Il sindaco di Bologna insulta veneti e lombardi: "Soltanto sudditi"

Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, afferma che con la vittoria della Lega in Emilia-Romagna “gli abitanti passeranno dallo status di cittadini a quello di sudditi”

Manca circa un mese e mezzo alle elezioni Regionali in Emilia-Romagna. Un voto, questo, che ha assunto un carattere politico di rilievo nazione. Dal risultato delle urne, infatti, dipenderà anche il futuro del governo Conte bis. In caso di vittoria del centrodestra nella storica roccaforte rossa, una eventualità che fino a pochi anni fa era impensabile ma che oggi è una ipotesi decisamente reale, l’esecutivo difficilmente avrà vita lunga.

La battaglia, però, è ancora lunga e l’esito non è scontato. Anche dai sondaggi pubblicati nelle ultime settimane si evince che la situazione è fluida e dominata dall’incertezza. Secondo alcuni istituti, il dem Bonaccini è davanti alla Borgonzoni, candidata del centrodestra, di pochi punti. Per altri, invece, l’esponente leghista gode di un piccolo vantaggio.

Il Pd teme la sconfitta alle urne. Sarebbe un evento clamoroso e storico. Anche se pubblicamente gli esponenti della sinistra si dichiarano fiduciosi, il timore di perdere il feudo rosso c’è. Una inquietudine, questa, che si può percepire dalle parole dure pronunciate dal sindaco dem di Bologna, Virginio Merola, che ieri ha attacco frontalmente la Lega e alcuni suoi amministratori di primo piano. Il primo cittadino, allo stesso tempo, ha lanciato un avvertimento agli elettori dell’Emilia-Romagna.

Intervistato dall' emittente locale Radio Città del Capo, Merola ha affermato che ''in caso di vittoria della Lega il 26 gennaio in Emilia-Romagna gli abitanti passeranno dallo status di cittadini a quello di sudditi, e questo vale anche per i loro sindaci''. Non solo perché ha sottolineato che ''se dovesse vincere la destra rappresentata da Lucia Borgonzoni nei rapporti tra l'amministrazione bolognese e la Regione cambierebbe tantissimo perché dove governa la Lega vige il centralismo regionale, non è che i Comuni abbiano molta autonomia. Sia in Veneto che in Lombardia è stato accentrato tutto''. Merola ha anche voluto puntualizzare che ''nell'idea leghista i cittadini o sono sudditi o sono clienti. Noi invece pensiamo che debbano essere cittadini e quindi anche fare la loro parte''.

Un attacco feroce al quale ha subito risposto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana. ''Se non fossimo a metà dicembre e se sulla Pianura Padana non fossero caduti i primi fiocchi di neve, direi che probabilmente il sindaco di Bologna è rimasto vittima di un colpo di sole. Potrei spiegargli come la Lombardia in materia di sussidiarietà e autonomia può dare lezioni di efficienza a tutti''. Lo stesso Fontana ha proseguito mettendo in risalto il lavoro svolto dalla Regione, anche in collaborazione con i sindaci di centrosinistra. “Visto che li ho appena incontrati alle celebrazioni dell' anniversario della strage di piazza Fontana, dico al sindaco di Bologna di chiedere lumi ai suoi colleghi milanesi e bresciani di centrosinistra Beppe Sala ed Emilio Del Bono su come e con quante risorse la nostra Regione collabori ogni giorno e su ogni materia con tutte le amministrazioni locali. Tutto il resto è chiacchiera da bar, se non paura e nervosismo”.

Merola, che è anche presidente dell' Assemblea del Pd dell'Emilia-Romagna, ovviamente non poteva non avere un pensiero per Matteo Salvini e per Lucia Borgonzoni. “Sessismo nei confronti della Borgonzoni? È Salvini a praticarlo, dato che non la fa emergere. Salvini offusca la sua candidata, è del tutto evidente che si vuole usare l'Emilia-Romagna per altri scopi”.

Il sindaco di Bologna però tralascia di dire che è lo stesso Bonaccini, magari, ad offuscare qualcosa. Un qualcosa che non è proprio irrilevante: il simbolo del Pd. Un simbolo che, al momento, è scomparso dai manifesti e dagli spot.

Commenti
Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 13/12/2019 - 13:39

Parla di sudditi questo personaggio del pd, lui si che se ne intende di sudditanza.

manfredog

Ven, 13/12/2019 - 13:44

...non sanno più che dire, ammesso che abbiano mai avuto qualcosa di veramente valido da dire!! Un "comunista" che tratta gli altri da sudditi...ah ah ah!! mg.

Alfa2020

Ven, 13/12/2019 - 13:48

Ma la paura e molta

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 13/12/2019 - 13:51

Vincere prima a livello nazionale, e poi nella tana del lupo? La burocrazia corrotta tipo Bibbiano metterà i bastoni tra le ruote al buongoverno della Lega e per riportarla sulla retta via ci sarà comunque bisogno di tempo. Eppure se mai si comincia... Mai si finirà. Allora, FORZA EMILIA...

agosvac

Ven, 13/12/2019 - 13:55

Non è notizia di oggi. Sembra che il candidato Governatore per la sinistra si vergogni così tanto del partito che lo aveva portato alla vittoria dal cancellare ogni simbolo del PD. In Pratica si presenta senza un suo partito. Questa, però, è un'arma a doppio taglio. Infatti i suoi vecchi elettori, quelli che avevano , a suo tempo, votato per lui in quando del PD, potrebbero pensare " ma questo chi è???" e votare per altri.

il veniero

Ven, 13/12/2019 - 14:02

il sindaco è una personcina di serie C . Suddito sarà lui e la sua ideologia .

vinvince

Ven, 13/12/2019 - 14:04

I comunisti come te sono sudditi ... tutti gli altri sono liberi cittadini !!! Oggi hai imparato qualcosa ... ciao.

venco

Ven, 13/12/2019 - 14:05

E invece è vero il contrario, adesso il totalitarismo sta a sinistra, sta nei "progressisti".

Malacappa

Ven, 13/12/2019 - 14:09

Senti senti chi parla di sudditi

kallen1

Ven, 13/12/2019 - 14:13

L'unica cosa che sanno fare quelli di sinistra è di insultare quelli che non la pensano come loro e meno male che questi ultimi ci sono e sono molti.....fattene una ragione Merola e comincia a pensare con la tua testa.

Una-mattina-mi-...

Ven, 13/12/2019 - 14:19

LE DEFINIZIONI SERVONO A NULLA: MEGLIO 1000 VOLTE SUDDITI DEL BUONSENSO, CHE CITTADINI OSTAGGI DEI COMUNISTI VOLTAFRITTATA

Massimo25

Ven, 13/12/2019 - 14:23

Detto da un comunista e tutto dire..il vero suddito é lui..con quella faccia che si ritrova...

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 13/12/2019 - 14:32

ahhh coso,al massimo da schiavi e servi della gleba quale sono adesso,potranno aspirare a diventare Cittadini!!alutammo

SPADINO

Ven, 13/12/2019 - 14:37

IN VENETO ED IN LOMBARDIA ABBIAMO UNA DIGNITA'- IN EMILIA ROMAGNA HANNO PAURA DI PERDERE LO STATUS QUO CHE LI HA RESI "SERVI DELLA GLEBA" ALTRO CHE SCHIAVI

SPADINO

Ven, 13/12/2019 - 14:38

CONTINUO : SERVI DELLA GLEBA SENZA NESSUNA CAPACITA' DI GIUDIZIO E SUCCUBI DEL PARTITO COME INUNIONE SOVIETICA.

polonio210

Ven, 13/12/2019 - 14:44

Ma certo:ha ragione.Se in Emilia Romagna vincesse il CDX immediatamente,per festeggiarne la vittoria verrebbero sacrificate 10 vergini agli Dei padani.Poi sarebbe ripristinato il diritto allo " Ius primae noctis".I barbari del CDX si ciberebbero di giovani fanciulli in erba durante i loro riti orgiastici.La servitù della gleba diventerebbe legge e la decima sui raccolti un obbligo.Senza parlare di quanto accadrebbe a tutti coloro che non potessero vantare 10 generazioni di purezza ariana.Sono comunque certo che,grazie alle sue doti divinatorie, il Sig. Sindaco potrà erudirci,più approfonditamente,sulla futura apocalisse che il CDX,quando vincerà le elezioni,scatenerà in Emilia Romagna.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 13/12/2019 - 14:56

Va bene,vuol dire che i sudditi ti faranno le scarpe. Preferisco suddito della Lega (?) che sottomesso ai KOMMUNISTI.

Giorgio Colomba

Ven, 13/12/2019 - 14:56

Ritrovarsi il nemico sul pianerottolo di casa fa paura, eh Virginio?

dagoleo

Ven, 13/12/2019 - 15:11

i cittadini dei paesi comunisti non sono sudditi neppure loro. infatti sono SCHIAVI. vallo a chiedere ai nord koreani, ai cubani ed ai cinesi, ed anche ai venezuelani. in Cina c'è solo una eccezione: Hong Kong. quelli non sono schiavi. neppure se perderanno e saranno schiacciati lo saranno. stanno dimostrando al mondo enorme dignità e coraggio. il primo cittadino di Bologna ha fatto quaalche manifestazione di sostengno e solidarietà per i ragazzi di Hong Kong?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 13/12/2019 - 15:14

Mi sembra di sentire il bue che da del cornuto all'asino ...

sbrigati

Ven, 13/12/2019 - 15:39

Da che pulpito viene la predica.

Libertà75

Ven, 13/12/2019 - 15:51

quando la paura fa 90, il comunista insulta

cgf

Ven, 13/12/2019 - 15:55

parla quello che ha sempre solo preso ordini e... contrordini

baio57

Ven, 13/12/2019 - 16:36

Faccia da sardina.

Giorgio Rubiu

Ven, 13/12/2019 - 16:55

Sono sudditi della Sinistra da 74 anni. Diventare sudditi della Destra potrebbe essere una buona occasione per notare se vi è differenza e quale essa sia. Poi, se scoprono che si stava meglio con la sinistra, alle elezioni successive possono tornare a farsi comandare dai comunisti di sempre. Il problema, Sindaco Merola, nasce se dovessero rivotare e riconfermare la Destra. A quel punto, perfino lei dovrebbe capire (ma ne dubito) che c'è sudditanza volontaria e felice al di fuori di quella della sua di sinistra che, ormai settantaquattrenne, dovrebbe andare in pensione.

steacanessa

Ven, 13/12/2019 - 17:12

Merola invece di dire belinate canti una canzone neo melodica ai bolognesi bloccaloni che l’hanno messo indegnamente sul cadreghino..

guardiano

Ven, 13/12/2019 - 17:21

Il sindaco di bologna ha perfettamente ragione, difatti l'ideologia comunista dalla quale proviene è stata sconfitta su tutta la terra per eccesso di democrazia.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 13/12/2019 - 17:22

Tutti hanno scheletri negli armadi. Si dice che Bonaccini abbia scheletri anche nel cortile di casa oltre agli armadi.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 13/12/2019 - 18:53

Ridere o piangere? Meglio ridere. Ieri notte abbiamo riso in TV di fronte a certi comunisti dalla chiacchiere infinita, ben oltre la logica. E sono pure aggressivi.

Giorgio5819

Ven, 13/12/2019 - 21:31

Io guardo la faccia di questo cialtrone e mi rendo conto che dal momento che NON sono nato comunista ho già vinto in partenza. PAGLIACCIO !