Forza Italia esulta: Carlo Spagnol è il nuovo sindaco di Sacile

Centrodestra spaccato nella cittadina del pordenonese: successo schiacciante per il candidato forzista

Forza Italia vince a Sacile, il comune dove si è svolto, come a Udine, il ballottaggio dopo le elezioni del 29 aprile scorso. Il testa a testa tra Carlo Spagnol, candidato di Forza Italia e della lista civica Viva Sacile, e Alberto Gottardo, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia e Popolo della Famiglia, è stato vinto dal candidato forzista.

Con il 67,24% Spagnol diventa sindaco della cittadina del pordenonese. Gottardo fermo al 32,76%.

L’affluenza definitiva a Sacile è calata rispetto al primo turno. Nella cittadina hanno votato 8.132 elettori su 17.005 aventi diritto, pari al 47,82% (56,74% il 29 aprile).

Centrodestra diviso

Il centrodestra a Sacile si è diviso dopo le dimissioni del sindaco Roberto Ceraolo che per nove anni era riuscito a tenere assieme Lega e Forza Italia. Ceraolo ha lasciato la poltrona lo scorso gennaio per candidarsi alle Regionali con Forza Italia e al suo posto è subentrato l’assessore Claudio Salvador. Ma questa decisione non è piaciuta ai leghisti e ha portato a una frattura all’interno del centrodestra.

Il primo turno

Anche al primo turno Spagnol aveva chiuso in testa con il 43,82% delle preferenze, staccando di quasi otto punti l’avversario Gottardo, fermo al 36,04%.