Elezioni, partitini fuori dal Parlamento: crollo di Bonino e CasaPound

Potere al Popolo, CasaPound e +Europa di Emma Bonino non superano il 3% alle elezioni politiche 2018 secondo i primi dati e le prime proiezioni

Pare abbiano attirato più l'attenzione dei media che quella degli elettori. Mentre centrodestra e Movimento Cinque Stelle esultano per i risultati alle elezioni politiche (leggi qui tutti i dati degli scrutini), non si registrano dichiarazioni dalle parti di Potere al Popolo, CasaPound e +Europa.

"Sotto l'1% sarebbe una sconfitta, noi aspiriamo a superare lo sbarramento - ha detto poco dopo la chiusura delle urne il candidato premier di Casapound, Simone Di Stefano - Nell'ultimo mese siamo cresciuti tanto. Siamo stati determinati a non accogliere provocazioni". Adesso i "fascisti del terzo millennio", che oggi hanno denunciato un'altra aggressione ai danni di due propri simpatizzanti, attenderanno i dati reali che usciranno dalle urne. Ma pare difficile che possano superare la soglia del 3% ed entrare in Parlamento come sperato (per ora si parla di qualcosa intorno all'1%).

Stesso discorso vale per Potere al Popolo, il movimento nato poco prima delle elezioni e che si è schierato alla sinistra della sinistra di LeU. "Domani potrebbe succedere qualcosa di incredibile: che un movimento popolare senza appoggi, senza soldi, senz'altra arma che la determinazione e il coraggio arrivi in Parlamento", scrivevano ieri sulla loro pagina Fcebook. Gli exit poll perà davano PaP all'1,1%.

Ma, tolti i risultati de due partti "estremi", a sorprendere è forse il risultato che potrebbe fare +Europa di Emma Bonino. La lista, coalizzata con il Partito Democratco, per ora oscilla intorno al 2,5% (dati degli exit poll). "Siamo stati bravi perché abbiamo realizzato un progetto politico nuovo nel nome della serietà e dell'Europa, della società aperta, del mercato e della concorrenza - diceva venerdì Bonino - E comunque vadano le cose domenica noi abbiamo già vinto". Ma non superare il 3% potrebbe essere un duro colpo.

Commenti
Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Lun, 05/03/2018 - 05:44

La notizia più bella. Soros ha sprecato i suoi soldi. Questa grande amica dell'Europa dei banchieri ha fatto tonfo. Se ne vada a piangere insieme a Monti e Fornero. Comunque una domanda va fatta. Come e' possibile che non hanno nemmeno il 2% e comandano in Europa???

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 05/03/2018 - 06:45

Beh....non tutti i mali vengono x nuocere:la Bonino fonderà un nuovo "partitino" che si chiamerà +casa.....

Duka

Lun, 05/03/2018 - 07:17

E' tra le notizie migliori di oggi.

leopard73

Lun, 05/03/2018 - 07:37

LA REGINA DELLA BELLEZZA DOVE CREDEVA DI ANDARE!! NON HA MAI FATTO NIENTE NELLA SUA VITA POLITICA E SPERAVA ADESSO DI RICOSTRUIRE L'ITALIA ADESSO?? POVERA CIALTRONA.

il sorpasso

Lun, 05/03/2018 - 07:43

Era scontato questo risultato!

gabriella.trasmondi

Lun, 05/03/2018 - 08:18

ogni tanto una BUONA NOTIZIA !!!

daniel66

Lun, 05/03/2018 - 08:25

BONINO: FINALMENTE!

lappola

Lun, 05/03/2018 - 08:35

Ma chi l'ha votata quella? bisogna proprio essere dei pazzi ... Hanno sprecato dei voti e regalato tanti quattrini a lei che ne prende già tanti. ce la vedremo da sola in parlamento a esibirsi con proposte che vanno bene per i beduini.

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 05/03/2018 - 08:41

Certo c’è voluto coraggio votare il rottame della Bonino .

19gig50

Lun, 05/03/2018 - 08:41

Ora speriamo in un crollo definitivo.

Antenna54

Lun, 05/03/2018 - 08:44

La Bonino, colei che vuole rimettere le tasse alla prima casa ... preparatevi italici votanti!

tosco1

Lun, 05/03/2018 - 08:46

Evidentemente tutto quello che viene benedetto da Bergoglio non fa una bella fine.Grazie, Bergoglio. Continua cosi'.

routier

Lun, 05/03/2018 - 09:14

Che Casapound restasse fuori da Parlamento era facilmente prevedibile, che resti fuori anche "+ Europa" della Bonino era meno scontato e la sconfitta fa molto più male. Gli elettori sono più avveduti di quanto sperino certi politici.