La Lega è il primo partito, il M5S è (ancora) in calo

Il partito di Salvini cresce ancora. Nuovo passo falso per il M5s. Ma sui rapporti tra Italia e Ue per il 56% ha ragione Bruxelles

Se si votasse oggi per le elezioni europee, la Lega sarebbe il primo partito seguito dal Movimento 5 Stelle. Il 32,1% degli intervistati da EMG Acqua ha, infatti, risposto che voterebbe per il partito guidato da Matteo Salvini. E, mentre il Carroccio continua a crescere, i Cinque Stelle perdono (anche se di poco) ulteriormente terreno. La maggioranza degli italiani, però, non credono che il leader lumbard stia facendo al meglio nel confronto con l'Unione europea sulla manovra economica.

Secondo il sondaggio presentato questa mattina ad Agorà, condotto da Serena Bortone su Rai3, la Lega torna a crescere dello 0,1%. Un nuovo balzo rispetto alla settimana scorsa che fa il paio con l'ennesimo passo indietro dei Cinque Stelle. Il 25,7% ha risposto che voterebbe per il movimento fondato da Beppe Grillo e ora guidato da Luigi Di Maio. La percentuale è calata dell'0,2% rispetto alla rilevazione di una settimana fa. "In totale - si legge nel sondaggio - le intenzioni di voto per i partiti di governo raggiungono il 57,8%". In leggero calo le opposizioni di centrodestra: Forza Italia è al 8,2%, che lascia indietro uno 0,1% rispetto a settimana scorsa, mentre Fratelli d'Italia si attesta (stabilmente) al 4% e Noi con l'Italia cala allo 0,8%.

Secondo il sondaggio, è Salvini l'esponente di governo che conta di più. Infatti, alla domanda "Chi conta di più nel governo?", il 66% ha risposto il leader del Carroccio (stabile rispetto alla settimana scorsa), il 15% il premier del Consiglio Giuseppe Conte (+1%) e il 6% Di Maio (-1%).

Le priorità degli italiani

Secondo il sondaggio EMG Acqua, alla domanda "secondo lei quale dovrebbe essere la priorità del governo?", il 38% degli italiani continua a rispondere il debito pubblico, esattamente come la settimana scorsa. Per il 18% invece gli interventi urgenti sono quota 100 e il superamento della legge Fornero. Una riforma che però calo di un punto percentuale tra le priorità degli elettori. Anche il reddito di cittadinanza (13%) e la flat tax (11%) perdono consensi, di un punto ciascuno. In calo, di due punti, anche la pensione di cittadinanza che risulta una priorità per l'8% degli italiani mentre la pace fiscale sale dal 3 al 5%.

Lo scontro con Bruxelles

Il sondaggio EMG Acqua, presentato oggi ad Agorà, coha analizzato anche i rapporti di forza tra Roma e Bruxlles che in queste settimane si stanno confrontando sulla manovra economica votata dal governo gialloverde. La maggioranza degli elettori (56%) pensa che la Commissione europea abbia ragione e dunque l'Italia debba rispettare le regole previste dell'Unione europea. Il 39% è contrario perché obbedire a Bruxelles metterebbe a rischio la nostra sovranità. In particolare, tra i contrari, il 68% sono elettori della Lega, il 50% elettori del Movimento 5 Stelle.

Commenti
Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 06/12/2018 - 10:13

La priorità del governo il debito pubblico ? Complimenti a tutta la stampa italiane "Il Giornale" compreso, siete riusciti a fare il alvaggio del cervello agli italiani. Ho solo un dubbio , lo avete fatto sapendo, come hanno fatto i Prodi ed i Monti oppure lo avete fatto inconsapevolmente perché siete solo ignoranti in materia economica ? Il debito pubblico NON SI DEVE MAI RIPAGARE, e se lo si fa , lo si fa stampando moneta oppure come ha fatto Draghi con la tastiera del suo pc. Gli italiani dovrebbero fottersene del debito pubblico e chiedere più soldi e più lavoro.

Paolo17

Gio, 06/12/2018 - 10:23

A questo punto, visto che il Decreto Dignità e la conseguente stagnazione del PIL, che l'assoluta mancanza di tagli alle Spese dello Stato (ANZI, SONO DRAMMATICAMENTE AUMENTATE) + aumento ovvio della disoccupazione, porteranno l'Italia ad una recessione tremenda, spero che la Lega arrivi al 40% e che i grillini almeno al 25% in modo da avere una maggioranza stratosferica. Così tutti gli imprenditori del Nord chiudono e falliscono. Solo così, questo popolo di imbecilli capirà cosa vuol dire un siffatto Governo. Sperare nel disastro. Ci cadrò anch'io. Mal comune mezzo gaudio.

Frenzy

Gio, 06/12/2018 - 10:42

"per il 56% ha ragione Bruxelles" le politiche di Bruxelles ci hanno ridotto in miseria, e gli italiani lo sanno molto bene. Tant'è che votano Lega-M5S, non PD-Forza Italia. Ignobile fare politica con FALSI sondaggi.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 06/12/2018 - 11:34

Due punti interessanti: 1. Il PD non e` citato dal Giornale, sara` cresciuto di diversi punti percentuali...2. Salvini e` UN GENIO: Malgrado i problemi dell'Italia siano Debito, Disoccupazione, mancata Crescita, Infrastrutture al collasso, Sanita` e Istruzione senza fondi, eppure Salvini e` riuscito a far credere agli italiani che il problema principale sia l'immigrazione. Forse perche' non ha nessuna idea su come risolvere il resto.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Gio, 06/12/2018 - 12:00

speriamo che si inventino ancora qualche nuova tassa così la colomba pasquale non la mangeranno !!!!

jaguar

Gio, 06/12/2018 - 12:02

Se per il 56% ha ragione Bruxelles allora ci meritiamo questa Europa che ci sta riducendo in miseria.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 06/12/2018 - 12:04

"Il 39% è contrario perché obbedire a Bruxelles metterebbe a rischio la nostra sovranità"...Probabilmente anche Riina ha detto cosi` quando lo hanno arrestato. 39% di malfattori che ignorano che leggi e regole si rispettano, o se non vanno bene si cambiano. Questo nel mondo civile. Forse nel lupanare nel quale sono stati allevati non valeva.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 06/12/2018 - 12:10

Robespierre 10:13, con le utopie non si va molto lontano, se non si sta contemporaneamente con gli occhi e la mente ben legati alla realtà, al suo stato attuale, a come effettivamente stia evolvendo, sotto quali precise cause, come su di esse si possa intervenire e con quali effetti. Il mondo chiede maggiore consapevolezza che non quella che serve per spararle grosse e poi perdere mesi a tergiversare, perché c'è chi ti sveglia dai sogni.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 06/12/2018 - 12:19

Certo che ci vuole una bella fantasia giornalistica (e ignoranza matematica) a parlare di un “balzo” dello 0,1% e di un “crollo” dello 0,2% quando è arcinoto che in questi tipi di sondaggio l’errore statistico che si commette si aggira sui DUE punti percentuali in più o in meno! In realtà, dal punto di vista tecnico, i partiti presi in esame si mantengono stabili rispetto al sondaggio precedente.

ginobernard

Gio, 06/12/2018 - 12:41

ma non basta ... ci vuole almeno il 37% perchè un 3% lo porta in dote la Meloni ... e poi inizia la riscossa ... civile.

Andrea_Berna

Gio, 06/12/2018 - 12:52

Che gli italiani stiano dalla parte dell'UE e mettano il debito al primo punto dell'agenda fa sinceramente ridere. Alla luce di questo immagino che anche il resto del sondaggio sia da prendere col beneficio di... una grossa risata.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 06/12/2018 - 14:13

Andrea_Berna - lei invece fa piangere, per l'ignoranza crassa che rivela il suo commento. L'Italia e` uno degli Stati Fondatori dell'UE, e ha nel suo DNA l'armonia con gli altri Stati, diversamente da Mussolini e Hitler. E infatti una delle ragioni principali dell'Unione e` stata quella di evitare altre tragedie di guerre in casa nostra, e infatti ha garantito pace per 70 anni. E poi c'e` la creazione di un mercato comune che andasse oltre le frontiere e i dazi, creando un gigante economico di mezzo miliardo di persone con il secondo PIL del Pianeta dopo la Cina. Senza contare tutte le attivita` e legislazioni che regolano la vita delle persone e garantiscono loro benessere, sicurezza, e tutto cio` che serve al vivere civile. Lei ce l'ha il navigatore? Cerchi cos'e` Galileo in quel contesto. Lei assume medicinali? Lei mangia senza rischio di avvelenamenti vari? Lei ha un conto in banca? Lei tiene alle sua privacy? etc etc etc. Prima di scrivere caxxate, LEGGA! Si istruisca!

paolo1944

Gio, 06/12/2018 - 15:02

Ancora un 25% li voterebbe, i 5 stalle! Cos'altro devono fare per far capire a tutti che stanno bene solo al bar sport? Povera Italia.

maurizio-macold

Gio, 06/12/2018 - 16:26

Il M5S e' destinato a scomparire gia' dopo le prossime elezioni europee. Si dividera' in almeno tre componenti, una di destra estrema (Di Battista), una di sinistra (Fico), ed un rimasuglio restera' a Di Maio. E formare il prossimo governo sara' quasi impossibile. La vera alternativa e' un partito moderato di centro con leader un imprenditore di provate capacita': in Italia ne abbiamo diversi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 06/12/2018 - 16:50

Ma hanno legato la Borsa all'andamento dei 5 stelle? Perchè cala uno e cala anche l'altro.

luna serra

Gio, 06/12/2018 - 16:52

in credo nei sondaggi sentendo la gente nelle piazze molti non voterebbero più il M5S e se approvano la legge sulla tasse per le auto ancora di meno

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 06/12/2018 - 16:57

@Maximilien1791, appunto, se tutti gli stranieri che da anni che continuano a spedire soldi fuori, come pure i correntisti che li portano tipo in Svizzera o chi investe all'estero, come tutti gli evasori, come quando c'è più import che export, se non si stampa moneta alla fine rimarremo solo con i centesimi in mano.

buonaparte

Gio, 06/12/2018 - 18:15

se credete ai sondaggi di agora su rai 3 siete ridotti alla canna del gas . nemmeno ai tempi di stalin in russia facevamo programmi cosi faziosi e falsi a favore del partito comunista .