Loretta Goggi in lacrime: "La morte di Gianni è un male inguaribile"

L'attrice da Giletti: "Ho vissuto tre vite, poi è arrivato Carlo Conti"

Loretta Goggi torna in tv e si sfoga con Massimo Giletti: "La morte di Gianni Brezza è una malattia inguaribile", ha detto l'attrice e conduttrice scoppiando in lacrime.

La Goggi ha raccontato le sue tre vite: "La prima è la vita con i miei familiari e il lavoro. Poi c'è stato il matrimonio, l'unione di 32 anni con Gianni, e qui c'è stata la seconda Loretta, che si è messa al servizio non tanto del lavoro ma della vita di donna e dell'amore. La terza Loretta nasce da un grande dolore ma è una rinascita fatta di tutte le esperienze che ho maturato. Ormai credo di essere Gianni qualche volta. La solitudine non l’ho mai conosciuta, sono stata baciata da Dio. Non mi sento sola nemmeno adesso che Gianni non è materialmente con me.”

I due si sono conosciuti nel 1979 e, dopo ben 29 anni di convivenza, si sono sposati nel 2008: un amore distrutto dalla morte di lui, avvenuta nel 2011. "Dopo la morte di Gianni ero un’ameba, non facevo più niente. Innanzitutto devo dire grazie a mia sorella Daniela, che mi ha detto Ho bisogno di te. Da allora ho ricominciato a viaggiare. Poi è arrivato Carlo Conti, una persona delicata cui devo tanto".