In Emilia la rivolta dei rifiuti: "Per il Pd è discarica d'Italia"

Si infiamma la polemica ambientale. La mossa del centrodestra per conquistare i voti grillini. Bignami: "Bonaccini ambientalista? Non ci crede più nessuno"

Stefano Bonaccini il verde l'ha scelto come colore simbolo della sua difficile campagna elettorale. A chi lo leggeva come un modo per separare la sue sorti da quelle di un Pd in affanno, il governatore ha assicurato che si tratta di un “verde sostenibile, per l’ambiente”. Non ci sarebbe nulla di strano, visto l'impegno assunto per la lotta al cambiamento climatico di fronte ai discepoli di Greta Thumberg. Ma mentre il governatore coltiva l'ambizione di mettere la Regione "alla testa del Paese nella lotta al cambiamento climatico", l’opposizione si scaglia contro un "Bonaccini ambientalista a cui non crede più nessuno". Accusato di una gestione "poco green" delle discariche e di un'eccessiva "commistione tra il gruppo Hera (che tratta i rifiuti, ndr) e le amministrazioni a guida Pd".

Non è un caso se Lucia Borgonzoni, dopo aver puntato sulla sanità, ha spostato il mirino degli affondi contro l'avversario sui temi ambientali. "Su 847 siti inquinati in tutta l’Emilia Romagna, 93 sono in provincia di Modena. Eppure la Regione non ha adottato alcun piano di bonifica", grida la candidata. Una mossa che cela la speranza di conquistare i voti degli elettori grillini, sensibili alle sirene ambientaliste e critici col Pd in Regione sulle scelte in tema di discariche. I primi screzi risalgono ai primi giorni di dicembre, quando Stefano Zaghis, amministratore unico dell'Ama, annuncia l'accordo raggiunto con Hera (la multiutily emiliana) per lo smaltimento di quantitativi maggiori di rifiuti provenienti da Roma a partire dal 16 gennaio. Per Borgonzoni i dem vorrebbero rendere la regione la "pattumiera d'Italia" e "svendere" la salute degli emiliano-romagnoli. Bonaccini smentisce categoricamente, parla di “fatti non veri” e rivendica il fatto che l'Emilia conferisca in discarica solo il 3% dei rifiuti prodotti. Il presidente sa però che il tallone d'Achille è scoperto e che le contestazioni del centrodestra si fondano su battaglie intraprese da tempo da chi abita vicino alle discariche.

Il Piano Regionale dei rifiuti approvato nel 2016 sosteneva che l'aumento della raccolta differenziata avrebbe determinato una "progressiva riduzione" del fabbisogno di discariche, tanto da affermare che "non è necessario realizzare nuovi impianti di smaltimento" ma solo il "miglioramento dei livelli di prestazioni" di quelli già esistenti. E, soprattutto, prometteva la "progressiva dismissione di altri". Obiettivo raggiunto? "Se alcune discariche in Emilia-Romagna sono state chiuse non è grazie al Pd, ma nonostante il Pd", spiega il deputato di FdI Galeazzo Bignami. Il fatto è che non solo non avrebbe chiuso quanto promesso, ma per Fdi avrebbe anche nascosto dietro "l'espediente" degli "ampliamenti" quelle "che sono a tutti gli effetti realizzazioni ex novo". Provocando l’ira dei comitati locali.

A Castel Maggiore, per esempio, la Regione ha autorizzato l'aumento di 122mila metri cubi della discarica per ospitare circa 210mila tonnellate di rifiuti in più. Non sono mancate le polemiche per un sito che, in teoria, avrebbe dovuto chiudere i battenti a fine 2019. A Imola il sito di Tre Monti doveva essere ampliato in base al Piano Rifiuti regionale, ma i cittadini sono riusciti a impedirlo con un ricorso al Tar e al Consiglio di Stato che ne ha bloccato l'operatività, il tutto mentre la procura apriva un'inchiesta a carico di Hera con l'accusa di inquinamento ambientale. Caso simile a Baricella, dove la discarica è chiusa dal 2006 perché arrivata ormai ad esaurimento. La Regione progettava di aumentarne la capacità di stoccaggio nonostante non compaia nemmeno nel Piano Rifiuti regionale. Il progetto avrebbe dovuto produrre un aumento di capacità di oltre un milione di metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi, ma sia la giunta comunale che i cittadini si sono opposti e il blitz, alla fine, è stato accantonato lo scorso settembre.

Anche la discarica Razzaboni, a San Giovanni in Persiceto, è finita nell'agone politico. Bonaccini rivendica la bonifica conclusa a novembre del 2019. Ma fu il M5S a denunciare, dal 2015, "il colpevole immobilismo della Regione" che ha portato anche ad un esposto alla Corte dei Conti prima del lieto fine della bonifica. C’è poi la questione Finale Emilia. Il sito si trova in località Canaletto, in provincia di Modena. L'ampliamento era già stato messo in contro nel Piano regionale e il progetto parla di una volumetria aggiuntiva di 1,8 milioni di metri cubi in cui smaltire circa 1,4 milioni di tonnellate di rifiuti. "Quasi tutte le forze politiche sono contrarie, tranne il Pd", dice Bignami. E così il progetto, osteggiato dal sindaco di centrodestra Sandro Palazzi, è diventato oggetto di un ricorso al Tar sostenuto dai comitati di cittadini. Intanto i carabinieri a inizio dicembre hanno sequestrato l’impianto su ordine del Gip di Modena a conclusione delle indagini con dieci persone accusate a vario titolo per abuso di ufficio, falso ideologico e reati di natura ambientale. È la guerra dei rifiuti in Emilia Romagna.

Commenti

glasnost

Mer, 08/01/2020 - 10:54

Bravi amici portate allo scoperto queste malefatte nascoste da sempre! Chi ci vive le conosce bene, ma è vietato parlarne. Vi propongo di porre l'attenzione anche sugli appalti pubblici e sulle pubbliche assunzioni.

Duka

Mer, 08/01/2020 - 11:05

Bonaccini ambientalista ovvero prepara l'ambiente per insediare le discariche. Questo si è un maestro.

DRAGONI

Mer, 08/01/2020 - 11:10

E' PASSATO DALLA FRUTTA ALLA CANNA DEL GAS!!

jaguar

Mer, 08/01/2020 - 12:02

93 siti inquinati solo in provincia di Modena, evidentemente ai modenesi va bene così, quindi votate Bonaccini.

maurizio50

Mer, 08/01/2020 - 12:08

Sono settant'anni che i Compagni raccontano fandonie. E tanti macachi ancora ci credono!!!!

scurzone

Mer, 08/01/2020 - 12:12

Un'altra barzelletta! La discarica d'Italia! In Romagna ci sono Comuni che accettano discariche, ma non fanno pagare Tari, Tasi, Imu. Non mi sono mai accorto di essere la discarica d'Italia: qui i depuratori ci sono, meno in Lombardia e Veneto.

savonarola.it

Mer, 08/01/2020 - 12:43

Glasnost ha colpito nel segno. Il PCI prima ed il PD tuttora hanno costruito in Emilia una tale ragnatela di appalti e pubbliche assunzioni pilotate e/o taroccate che sarà difficile scalzarli. Troppi parassiti nullafacenti devono gratitudine ai sinistri x i privilegi di cui godono.

marc59

Mer, 08/01/2020 - 13:01

Se a voi sta bene, allora prendete anche quella di Roma.

jaguar

Mer, 08/01/2020 - 13:06

scurzone, quindi lei preferisce non pagare la Tari,Tasi e Imu e trovarsi una bella discarica vicino casa?

tiromancino

Mer, 08/01/2020 - 13:28

Ma un servizio di report ne parlò, esaustivamente

Malacappa

Mer, 08/01/2020 - 13:30

Ecco esatto col PD e la discarica dell'Italia

savonarola.it

Mer, 08/01/2020 - 13:33

Scurzone è un komunista e si vede. Per lui va bene essere avvelenato, purché siano i sinistri a farlo. Da un komunista di più non si può pretendere.

agosvac

Mer, 08/01/2020 - 13:49

Se non ho capito male si tratta di discariche non di rifiuti trattati con termovalorizzatori che, in fondo, oltre a non inquinare un bel niente producono anzi energia. Ma l'Emilia Romagna non era un modello da seguire per tutte le regioni d'Italia???

ginobernard

Mer, 08/01/2020 - 14:22

beh devono dare l'esempio su tutto no ? si diano da fare Io i migranti li scaricherei tutti nelle regioni a guida PD ... scommettiamo che diminuiscono velocemente ? Il grosso però lo farei pagare al Vaticano ... li vuoi ? li mantieni

schiacciarayban

Mer, 08/01/2020 - 14:23

OK, la Lega punta il dito contro qualsiasi cosa, ma cosa propone? Molto facile dire cosa non va, ma poi bisogna proporre e soprattutto fare.

ginobernard

Mer, 08/01/2020 - 14:23

"scurzone, quindi lei preferisce non pagare la Tari,Tasi e Imu e trovarsi una bella discarica vicino casa?" certo ... meglio ancora tossici e nocivi nel salotto. La ideologia è una brutta malattia. Di qualunque colore e foggia ... foggia non la città eh

mifra77

Mer, 08/01/2020 - 14:42

Hera? ci dica perché il ferro ed altri materiali che possono essere riciclati, non vengono pesati? a chi interessa una segnalazione a vista piuttosto che un valore pesato? Il ferro si vende a peso e si incassa di conseguenza ma per chi conferisce non c'è niente se non il sospetto che il valore venga mascherato per altre vie.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 08/01/2020 - 15:11

... Si scopron le tombe, si levano i morti... nascondete, nascondete!

scurzone

Mer, 08/01/2020 - 15:39

ginobernard, io non vivo nel Comune di Sogliano. Comunque in altre Regioni si bruciano a cielo aperto i rifiuti e si paga IMU, TARI e TASI.

scurzone

Mer, 08/01/2020 - 15:43

savonarola. Io sono una persona intelligente e non sono un comunista. Sono un grande liberale e non voto certo PD, ma neppure Lega!

scurzone

Mer, 08/01/2020 - 16:01

Piuttosto, se si vuole parlare del servizio rifiuti, mi sembra che Hera funzioni bene, mentre la nuova società Alea ( voluta dai grillini soprattutto e anche dal PD forlivese) sia un po' in affanno. Come promessa elettorale dell'attuale Sindaco di Forlì ( di centro destra) c'era pure la revisione del servizio rifiuti, ma non è avvenuto.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 08/01/2020 - 16:31

... udite udite: scurzone è una persona intelligente ed è un grande liberale come stalin!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 08/01/2020 - 16:50

Vuol dire che agli emiliani che votano Bonaccini piace stare accanto alle discariche.

scurzone

Mer, 08/01/2020 - 17:36

giovinap: Stalin era un dittatore criminale, niente a che fare con me. Magari, viste le vostre idee sovraniste, si addice piu' al vostro di pensiero.

hectorre

Mer, 08/01/2020 - 18:00

scurzone, un consiglio......lascia che siano gli altri a valutare la tua intelligenza...da quel che scrivi e dalle risposte che ottieni..........qualche dubbio nasce spontaneo

Malacappa

Mer, 08/01/2020 - 18:19

scurzone 17.36 ma sei matto come ti permetti di dire che Stalin era un dittatore criminale ti sei tirato addosso le ire del PD di vauro toscani mannoia e una serie di tetrici personaggi cantori di bella ciao

faman

Mer, 08/01/2020 - 18:31

a sentire i commenti dei destroidi e leggere gli articoli di questo giornale, l'Emilia-Romagna sembra la regione peggiore d'Italia dove niente funziona.....io ci vivo dalla nascita, quasi quasi vado via....

detto-fra-noi

Mer, 08/01/2020 - 19:12

Adeguare lo smaltimento dei rifiuti agli standard degli altri paesi (non solo europei), costruendo termovalorizzatori che solo qui fanno male alla salute, o piuttosto al portafoglio di chi specula su questo business. Comunque sappiate che la monnezza non evapora differenziandola.

detto-fra-noi

Mer, 08/01/2020 - 19:20

Solo in Italia lo smaltimento dei rifiuti tramite termovalorizzatori crea problemi alla salute: negli altri paesi, dove gli attuali amministratori la inviano a costi miliardari no. E per fare il loro business imbottiscono la testa degli sprovveduti di ogni sorta di terrore. Palle, sempre palle e ci fosse uno che abbia la forza e il coraggio di smentirli.

GeoGio

Mer, 08/01/2020 - 19:25

Qui in Toscana il PD ha fatto nel cuore di una bellissima campagna una discarica oscena che raccoglie rifiuti da tutta italia. li sotterrano. per chilometri si sente una puzza incredibile. lo chiamano triangolo verde e ce anche un bambino che spiega nel cartellone come funziona. ci prendono anche per i fondelli. Arrivano camion e camion enormi anonimi molto curati. anni fa i camion puzzavano di ogni chimica ed erano sporchi di vernici colate, ogni tipo di residuo industriale. Nessuno ha il coraggio di opporsi e di parlare. Poi fanno la raccolta differenziata porta a porta. costsosissima ed inquinante. La differenziata la puoi fare nei cassonetti se vuoi.

scurzone

Gio, 09/01/2020 - 20:07

hectore le risposte che ottengo sono segna dell'ignoranza che impera nel sito. Non sapete neppure distinguere le idee di uno di destra da uno di sinistra.

scurzone

Gio, 09/01/2020 - 20:17

Malacappa: chi hai citato pensano come me che Stalin sia un dittatore criminale. Siete voi che pensate che Mussolini e lo stesso Hitler siano stati dei grandi statisti, anziché dei dittatori criminali.