La Merkel minaccia Londra: "Attenti a quello che fate"

La Cancelliera: «Niente accesso al mercato Ue senza libera circolazione di persone in Gran Bretagna»

Berlino - Lo scorso luglio, quando si insediò a Downing street per sostituire il dimissionario David Cameron, in molti scommisero che Theresa May avrebbe trovato in Angela Merkel una solida alleata. Nonostante il disappunto dei tedeschi per la Brexit, la cancelliera non aveva allora né ha oggi alcun interesse a frapporre ostacoli al libero scambio fra la Germania e la Gran Bretagna. E così è stato: fra le due leader c'è stata una telefonata molto cordiale appena May è subentrata a Cameron e la stessa premier una settimana dopo ha scelto proprio Berlino per la sua prima visita ufficiale all'estero. Una simpatia ben sostanziata dagli scambi commerciali. L'Istat tedesco ricorda che nel 2015 la Repubblica federale ha esportato beni e servizi nel Regno Unito per 89 miliardi di euro, importando a sua volta da Albione per 38 miliardi, con un saldo commerciale positivo per i tedeschi per ben 50 miliardi, il secondo valore più alto in assoluto dopo i +54 miliardi della bilancia commerciale con gli Usa. Merkel avrebbe dunque fatto di tutto per concedere un buon accordo di libero scambio a May. Meglio ancora se l'intesa potesse apparire ammantata di condizioni capestro per gli inglesi, così da disincentivare le spinte centrifughe di altri paesi membri colti da crisi di euroscetticismo.

Quello che gli esperti non avevano però previsto è che i temuti ostacoli potessero arrivare non dall'Ue, che la cancelliera sa tenere a bada come nessun altro, ma dalla stessa Gran Bretagna. A mandare in frantumi la tacita intesa sono bastate le parole della ministra inglese degli Interni Amber Rudd che ha sollecitato le imprese britanniche a stilare una lista di dipendenti Ue; un chiaro invito a privilegiare la forza lavoro nazionale. Secondo Rudd i lavoratori e gli studenti stranieri sono troppi e obbligare le aziende a svelare quanti stranieri impiegano provocherebbe un salutare passo verso l'autarchia delle risorse umane. Uno schiaffo in faccia per Merkel, paladina della libera circolazione di merci e persone attraverso il Vecchio continente, e per i 300 mila lavoratori tedeschi ufficialmente registrati nel Regno Unito. «Se non chiariamo che il pieno accesso al mercato interno europeo è legato alla piena libertà di circolazione allora scateneremo un movimento in Europa per cui ogni Stato membro vorrà fare solo quello che gli pare», ha scandito giovedì Merkel rivolta alla platea della Bdi, la Confindustria tedesca. E sebbene i negoziati sulla Brexit saranno divisi settore per settore, i principi generali dell'Ue dovranno essere rispettati, ha ribadito la cancelliera. Merkel ha poi sollecitato le imprese tedesche a sostenere la linea dura del governo federale: la posta in gioco, ha fatto capire, è la tenuta della stessa Unione europea. Per una volta sia lei che il vicecancelliere socialdemocratico Sigmar Gabriel hanno dato prova di unità d'intenti: l'auspicato accesso degli inglesi al mercato unico anche dopo l'uscita di Londra dall'Ue è vincolato all'accettazione della libertà di movimento, ha ribadito Gabriel, «è questo non ci dovrà impedire di tentare di tenere i britannici il più vicino possibile all'Europa. La cancelliera ha da parte sua concluso il proprio intervento con un monito valido per May, per Rudd e per il ministro degli Esteri inglese Boris Johnson secondo cui il mercato interno europeo e la libertà di circolazione non dovrebbero essere più considerati una cosa sola: «Il negoziato per la Brexit non sarà facile» ha garantito.

Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 07/10/2016 - 08:58

L'arroganza tedesca c'è sempre. Stia attenta la kulona perché ha portato la granai e l'Europa al fallimento. Per i tedeschi è già la tarda sconfitta in 100 anni. Basta rompicoglions.

amicomuffo

Ven, 07/10/2016 - 09:16

ti brucia perchè gli inglesi se la sono filata? E non puoi fare a loro, quello che la tua nazione stà facendo con noi?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 07/10/2016 - 09:25

mi sembra che la Merkel come politica valga molto di più di altri europei.

maggie65

Ven, 07/10/2016 - 09:50

Frau Merkel, la lezione di Dresda non è bastata ? La storia insegna, la Germania avanza, sembra sul punto della vittoria, ma poi viene regolarmente annientata

cameo44

Ven, 07/10/2016 - 10:33

La Merkel è un pericolo minaccia Londra a quale titolo lo sa solo Lei o pensa che Lei e la Sua Germania possano dominare tutti gli altri paesi della UE? La Germania è sempre stata un pericolo il passato c'è lo insegna adesso vuole fare terrorismo politico ed avere la supremazia su tutti mandatela al quel paese prima che sia troppo tardi

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Ven, 07/10/2016 - 10:37

Gli inglesi essendo orgogliosi non molleranno di un centimetro. Andranno a sbatttere turgidi e fieri, salvo poi tornare con il cappello in mano a chiedere accordi commerciali. Altrochè amor di patria, è pur sempre il Dio soldo a far girare il mondo.

nopolcorrect

Ven, 07/10/2016 - 10:48

Per carità, i Tedeschi evitino le guerre con la Gran Bretagna, la storia dovrebbe insegnare loro qualcosa. La realtà è che l'Unione Europea è stata basata in gran parte su utopie irrealizzabili. "Libera circolazione"? Si, ma entro certi limiti, quando il numero degli immigrati diventa troppo alto c'è l'ovvia reazione dei nativi che ha un nome preciso, si chiama nativismo. Insomma io posso accettare un certo numero di ospiti a casa mia ma non più di tanti e io voglio restare padrone a casa mia. Chiaro?

linoalo1

Ven, 07/10/2016 - 11:07

Figurati,alla G.B.,cosa gliene frega!!!Anzi,adesso,a Maggior Ragione,è contenta di essere uscita dall'U.E,!!!

avallerosa

Ven, 07/10/2016 - 11:16

La merkel rosica rosica rosica. Italia quando uscirai anche te?

dot-benito

Ven, 07/10/2016 - 11:42

con questa culona penso che anche noi italiani dovremmo uscire dall'euro

Libertà75

Ven, 07/10/2016 - 12:02

gli inglesi non vogliono più sostenere l'economia tedesca, questo è il prezzo che deve pagare la germania per il suo cieco e bieco egoismo

Una-mattina-mi-...

Ven, 07/10/2016 - 12:38

L'ULTIMA VOLTA CHE LA GERMANIA HA SFIDATO LA GB NON E' FINITA ESATTAMENTE COME SPERAVANO. SI VEDE CHE LA MERKEL CREDE DI ESSERE "DIVERSA".

Fjr

Ven, 07/10/2016 - 13:31

Ma ritirati buffona , il tanto paventato disastro in seguito alla Brexit si è' dimostrato un'autogol per i tedeschi e la rinascita economica del Regno Unito, è' ora che te ne vai in pensione magari anticipata perché' di danni ne hai fatti anche troppi