realtà si tratta proprio di quello, insomma li vorrebbero tutti morti, annegati o bombardati, a muovere questo sentimento è di sicuro la paura, che si trasforma in codardia! Stesso sentimento che ha giustificato i fatti alla Diaz, non è importante se il poliziotto si comporta come un barbaro, l'importante è che stia di guardia sul muro a fare il lavoro sporco!