I distruttori islamici e l'insegnamento del Corano

Nell'islam non c'è mai stato nulla di più fanatico dei talebani

Quando Maometto conquistò la Mecca diede ordine ai suoi seguaci di distruggere tutte le statue delle divinità esistenti e proibì loro di fare statue o dipinti di esseri viventi. La pittura islamica è solo una esercitazione calligrafica delle sure coraniche. Quando l'esercito islamico uscito dal deserto conquistò il nordafrica e l'impero persiano, impose ai vinti la sua religione e dichiarò blasfemi e demoniaci i templi e le immagini del passato. I popoli vinti dovevano conoscere solo il Corano e dimenticare cosa erano stati.

Completamente diverso lo sviluppo del cristianesimo. La Bibbia comprende tanto l'Antico come il Nuovo testamento. C'è continuità fra la storia ebraica di Abramo e quella di Gesù e dei suoi apostoli. E gli storici cristiani si forzarono (come scrive Arnaldo Momigliano) di creare una storia che incominciava con Adamo ed Eva e in cui ci fossero, oltre a Mosè, anche Achille, Alessandro Magno e Giulio Cesare. Il Cristianesimo con Sant'Agostino si è considerato l'erede dell'impero romano.

Quindi mentre il cristianesimo crea continuità col passato, l'islam crea discontinuità. In seguito alcuni Paesi come l'Iran, l'impero ottomano e l'Egitto cambiarono idea e conservarono con cura il patrimonio artistico del passato, ma nella turbolenta storia islamica ci sono sempre stati movimenti integralisti come i wahabiti che volevano distruggerlo. Però non c'è mai stato nulla di così fanatico come i talebani usciti dalle scuole coraniche del Pakistan, o i seguaci del Califfo che vogliono annientare tutto il passato e creare un deserto in cui c'è solo Allah e la sharia intesa nel modo più primitivo e barbarico. Un sogno crudele ed infame destinato a fallire perché questi fanatici, mentre distruggono le preziose immagini dei Buddha e degli dei assiri, inondano la tv con le loro immagini mostruose. No, non sono più dei beduini che adorano il loro Dio sublime e invisibile, ma individui male occidentalizzati, che odiano l'Occidente perché lo invidiano, e impongono la sharia perché sono dei sadici come i nazisti che uccidevano gli ebrei. E fanno male gli altri musulmani a non capire che mostro gli è cresciuto in casa.

Commenti
Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 01/03/2015 - 17:35

Ha ragione, prof. Alberoni: è solo invidia. E' l'invidia che accompagna tutte le manifestazioni nichiliste!

Anonimo (non verificato)

nopolcorrect

Dom, 01/03/2015 - 19:12

Odio e invidia per l'Occidente, certamente, ma anche tanta banalissima e vecchissima volontà di potenza: un qualsiasi cialtrone analfabeta mascherato da babau, con in mano un vecchio mitra russo e blaterante sciocchezze col ditino alzato si sente tanto ma tanto importante perché pensa di poter mettere tanta ma tanta paura...tutto qui. E distruggendo opere d'arte si sente importante perché può vandalizzare cose belle che odia in quanto tali e gode pensando che ci fa arrabbiare, a noi amanti delle cose belle. La cura è una sola: una seria coalizione militare internazionale che cancelli il prima possibile questi delinquenti dalla faccia della terra.

fisis

Dom, 01/03/2015 - 20:45

Dobbiamo ammettere però che il mostro è cresciuto in casa dei musulmani, ma ormai anche in casa nostra, come dimostrano gli attentatori di Parigi o di Londra, o i foreign fighters.

salvatore40

Dom, 01/03/2015 - 22:17

consiglio ad Alberoni di leggersi la "Kriminalgeschichte des Christentums" di Karheinz Deschner.Dopo ne riparleremo-

Mario Mauro

Dom, 01/03/2015 - 23:29

Saranno occidentalizzati (ma attenzione, dell'occidentalizzazione post illuministica che offre il destro a qualsiasi stortura intellettuale e quindi a qualsiasi teoria aggressiva) ma il filo conduttore dell'Islam è sempre quello, la sottomissione dell'infedele attraverso la guerra santa, perseguito nei secoli.

Raoul Pontalti

Dom, 01/03/2015 - 23:32

L'essere sociologi non conferisce potestà assoluta di raccontare favole per non dire frottole! Non solo l'Egitto, l'Iran e l'impero ottomano, ma anche gli Arabi di Spagna, gli imperi islamici dell'Asia centrale e dell'India rispettarono il lascito del passato. Gli arabi stessi contribuirono a preservare la cultura greca riversandocela poi con gli Avicenna e gli Averroè, con i matematici e gli astronomi che ripresero il cammino scientifico aperto dai Greci e interrotto dalle invasioni barbariche in Europa e dal crollo dell'impero bizantino in Medio Oriente. La degenerazione wahhabita sostenuta dagli USA e dai sionisti non rappresenta l'islam e le società islamiche! Ne ultra crepidam sutor! Resta nella sociologia e non sconfinare nella storia!

jksamagreb

Lun, 02/03/2015 - 00:48

E' vero Professore, ma l'espressione "individui male occidentalizzati" che significa: che dovrebbero occidentalizzarsi? Vogliamo integrarli, noi che siamo disintegrati come mai lo fummo in passato? L'Islam, all'ONU, rigetta la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. Allora il problema è proprio lì! Il Gen.Sisi, da buon suldé, gliel'ha detto in faccia all'Iman degli Iman: siamo unmiliardoemmezzo e non riconosciamo altri che noi perciò ci poniamo contro gli altri seimiliardi; vogliamo farli fuori tutti? Se poi vogliamo proporre la "occidentalizzazione"... ma che vordì?! Vogliamo integrare gli altri, noi che siamo disintegrati come mai in passato, ideologizzati fino al suicidio di massa tra aborto droghe eutanasia genderismi animalismi ecceccecc... popoli demograficamente terminali, dispersi mentali e apolidi culturali in estinzione. Sient'a'mmè: pregare, pregare, pregare!!! Che solo Dio ci può salvare.-

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 02/03/2015 - 09:23

....Alberoni,lei conclude con una frase sublime:..." E fanno male gli altri musulmani a non capire che mostro gli è cresciuto in casa".....La maggior parte degli italiani "fiancheggia" questa deriva(non ho ancora visto cortei di girotonidini,arcomaleni,"centri sociali",ONLUS varie,e cose simili per le strade....),il musulmani "moderati",pure loro "fiancheggiano",facendo finta di...Morale:tempi sempre più bui,ci aspettano!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 29/03/2015 - 18:38

L'HOMO SAPIENS HA DIMOSTRATO DI ESSERE L'ESSERE ANIMATO PIÙ IDIOTA DEL CREATO.