Gli equilibrismi del Salvini di lotta e di governo

Il leader del Carroccio punta a un ruolo da leader del centrodestra. E agisce di conseguenza per attrarre anche i moderati

Non è una gara di velocità, come i cento metri piani che se ne vanno via tutti d'un fiato. Ma piuttosto una corsa di fondo, magari la maratona, dove quel che conta davvero è non solo la resistenza ma pure saper dosare le energie per arrivare freschi allo sprint finale. Una volata che è in programma nel 2018, quando scadrà naturalmente la legislatura, ma che potrebbe tenersi anche prima se – come non è escluso che sia – il governo Renzi non dovesse riuscire a resistere agli scossoni che ormai da qualche mese lo stanno sballottolando da una parte e dall'altra. Tutto questo Matteo Salvini lo sa bene, al punto che da settimane ha iniziato di tanto in tanto a mettere giacca e cravatta per tendere una mano anche a quell'elettorato di centrodestra più moderato che magari qualche perplessità su certi toni del leader della Lega ce l'ha.

Così, dopo il debutto davanti ai giovani di Confindustria al tradizionale raduno di Santa Margherita Ligure di inizio giugno, ieri è stata la volta di una corposa intervista al Sole 24 Ore. Con ampio richiamo in prima e quasi tutta pagina sette dedicata al segretario del Carroccio. In versione decisamente soft rispetto ai toni usati sui social network o nei dibattiti tv. Un Salvini per così dire istituzionale . Pronto, per usare le sue parole, «a governare». E per la prima volta scettico su un addio all'euro. «L'uscita unilaterale dell'Italia – dice al quotidiano degli industriali – sarebbe un casino». Una linea morbida che dura lo spazio di una mattina se già nel pomeriggio, manifestando davanti alla Camera contro il decreto sulle pensioni, torna a proporre «un'uscita concordata e coordinata da una moneta sbagliata, fallimentare e criminale».

Niente di strano, ci mancherebbe. Perché la strategia di comunicazione è giusto che sia modulata a seconda dell'interlocutore. E dunque è nelle cose che Salvini – che alle prossime politiche vuole proporsi come il candidato del centrodestra alla guida del Paese - cerchi di conciliare la linea «di lotta» con quella «di governo». Il vero problema del segretario del Carroccio, però, potrebbe essere quello della tenuta. Perché certi equilibri sono possibili sulla breve distanza ma alla lunga – si votasse nel 2018 o anche nel 2017 – c'è il rischio di un effetto boomerang. Come su Tsipras, per esempio. Che Salvini sta sostenendo a spada tratta in chiave anti euro e anti Ue, ma – dicono i sondaggi riservati – senza scaldare sul punto i cuori del popolo padano che si sente culturalmente e socialmente più vicino alla Svizzera che alla Grecia.

Commenti

michetta

Ven, 03/07/2015 - 08:23

Premesso che è sicuramente Lui', il candidato idoneo a governare il Paese Italia, mi corre l'obbligo di precisare un attimino di esitazione avuta nei suoi confronti, quando manifestò l'intenzione di voler andare in Grecia (per fortuna cancellata quasi subito dalla testa) , avallando le tesi dei masochistici comunistacci Vendola e Grillo.....Vedendo in lui, il Giovane, Capace, Onesto, Serio , ma anche Furbo politico di cui la Nazione ha urgentemente bisogno, spero si circondi di Italiani come Lui per il bene nostro è dei nostri figli. GO SALVINI, GO !!!!!!!

giagir36

Ven, 03/07/2015 - 08:27

Ha ragione Salvini: le regole su cui si basa la Politica monetaria (e non solo monetaria ) dell’Unione europea è troppo penalizzante per l’Italia. E se si va a chiedere, PER FAVORE, qualche cambiamento ci ridono in faccia. È necessario dire chiaramente che siamo pronti a uscire e riacquistare la nostra sovranità. E POI, se si otterranno delle sostanziali modifiche si potrà decidere di restare.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 03/07/2015 - 08:46

DOVREBBE TOGLIERSI L'ORECCHINO, TAGLIARSI LA BARBA, VESTIRSI MEGLIO E MARTELLARE DI PIU' SUGLI ISLAMICI E I ROM...

Ritratto di qwertyfire

qwertyfire

Ven, 03/07/2015 - 08:47

non sapevo che la svizzera avesse l'euro come moneta. A parte nei caveau.

Rossana Rossi

Ven, 03/07/2015 - 10:06

Spero solo che riesca a mantenersi battagliero come si è dimostrato fin'ora e che per essere anche lui 'soft' non si 'governizzi' troppo........c'è bisogno di gente che sappia battere finalmente i pugni sul tavolo.........

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 03/07/2015 - 10:14

Cioè, se ho ben capito la nuova "strategia", Salvini ai moderati dice quello che loro vogliono sentirsi dire (per es. "uscire dall'euro sarebbe un casino"), e lo stesso fa con quelli più estremisti ("uscita unilaterale da una moneta sbagliata, fallimentare e criminale". Insomma, un colpo al cerchio e uno alla botte, e vai, così si diventa leader del centro-destra e si va al governo del Paese. Ma Salvini pensa che gli elettori siano tutti scemi e sprovveduti? Come si fa a dire tutto e il contrario di tutto, e ad essere credibili? I programmi politici devono essere chiari e definiti, perché quando si governa non si possono assumere posizioni da peracottaro, o si sta nell'euro o si esce, tertium non datur. E basta offendere l'intelligenza delle persone!

Ritratto di .renzie2..

.renzie2..

Ven, 03/07/2015 - 10:15

BUFFONE

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Ven, 03/07/2015 - 10:17

@Adalberto Signore ... "Niente di strano, ci mancherebbe. Perché la strategia di comunicazione è giusto che sia modulata a seconda dell'interlocutore" ... nel senso: raccontiamo a tutti quello che vogliono sentirsi dire che così portiamo a casa voti e una volta al governo stiamo zitti ed ubbidienti alle indicazioni che arrivano dall'Europa, come tutti.

Gianca59

Ven, 03/07/2015 - 10:27

"Niente di strano, ci mancherebbe. Perché la strategia di comunicazione è giusto che sia modulata a seconda dell'interlocutore.": niente di strano un corno, sarà il solito che si insedia a palazzo Chigi e non conclude un beato nulla, alla Renzi e alla Berlusconi che dovevano riformare tutto e che non hanno riformato una fava !

michetta

Ven, 03/07/2015 - 11:13

X l'intelligentissimo LIBEROPENSIERO77 - noi, abbiamo già dato! Anche per favorire gentaccia come voi! Voi, imperturbabilmente, continuate a rompere i cosiddetti, solo perché SISTEMATI adeguatamente in posti utili al NIENTE, creati da liberi pensatori, nati sotto Gramsci e Togliatti! Fate un grosso favore a voi stessi ed agli altri, SPARITE DALLA FACCIA DELLA TERRA, poiché per voi, oggi, NON ESISTE PIÙ ALCUN POSTO UTILE!!! GO SALVINI, GO!!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 03/07/2015 - 11:51

X la poco intelligente Michetta. Io una volta votavo per Fini e lo sai benissimo perché abbiamo discusso in proposito, ma adesso ti fa comodo darmi del sinistro, tipico di gentaccia ipocrita come te! Sparisci tu dalla faccia della terra assieme all'imbonitore Salvini! Se il buongiorno si vede dal mattino, cioè già stando all'opposizione si propongono cose contraddittorie, figuriamoci poi al governo. No Michetta, NO Salvini! Ci vogliono persone serie e non buffoni!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 03/07/2015 - 12:39

salvini chi?il fondatore di Comunisti Padani?ha già cambiato idea sull'uscita dall'euro?nessuna sorpresa,è un politicante....anzi per dirla come ho sentito per 20anni,non ha mai lavorato un soo giorno della sua vita.